Rondinone, Topputo
Rondinone, Topputo
Enti locali

Il futuro che vorrei, studenti e dirigenti al primo tavolo di co-progettazione

Tutto pronto per il progetto a cura dell’assessorato alle Politiche Giovanili di Trani con l’assessora Alessandra Rondinone e il consigliere Vincenzo Topputo

"La città che vorrei" e "L'educazione sentimentale", due macro temi sui quali gli studenti di quattro istituti scolastici della città di Trani saranno chiamati a lavorare scatenando creatività e fantasia per arrivare alla vittoria finale del contest "Il futuro che vorrei".

Fino a marzo gli studenti delle quattro scuole coinvolte nel progetto, liceo scientifico V. Vecchi, liceo classico linguistico F. De Sanctis, I.I.S.S. Aldo Moro e I.I.S.S. Cosmai, avranno piena libertà di espressione per elaborare un video e partecipare al contest che si concluderà il 19 maggio con la vittoria di due video, ciascuno per ognuna delle due categorie in gara, attraverso un voto naturalmente social, il mezzo più utilizzato e amato dai ragazzi, vittoria che premierà ciascuna delle quattro scuole per un contest che vuole stimolare l'estro di ogni studente in una competizione sana che faccia emergere lo straordinario potere trainante dei ragazzi.

Reel, grafiche, video, speech, un lavoro da svolgere soli o in gruppo, pieno spazio alla fantasia per suggerire alle istituzioni idee e suggerimenti per una città a misura dei sogni dei ragazzi. Giovedi 18 gennaio si è tenuto il primo tavolo di co-programmazione dell'iniziativa promossa dall'assessorato alle politiche giovanili del Comune di Trani, fortemente voluta dall'assessora Alessandra Rondinone e il consigliere con delega alle politiche giovanili Vincenzo Topputo e dal dirigente Alessandro Attolico che, con l'ausilio delle quattro scuole, mira a coinvolgere in maniera diretta studenti, dirigenti e cittadini per creare una linea diretta tra istituzioni e giovani. A moderare il tavolo e a seguire i lavori fino alla fase finale del contest sarà Francesco Donato, conduttore e volto di TeleSveva che guiderà studenti e professori nella creazione di contenuti per partecipare al contest.

La vittoria finale sarà democratica, saranno due i vincitori per ciascun istituto, uno per ogni categoria, ossia "La città che vorrei" e "Educazione sentimentale", due temi particolarmente dibattuti nella cronaca quotidiana che segnala la necessità di riprendere lo studio e la conoscenza dell'educazione civica, in tutte le sue infinite sfaccettature che inevitabilmente produce effetti nella vita di tutti i giorni.

Appuntamento dunque alla finale del 19 maggio che si concluderà con un grande evento in piazza della Repubblica per incoronare gli otto vincitori del contest.
  • Comune di Trani
Altri contenuti a tema
Bottaro: “Felicissimi di spiegare l’importanza della differenziata” Bottaro: “Felicissimi di spiegare l’importanza della differenziata” AMIU e Città di Trani nuovamente tra i Paperweeker
Dispersione scolastica, nasce il progetto Educ Dispersione scolastica, nasce il progetto Educ L'iniziativa del Comune destinata a minori tra gli 11 e i 17 anni
Pubblicato l'avviso per il sostegno economico alle famiglie numerose Pubblicato l'avviso per il sostegno economico alle famiglie numerose Scadenza presentazione delle domande: le ore 12 di venerdì 3 maggio 2024
Elezioni europee, esercizio di voto per gli studenti fuori sede Elezioni europee, esercizio di voto per gli studenti fuori sede L'istanza può essere presentata entro il 5 maggio 2024
Città in scena, partita da Trani la seconda edizione del festival della rigenerazione urbana Città in scena, partita da Trani la seconda edizione del festival della rigenerazione urbana Quindici i progetti della Puglia e uno del Molise
Città in scena, torna il festival della rigenerazione urbana Città in scena, torna il festival della rigenerazione urbana Primo appuntamento domani a Palazzo Beltrani
75° anniversario del Corpo della Capitaneria di Porto, venerdì cerimonia a Trani 75° anniversario del Corpo della Capitaneria di Porto, venerdì cerimonia a Trani Sulla banchina del Porto alla presenza delle massime autorità cittadine
Allarme bomba nelle scuole cessato, arriva la comunicazione dal Comune Allarme bomba nelle scuole cessato, arriva la comunicazione dal Comune Ultimate le verificate negli edifici scolastici cittadini
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.