Papagni e Di Lernia
Papagni e Di Lernia
Politica

Dimissioni Guadagnuolo, Papagni e Di Lernia: «Sono cosa buona e giusta»

Le consigliere del M5S: «Il sindaco condivida con i cittadini la scelta di un nuovo Ad»

Le dimissioni dell'ingegner Guadagnuolo da AD di AMIU per quanto ci riguarda sono cosa buona e giusta. Nominato dalla precedente amministrazione di destra, riconfermato dall'attuale amministrazione di centrosinistra, non è stato in grado o non ha voluto agire con un minimo di trasparenza sia sul disastro ambientale in corso in discarica, sia sulla terribile situazione economica dell'azienda.Mai un filo di trasparenza sullo stato della discarica, mai un filo di trasparenza sulle assunzioni selvagge di parenti di amministratori locali. Possiamo pensare che qualcosa si sia rotto dopo la nostra mozione per il suo allontanamento, dato che è rinviato a giudizio?

Ricordiamo consigli comunali, interviste pubbliche in cui Bottaro è stato il primo ed estremo baluardo delle capacità di Guadagnolo. Lo ha osannato come un ultras, lo ha difeso come un avvocato fa con il suo miglior cliente, lo ha assecondato come uno psichiatra. Potremmo fare illazioni a non finire sulle motivazioni che hanno spinto l'AD Guadagnuolo a dimettersi ma in qualunque caso resterebbe la magrissima figura che il sindaco Bottaro ha fatto e continuerà a mantenere imperituramente per non aver rispettato il patto etico, la Carta di Avviso Pubblico, da lui stesso spinto in Consiglio Comunale. Questa è e rimarrà la dimostrazione del fatto che la parola di Bottaro, la sua etica, è carta straccia, l'importante è che non abbia conseguenze giudiziarie.

Crediamo, in ultimo, che con l'avvento del governo e del Ministro Sergio Costa sia cambiata quella che era in passato la gestione dei problemi di natura ambientale. A noi risulta che da qualche mese le richieste di adeguamento della discarica al piano di caratterizzazione ed alle prescrizioni degli Enti ambientali, stiano diventando sempre più pressanti ed incisive. Se sommiamo a questa una conferma dell'AD in barba alle norme del codice Etico, un avvio della raccolta differenziata porta a porta non più procrastinabile, una gestione antieconomica del servizio rifiuti, e tutte le altre operazioni all'interno di Amiu definite come "discutibili", abbiamo la cifra della pressione che sia l'AD che il sindaco si sono trovati a subire. Lasciamo voi discutere su chi dei due abbia lasciato l'altro.

Noi, imperterriti, invitiamo il sindaco ad agire almeno una volta con trasparenza, condividendo con i cittadini la scelta di un nuovo AD specchiato ed esperto. Se poi non è in grado neanche di fare questa condivisione si dimettesse anche lui.

P.S. Vista la totale mancanza di trasparenza condivisa, cogliamo il momento per aspettarci e auspicare anche le dimissioni dell'AD di Amet Danisi o almeno un intervento chiarificatore del per niente etico sindaco.

Le Portavoce del Movimento Cinque Stelle Trani,
Luisa Di Lernia
Antonella Papagni
  • Movimento 5 stelle
Altri contenuti a tema
2 Alberi pluridecennali abbattuti: difesa della pubblica incolumità o fattore estetico? Alberi pluridecennali abbattuti: difesa della pubblica incolumità o fattore estetico? Di Lernia e Branà (M5S) interrogano l'assessore di Gregorio e chiedono di accedere agli atti
Vito Branà consigliere comunale del M5S: in Consiglio la proclamazione Vito Branà consigliere comunale del M5S: in Consiglio la proclamazione Per immediata esecutività della delibera il pentastellato è già tra i banchi di Palazzo Palmieri
Consulta Ambientale, Di Lernia (M5S): «È lettera morta» Consulta Ambientale, Di Lernia (M5S): «È lettera morta» E aggiunge: «Vorremmo che alle promesse seguissero le azioni concrete»
Lo sport negli istituti minorili: disegno di legge della senatrice Angela Bruna Piarulli (M5S) Lo sport negli istituti minorili: disegno di legge della senatrice Angela Bruna Piarulli (M5S) Il provvedimento si inserisce nel più ampio assetto della riforma penitenziaria del governo Conte
Teledehon "spegne" il Movimento 5 Stelle: «Da loro colpo durissimo a democrazia e pluralismo dell'informazione» Teledehon "spegne" il Movimento 5 Stelle: «Da loro colpo durissimo a democrazia e pluralismo dell'informazione» Il deputato M5S D'Ambrosio replica: «Le critiche andavano prima rivolte a Gentiloni e al PD»
Antonella Papagni (M5S) nuova presidente della quarta Commissione consiliare Antonella Papagni (M5S) nuova presidente della quarta Commissione consiliare Un impegno più intenso nel controllo della maggioranza?
Festa dell'albero, in città saranno piantate 120 piantine Festa dell'albero, in città saranno piantate 120 piantine In parte saranno donate alle scuole. Un'iniziativa del Movimento Cinque Stelle di Trani
Io giornalista mai insultato dai grillini locali Io giornalista mai insultato dai grillini locali Mazza e panella di Giovanni Ronco
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.