Manutenzione verde
Manutenzione verde
Vita di città

I parchi cittadini e la loro manutenzione inesistente, la denuncia di Gioventù Nazionale

«Troppo spesso il vero problema non è la mancanza ma l’incostanza»

«Torniamo a parlare di un tema fondamentale per uno sviluppo equo ed omogeneo della città: "I parchi ed aree verdi" (con uno sguardo alla periferia). Oggi l'importanza delle aree verdi nei nostri centri è cresciuta a dismisura, abbelliscono la città fungendo da polmone verde e permettono di staccare dalla routine frenetica. Ma nonostante la necessità delle persone di fruire di spazzi pubblici puliti e curati, molti parchi, non godono di manutenzione, pulizia ed attenzioni costanti»: è quanto afferma Michele Straniero, di Gioventù Nazionale Trani.

«L'attenzione e l'azione dell'amministrazione Comunale, su questo tema, si è affermata essere ambigua ed incostante: i parchi ci sono, ma alle fragorose e pompose inaugurazioni segue un sonoro e reiterato menefreghismo, con una scarsa, se non inesistente manutenzione delle suddette aree.

Basti pensare che la stessa Villa Comunale, altro fiore all'occhiello della nostra città, (sul mare anch'essa), è troppo spesso trascurata e abbandonata a se stessa: tra il muraglione che frana, creando veri e propri crateri sul fianco sinistro affacciato sul mare, e le panchine, che ogni tanto perdono pezzi rendendosi inutili per cittadini e turisti che vorrebbero godersi il verde del parco, la Villa da punto di forza sta diventando debolezza ed esempio di non curanza.

Ma l'incoerenza, ed incuranza arriva anche in periferia, un esempio può essere la periferia nord, dove sono stati inaugurati ben tre parchi, in Via Polonia, Via Grecia e Via delle Tufare. Quest'ultimo è il più nuovo, eppure già risente della scarsa manutenzione. Come di consueto alle grandi inaugurazioni e alle futili promesse non sono seguiti i fatti.

"Il parco di via delle Tufare avrebbe dovuto rappresentare una grande riqualificazione della città. E la fatiscente e "minimal" pista ciclabile avrebbe dovuto i quartieri periferici con il centro cittadino". Avrebbe dovuto, ma così non è stato. Nel frattempo l'erba del parco è cresciuta oltre il limite, e troppo spesso tra le erbacce i rifiuti la fanno da padrone. A questo punto che senso ha riqualificare se poi l'amministrazione comunale non persegue l'obbiettivo nel tempo?"».
  • Verde pubblico
Altri contenuti a tema
Petizione sul verde urbano, raccolte un migliaio di firme Petizione sul verde urbano, raccolte un migliaio di firme L'iniziativa era partita da cinque associazioni ambientaliste
1 Trani, e quel monumento al Verde. Caduto. Trani, e quel monumento al Verde. Caduto. Da più di un anno un enorme pino si mostra come la metafora di quanto sta avvenendo da tempo in Città
Sicurezza stradale, potature mirate sulla Trani-Bisceglie Sicurezza stradale, potature mirate sulla Trani-Bisceglie Per rendere maggiormente visibile la segnaletica stradale a ridosso degli accessi a mare
11 “Addio Villa Bini": il degrado continua “Addio Villa Bini": il degrado continua Giunte nuove immagini dello sfacelo del “parco” cittadino
Due antichi alberi tagliati al Monastero, la denuncia del Movimento Ambientalisti Tranesi Due antichi alberi tagliati al Monastero, la denuncia del Movimento Ambientalisti Tranesi «Oltre al danno ambientale si è creata una situazione di pericolo per i bagnanti che frequentano quegli scogli»
Dopo il meeting a Trani "Gestire il verde pubblico": qualcosa cambierà? Dopo il meeting a Trani "Gestire il verde pubblico": qualcosa cambierà? I cittadini a se stessi devono dire: che ci piaccia o no della salute del verde pubblico dobbiamo occuparcene anche noi
Caduta ramo di pino alla scuola Collodi, la dirigente: «Nessun rischio» Caduta ramo di pino alla scuola Collodi, la dirigente: «Nessun rischio» L'accesso fino a nuova comunicazione avverrà da via Festa
Il verde a Trani collassa ancora: caduto grosso ramo nella scuola Collodi Il verde a Trani collassa ancora: caduto grosso ramo nella scuola Collodi Fortunatamente nessuno era presente in quel momento
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.