Defibrillatori
Defibrillatori
Territorio

Defibrillatori, Mennea: «Trani è già avanti in fatto di cardio-protezione»

Un messaggio di sicurezza e tutela della salute nella collettività da parte delle istituzioni


"La legge regionale sui defibrillatori comincia a prendere corpo, perché è aumentato sicuramente il grado di sensibilità rispetto alla problematica dell'infarto e alla necessità di operare una cardio-prevenzione da parte dei Comuni. E Trani è uno di quelli che subito ha raccolto questa opportunità, perché la prevenzione trasmette evidentemente un messaggio di sicurezza e tutela della salute nella collettività da parte delle istituzioni". Lo dichiara il consigliere regionale Ruggiero Mennea, primo firmatario della legge pugliese sulla diffusione dei defibrillatori, che questa sera ha partecipato a un dibattito nella biblioteca "Bovio" di Trani, insieme al sindaco Amedeo Bottaro, a diversi rappresentanti dell'amministrazione comunale e della Polizia locale, ma anche del Seus 118 Bari-Bat e degli Oer.

"Non appena la Regione avrà acquistato i defibrillatori, che saranno poi trasferiti ai singoli Comuni insieme al finanziamento per la formazione – prosegue Mennea - città come Trani si troveranno pronte a raccogliere questa nuova opportunità per mettere in cardio-sicurezza i luoghi più frequentati dai cittadini. Mi riferisco alle palestre, alle scuole, a tutti gli edifici pubblici e alle aziende, ai luoghi di intrattenimento per anziani e bambini. Trani sta dimostrando di essere un passo avanti per attuare un programma di cardio-protezione. Di questo – sottolinea - va dato merito al sindaco Amedeo Bottaro, che mai ha trascurato questo aspetto e oggi sta raccogliendo i frutti della legge che ho voluto promuovere per diffondere la cultura della prevenzione e l'attuazione di un piano per assicurare la presenza dei defibrillatori all'interno del territorio cittadino. Va dato merito anche alla solerzia della Asl Bat e dei suoi massimi referenti medici e all'attenzione sempre dimostrata dal consigliere comunale e provinciale, Carlo Avantario, insieme a tutti coloro che hanno organizzato questo progetto. Ricordo a tutti, oltre che a me stesso – conclude Mennea – che un defibrillatore può essere decisivo per salvare la vita di una persona colta da infarto".
  • Sanità
Altri contenuti a tema
La sanità a fianco dei poveri, a Trani nasce l'ambulatorio medico "Giuseppe Moscati" La sanità a fianco dei poveri, a Trani nasce l'ambulatorio medico "Giuseppe Moscati" Offrirà assistenza alle persone iscritte nei registri della Caritas diocesana
Un aiuto per le persone anziane e sole, ecco il Barattolo della Salute Un aiuto per le persone anziane e sole, ecco il Barattolo della Salute Il progetto realizzato da Croce Bianca e Lions
Ambulatorio medico "Giuseppe Moscati", venerdì la benedizione dei locali Ambulatorio medico "Giuseppe Moscati", venerdì la benedizione dei locali Prende forma il progetto sanitario voluto da Associazione Orizzonti, Parrocchia Spirito Santo e Caritas cittadina
Sanità, si riduce per la Puglia la mobilità passiva. Ricoveri diminuiti del 21% dal 2006 al 2017 Sanità, si riduce per la Puglia la mobilità passiva. Ricoveri diminuiti del 21% dal 2006 al 2017 Dati confortanti arrivano dal Ministero della Salute
Diabete, novità per i portatori di sensori e microinfusori: oggi convegno della Croce Bianca di Trani Diabete, novità per i portatori di sensori e microinfusori: oggi convegno della Croce Bianca di Trani L'iniziativa per informare sul nuovo assetto regionale in materia di cure
1 Diabete, novità per i portatori di sensori e microinfusori: convegno della Croce Bianca di Trani Diabete, novità per i portatori di sensori e microinfusori: convegno della Croce Bianca di Trani L'iniziativa per informare sul nuovo assetto regionale in materia di cure
2 Sanità, rivoluzione liste d'attesa: Santorsola boccia la manovra del M5S Sanità, rivoluzione liste d'attesa: Santorsola boccia la manovra del M5S «Trasformare i medici in capri espiatori di un sistema in crisi economica ed organizzativa non risolverà le cose»
3 Alla ricerca del Protocollo perduto: sanità e cittadini in subbuglio Alla ricerca del Protocollo perduto: sanità e cittadini in subbuglio Giovanni Ronco replica al direttore della Asl Delle Donne
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.