Cava dei veleni 2
Cava dei veleni 2
Ambiente

Cava fumante a rischio esplosione, Di Gregorio: «Stiamo programmando la bonifica»

Ma precisa: «Intervento delicato, sbagliare potrebbe causare danni»

Parole positive e rassicuranti sono state spese dall'assessore all'ambiente, Michele Di Gregorio sull'attuale situazione della cava fumante nel corso della conferenza sulla discarica di Trani. «In Contrada Monachelle sono in corso le attività di monitoraggio e di preparazione per la bonifica. Qualche giorno fa abbiamo fatto un tavolo tecnico al Comune con Arpa, Asl, Vigili del Fuoco e Carabinieri. Si è accertata la proprietà che sta mettendo a disposizione tecnici molto qualificati. Ci troviamo di fronte un interlocutore affidabile che si è reso disponibile a porre rimedio a questa grave emergenza».

«Il problema ora - ha continuato - è come svolgere le attività di bonifica. Abbiamo accertato ciò che si nasconde sotto la cava, sono idrocarburi, olii minerali che sono stati sversati non sappiamo ancora in quale quantità. Un intervento sbagliato potrebbe causare tantissimi danno. Lunedì mattina effettueremo un sopralluogo tecnico con i vigili del fuoco, Asl, Arpa sotto stretta sorveglianza della Procura e proprio alla luce di questa particolarità tecnica si stabilirà il tipo di attività da eseguire. Quindi si sta già programmando l'intervento di bonifica del sito. Il rischio di esplosione ci potrebbe essere, non lo nego, qualora si agisse in maniera incauta».

Nulla di nuovo, quindi, rispetto quanto già affermato dal sindaco Bottaro durante l'ultimo Consiglio Comunale. Il primo cittadino in quella sede aveva anche rassicurato i consiglieri in aula che chiedevano risposte circa la tossicità dei fumi e le conseguenze che potrebbero causare sulla salute pubblica: «La situazione è monitorata – aveva risposto. L'aria è nociva solamente se ci si reca sul posto e nel raggio di 10 metri». Affermazioni che inevitabilmente hanno suscitato la reazione dei comitati e associazioni ambientaliste.
  • Michele Di Gregorio
Altri contenuti a tema
Sversamento di percolato, Di Gregorio: «Non ci sono prove che l'insozzamento sia stato causato da mezzi Amiu» Sversamento di percolato, Di Gregorio: «Non ci sono prove che l'insozzamento sia stato causato da mezzi Amiu» La verità dell'assessore dopo la denuncia della consigliera Barresi
Camion tranese e manici di scopa Camion tranese e manici di scopa Mazza e panella di Giovanni Ronco
1 Caso rifiuti chemioterapici, ecco la “verità” dell’assessore Di Gregorio Caso rifiuti chemioterapici, ecco la “verità” dell’assessore Di Gregorio In una nota la ricostruzione di quanto accaduto che discolpa l’Amiu e l’Amministrazione
5 Deiezioni canine in città: il Comune di Trani sottoscrive una convenzione con l'Oipa Deiezioni canine in città: il Comune di Trani sottoscrive una convenzione con l'Oipa L'assessore Di Gregorio: «Stanco di ricevere continue lamentele della cittadinanza»
Cava fumante e discarica, Di Gregorio risponde a Trani a Capo: «Solo chiacchiere e pettegolezzi» Cava fumante e discarica, Di Gregorio risponde a Trani a Capo: «Solo chiacchiere e pettegolezzi» L'assessore: «Si sta lavorando per porre rimedi a disastri provocati da altri»
Addio sosta selvaggia in via Pola, installati i paletti contro gli incivili Addio sosta selvaggia in via Pola, installati i paletti contro gli incivili Palmieri (Uildm): «Ringraziamo quando un amministratore si adopera per risolvere un problema»
3 Tutte le "insufficienze" della politica di questa settimana, si salvano in due Tutte le "insufficienze" della politica di questa settimana, si salvano in due Le Pagella del prof. Giovanni Ronco
Mobilità casa-scuola, Trani beneficiaria di 200mila euro Mobilità casa-scuola, Trani beneficiaria di 200mila euro Tra i progetti anche la realizzazione di una pista ciclabile in via Falcone
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.