Antonio Savasta
Antonio Savasta
Cronaca

Giustizia svenduta, annullate condanne primo grado Savasta e Scimè

Il processo riparte da zero a Potenza

Come accaduto per l'ex gip di Trani Michele Nardi, riparte da zero e si sposta a Potenza anche il processo agli ex pm Antonio Savasta e Luigi Scimè imputati in seguito all'inchiesta della Procura di Lecce sulla "Giustizia svenduta" al Tribunale di Trani dal 2014 al 2018 per sentenze e azioni giudiziarie pilotate.

I giudici della Corte d'Appello di Lecce (presidente Nicola Lariccia) hanno infatti annullato la sentenza di condanna in abbreviato (10 anni inflitti a Savasta e 4 anni a Scimè), trasmettendo gli atti alla Procura di Potenza.

Nel procedimento oltre a Savasta e Scimè compaiono anche gli avvocati Ruggero Sfrecola, Giacomo Ragno e l'immobiliarista Luigi D'Agostino. Anche per loro le condanne sono state annullate. La Corte ha accolto così l'eccezione di incompetenza territoriale-funzionale presentata dalle difese sulla scorta di quanto deciso lo scorso settembre dal gip di Lecce Laura Liguori che, in merito al terzo filone dell'inchiesta, nel quale compaiono 12 persone tra cui Emilia Savasta, la sorella dell'ex pm, aveva dichiarato la propria incompetenza territoriale trasmettendo gli atti alla Procura di Potenza, aderendo così all'impostazione data dalla Corte d'Appello in altra composizione.

Lo scorso primo aprile la Corte d'appello (in altra composizione) aveva annullato la sentenza di primo grado con la quale l'ex gip Nardi era stato condannato a 16 anni e 9 mesi per associazione per delinquere finalizzata alla corruzione in atti giudiziari.
  • Tribunale di Trani
Altri contenuti a tema
Processo Abbatangelo, assolti dal reato di omicidio colposo i due medici imputati Processo Abbatangelo, assolti dal reato di omicidio colposo i due medici imputati La donna di 41 anni morì in piena pandemia dopo essersi recato al Pronto Soccorso di Trani
Archiviazione morte Raffaele Casale, il padre: "Dagli atti sparite foto e registrazioni" Archiviazione morte Raffaele Casale, il padre: "Dagli atti sparite foto e registrazioni" Raffaele Casale chiede giustizia da anni e denuncia troppe prove insabbiate rispetto a colpe evidenti
Minacce ai testimoni a Trani: i pm Pesce e Ruggiero saranno sospesi e poi trasferiti con nuove funzioni Minacce ai testimoni a Trani: i pm Pesce e Ruggiero saranno sospesi e poi trasferiti con nuove funzioni Entrambi andranno a fare i giudici civili, l'uno a Milano l'altro a Torino
Inchiesta "Le Lampare al Fortino": assolti Bologna, Capone, Ciliento, Di Staso e Lignola Inchiesta "Le Lampare al Fortino": assolti Bologna, Capone, Ciliento, Di Staso e Lignola Per il Gip "i fatti non costituiscono reato"
Inchiesta Soave: stralciata la posizione di Michele Nardi Inchiesta Soave: stralciata la posizione di Michele Nardi L'ex magistrato di Trani era stato accusato di tentata concussione insieme al commercialista Massimiliano Soave
Chiusura di Piazza Re Manfredi, continua la polemica Chiusura di Piazza Re Manfredi, continua la polemica L'ex consigliere Maria Grazia Cinquepalmi interviene sulla questione accendendo i fari sul project financing
Allarme bomba nel tribunale civile di Trani, evacuato Palazzo Candido: nessun ordigno nell'edificio Allarme bomba nel tribunale civile di Trani, evacuato Palazzo Candido: nessun ordigno nell'edificio Le misure ed il piano di sicurezza sono stati attivati dopo una telefonata che annunciava la presenza di un ordigno nell'immobile
"Benzinaio più caro d'Italia": ore di attesa per la decisione del Giudice sulla risoluzione del contratto di gestione "Benzinaio più caro d'Italia": ore di attesa per la decisione del Giudice sulla risoluzione del contratto di gestione Nell'udienza del 5 giugno i fratelli Centrone si sono opposti alla richiesta della Ip
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.