Scuola D'Annunzio
Scuola D'Annunzio
Scuola e Lavoro

"I bambini pensano diritti": alla D'Annunzio sipario sul progetto nazionale

Gli alunni hanno inviato all’Autorità del Garante tre nuovi diritti

Venerdì 7 giugno 2019, nella palestra del plesso "G.D'Annunio", si è svolta la manifestazione finale del Progetto nazionale volto alla promozione e divulgazione della Convenzione dei diritti del fanciullo, patrocinato dall'Autorità del Garante per l'infanzia e l'Adolescenza, in collaborazione con l'Associazione "Così per gioco". Tutto ebbe inizio a novembre 2018, quando il 3^ Circolo aderì al progetto fortemente voluto dal dirigente scolastico, Michele Maggialetti, e coordinato dalla referente all'inclusione Cinzia Losappio.

Dopo aver avviato un percorso di lavoro da parte delle docenti della "Papa Giovanni XXIII" con le classi coinvolte, il 30 marzo 2019 fu la volta dell'incontro ludico con l'esperta Sonia Scalco, eccellente coach delle giovani menti che, attraverso giochi sapientemente condotti, riuscì a sondare il mondo interiore dei piccoli ed a tirar fuori i loro bisogni. Di qui il ritorno al lavoro da portare avanti nelle classi, per continuare ad approfondire la convenzione attraverso il libro "Viaggio alla scoperta dei Diritti dei bambini" , in compagnia del topomastro Geronimo Stilton.

E dalle solide radici della Convenzione stessa pian piano sono nati nuovi rami su cui far sbocciare anche nuovi diritti, per rispondere ad attuali bisogni avvertiti dai bambini nel mondo di oggi, un mondo dove spesso non si sentono sicuri, dove i piccoli sono protagonisti di storie di diritti violati o negati, un mondo in cui di frequente accadono fatti che li spaventano. Attraverso numerosi lavori creativi, gli alunni hanno espresso tutta la propria interiorità e, come previsto dal Progetto, sono stati inviati all'Autorità del Garante tre nuovi diritti venuti fuori dalle classi della scuola primaria "Papa Giovanni XXIII":
- Diritto di esprimere le proprie emozioni:
- Diritto di vivere in un mondo pulito e non inquinato,
- Diritto di avere scuole sicure.

Un bisogno molto avvertito, quest'ultimo, dai bambini alla luce di quanto essi stessi hanno avuto modo di sperimentare a seguito della chiusura del loro amato plesso. Contestualmente alla mostra dei lavori, la trasposizione della Costituzione in un recital di fine anno da parte degli alunni della classe 5^D della "Papa Giovanni XXIII". La manifestazione si è conclusa per tutti con una sana merenda preparata da alcuni genitori e tanti palloncini. Insomma, un bellissimo momento di condivisione per concludere un meraviglioso progetto ed un intero anno scolastico, non certo facile per il 3 ^ Circolo "G.D'Annunzio", ma che ha visto scendere in campo una squadra forte e caratterizzata da tanta professionalità, un anno ricchissimo di iniziative e soddisfazioni che ha visto rinascere la scuola dell'Infanzia "G.Rodari" in una struttura tutta nuova, proporre un ventaglio di offerte formative completamente gratuite per le famiglie, organizzare incontri aperti al territorio ed eventi resi possibili grazie alla collaborazione tra Amministrazione, Territorio, Famiglie, Docenti ed il Dirigente Michele Maggialetti che vuole esprimere un sentito ringraziamento.

15 fotoScuola D'Annunzio
Scuola D'AnnunzioScuola D'AnnunzioScuola D'AnnunzioScuola D'AnnunzioScuola D'AnnunzioScuola D'AnnunzioScuola D'AnnunzioScuola D'AnnunzioScuola D'AnnunzioScuola D'AnnunzioScuola D'AnnunzioScuola D'AnnunzioScuola D'AnnunzioScuola D'AnnunzioScuola D'Annunzio
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Perdite d' acqua. O di danaro pubblico: le pesanti bollette pagate per scuole chiuse o a mezzo servizio Perdite d' acqua. O di danaro pubblico: le pesanti bollette pagate per scuole chiuse o a mezzo servizio La denuncia di Maria Grazia Cinquepalmi, che auspica controlli e verifiche degli impianti per questi consumi "anomali"
Scuola in Puglia, in classe rientrato il 55% degli alunni Scuola in Puglia, in classe rientrato il 55% degli alunni Romito (Anp Puglia): «Scelta di “non governo” che affida la speranza di diminuire il contagio ad un comportamento da parte dei singoli»
1 Scuola, il Governo pensa di impugnare l'ordinanza di Emiliano Scuola, il Governo pensa di impugnare l'ordinanza di Emiliano La conferma del premier Draghi: «Stiamo valutando, non abbiamo ancora preso una decisione»
1 Prof. de Iuliis: "Una scuola senza voti, perché studiare è amare" Prof. de Iuliis: "Una scuola senza voti, perché studiare è amare" La riflessione di Gianni de Iulis dopo lo straordinario riscontro di "Dantiamo tutto l'anno"
Scuole in rete per la didattica outdoor, coivolto anche l'Istituto Aldo Moro di Trani Scuole in rete per la didattica outdoor, coivolto anche l'Istituto Aldo Moro di Trani Un laboratorio per riscoprire la meraviglia dei luoghi
Vulnerabilità sismica degli edifici scolastici di Trani, la richiesta d'Italia in Comune Vulnerabilità sismica degli edifici scolastici di Trani, la richiesta d'Italia in Comune De Simola: «Programmare questo tipo d'investimenti dovrebbe costituire una delle priorità delle amministrazioni comunali»
I dubbi del centro destra sull'appalto del servizio di assistenza scolastica I dubbi del centro destra sull'appalto del servizio di assistenza scolastica Probabile accesso agli atti per verificare "che non ci siano impedimenti giuridici"
6 Addio a Gigia De Lia,  professoressa di generazioni di tranesi Addio a Gigia De Lia, professoressa di generazioni di tranesi Aveva insegnato storia e filosofia e era attiva nel sociale e nelle attività culturali della Città
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.