Centro sub Andria
Centro sub Andria
Ambiente

Il Centro Subacqueo di Andria ripulisce il fondale marino di Cala Incina: tra loro anche tranesi

Un'iniziativa di sensibilizzazione al rispetto per l'ambiente

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
E' cominciata domenica 7 giugno, vigilia della Giornata Mondiale degli Oceani, la stagione 2020 del Centro Subacqueo di Andria: dodici sub, tra cui anche tranesi, guidati dal responsabile e veterano del sodalizio Giuseppe Bartolomucci, hanno raccolto numerosi rifiuti dal fondale marino di Cala Incina, incantevole insenatura al confine tra Monopoli e Polignano a Mare caratterizzata dalla presenza di una torre omonima (costruita nel XVI secolo dai Saraceni) e nascosta da un'alta scogliera.

Lenze, piombo, pile, tagliaunghie, candele, plastica in grande quantità e molto altro è il (purtroppo) ricco raccolto che il Centro Subacqueo andriese ha estratto dalle profondità del mare: un'iniziativa che i sub andriesi hanno già svolto in passato, sia per conto proprio che in occasione di giornate nazionali volte alla sensibilizzazione contro il preoccupante fenomeno dell'abbandono dei rifiuti nelle acque. Un comportamento, quello dei volontari amanti del mare, che vuole fungere da esempio per tutti, affinchè si ponga un freno all'inciviltà umana che uccide tantissime specie animali marine, alcune delle quali ormai in via di estinzione proprio a causa del nostro sconsiderato comportamento.

Tra le attività del Centro Subacqueo di Andria oltre a corsi e immersioni organizzate a stretto contatto con la biodiversità marina, occupa un posto in primo piano il rispetto per l'ambiente, che si concretizza anche con la liberazione di specie animali (in particolare tartarughe) nei mari del nostro territorio, in collaborazione con le autorità competenti.
  • Mare
Altri contenuti a tema
1 Bonificata la zona tra il Castello e la Cattedrale, tornano in azione "Gli amici del mare" Bonificata la zona tra il Castello e la Cattedrale, tornano in azione "Gli amici del mare" Obiettivo dell'associazione: ripulire tutta la costa tranese entro agosto
Mare, quale futuro per il nostro litorale? Mare, quale futuro per il nostro litorale? Lettera al sindaco del collettivo "Mare Bene Comune"
"Mare Sicuro 2020", le attività di controllo della Guardia costiera fino a settembre "Mare Sicuro 2020", le attività di controllo della Guardia costiera fino a settembre In azione 400 militari per garantire la sicurezza e il rispetto dell'ecosistema marino
Vacanze estive in Puglia, a Trani sventolano le tre vele di "Guida blu" Vacanze estive in Puglia, a Trani sventolano le tre vele di "Guida blu" Da Legambiente e Touring Club la guida con oltre 200 proposte di viaggi all’insegna del turismo di prossimità
Accessi al mare, ecco le proposte di Trani Vera Accessi al mare, ecco le proposte di Trani Vera La lista civica del candidato sindaco Tommaso Laurora individua il tema tra le sue priorità
Nautica Geba, si riparte con le novità Evinrude Nautica Geba, si riparte con le novità Evinrude Supporto tecnico-commerciale a 360 gradi per gli amanti del mare
Spiagge, da oggi riaprono i lidi: «Pronta a ripartire solo un'attività su 10» Spiagge, da oggi riaprono i lidi: «Pronta a ripartire solo un'attività su 10» Capacchione, presidente del sindacato balneari: «Sforzo notevole, ma l'allestimento è complesso»
"Amici del mare - gruppo sub di Trani": ripulito il tratto di costa nei pressi della Villa Comunale "Amici del mare - gruppo sub di Trani": ripulito il tratto di costa nei pressi della Villa Comunale Raccolti ben 30 bastoni di rifiuti. In esposizione una tartaruga di bottiglie di plastica
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.