auditorium
auditorium
Attualità

Da Auditorium ad Aula di Giustizia: oggi a San Magno l'udienza del processo per la strage dei treni

Garantito il rispetto delle linee guida presenti nel Protocollo Anticontagio Sars Cov-19

Da questa mattina l'Auditorium della nuova Chiesa di San Magno di Trani è trasformato in Aula di Giustizia: quell'ampio spazio è stato infatti scelto come sede delle udienze del processo relativo al disastro ferroviario avvenuto sulla linea Andria-Corato del 12 luglio 2016.

E così, a cominciare da oggi (e per le successive udienze, almeno fino al prossimo mese di luglio) in quell'ampio Auditorium di nuovissima realizzazione si svolge il processo nella massima sicurezza, quella dettata dalle norme anticovid.

Come si ricorderà, le precedenti udienze del processo si erano svolte dapprima nell'aula bunker del supercarcere di Trani, poi nel corso di questi due anni era stato trasferito poi (per ragioni di spazio, e per le regole del distanziamento previste) nelle aule della Corte d'Assise del Tribunale di Trani, e infine nell'auditorium "Baglioni" di Andria.

Poi la necessità di uno spazio più adeguato: la nuova sede delle udienze è stata scelta con scrupolo dal Tribunale di Trani, con il suo Presidente dott. Antonio De Luce, al fine di garantire il rispetto delle linee guida presenti nel Protocollo Anticontagio Sars Cov-19. L'Auditorium della chiesa di San Magno, di nuova costruzione, è stato "allestito" con l'intervento del personale del Tribunale e la supervisione del Rspp (responsabile servizio prevenzione e protezione) dott. Gilberto Iannone.

Oltre alle più note norme per il rispetto del distanziamento di 2 metri, il controllo della temperatura e la presenza dei distributori di gel igienizzante, la struttura presenta un impianto di climatizzazione a ricambio d'aria atto a garantire la ventilazione costante dei locali e una configurazione planimetrica tale da ospitare oltre 60 persone nel pieno rispetto della distanza interpersonale di 2m opportunamente segnalata. Oggi in Aula erano presenti ben 49 persone tra Giudici, PM, Avvocati e Personale del Tribunale.
auditoriumauditoriumauditorium
  • Tribunale di Trani
Altri contenuti a tema
Richiesta di rinvio a giudizio per la questione "Le Lampare" Richiesta di rinvio a giudizio per la questione "Le Lampare" Udienza fissata per lunedì 25 ottobre davanti al Gip
26 Sì è spento l'avvocato Friggione, Toga di Platino del Foro di Trani Sì è spento l'avvocato Friggione, Toga di Platino del Foro di Trani Aveva 92 anni: una vita tra professione, famiglia ma anche impegno politico
Processo disastro ferroviario Andria-Corato: ascoltato l'ex assessore regionale Giannini Processo disastro ferroviario Andria-Corato: ascoltato l'ex assessore regionale Giannini Prossima udienza il 28 ottobre nell'Auditorium della chiesa di S. Magno
Prima udienza al Tribunale di Trani per Claudia Gerini: e non è un film Prima udienza al Tribunale di Trani per Claudia Gerini: e non è un film L'attrice è accusata del furto di un cellulare a un paparazzo
Assolta in Appello l'avv. Giuseppina Chiarello: "Il fatto non costituisce reato" Assolta in Appello l'avv. Giuseppina Chiarello: "Il fatto non costituisce reato" Ribaltata la sentenza di Primo Grado del Tribunale di Trani
Condanna a trent'anni  per Patrizio Lomolino, riconosciuto colpevole di omicidio Condanna a trent'anni per Patrizio Lomolino, riconosciuto colpevole di omicidio La decisione del tribunale di Trani per l'omicidio del trans Aldomiro Gomes nel 2007
Giustizia svenduta, Nardi torna in libertà Giustizia svenduta, Nardi torna in libertà Cessate le esigenze cautelari
Morte di Raffaele Casale, papà Felice: «Verità e giustizia per mio figlio» Morte di Raffaele Casale, papà Felice: «Verità e giustizia per mio figlio» E il caso finisce anche su “Chi l’ha visto” in attesa che il Gip accolga o meno la richiesta di archiviazione
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.