console generale di Romania a Bari: Lucretia Tanase
console generale di Romania a Bari: Lucretia Tanase
Vita di città

In città la visita del console generale di Romania a Bari: Lucretia Tanase

Il sindaco Bottaro: «Rendiamo concreta l'integrazione per festeggiare diverse culture e religioni»

È stato in visita ieri a Trani il console generale di Romania a Bari, Lucretia Tanase. «In questa città si preserva bene la tradizione autentica, i posti del Sud sono pieni di storia e la gente è molto accogliente. Oggi più che mai abbiamo bisogno di conoscere le altre culture», così il console è intervenuto davanti alle telecamere. Il rappresentante consolare è stato ospite della città a Palazzo Beltrani per partecipare ad un incontro incentrato sulle modalità con cui le autorità italiane preservano le diverse culture e tradizioni sui rispettivi territori.

All'incontro hanno partecipato, tra gli altri, la psicologa Roberta Massimini e Mario Schiralli, storico e giornalista, già direttore della biblioteca comunale Bovio. Ad accogliere il console, il sindaco della città, Amedeo Bottaro, e l'assessore Domenico Briguglio. «Un incontro - ha spiegato l'assessore - che ho chiesto tempo addietro. Ho preso al balzo la proposta del console e ieri la città ha aperto immediatamente le porte al console rumeno. Il tema di questo incontro è stato lo scambio di interculture, considerando che Trani convive con gruppi rumeni che si sono integrati e questo ci fa un gran piacere. Valuteremo ora quali sono gli adempimenti da portare avanti per questa integrazione e quali saranno i prossimi passi».

«La comunità rumena - ha spiegato invece il primo cittadino - è molto forte. Ci stiamo muovendo nell'ambito di questa integrazione ormai da anni. A settembre, infatti, si terrà la seconda edizione della Festa dei popoli per mettere in atto quell'integrazione che tanti auspicano e noi mettiamo in pratica per festeggiare diverse culture e religioni. La presenza del console non può che essere un grande piacere. Queste occasioni servono per rendere ancora più forte un legame già esistente».
8 fotoA Trani il console generale di Romania a Bari
A Trani il console generale di Romania a BariA Trani il console generale di Romania a BariA Trani il console generale di Romania a BariA Trani il console generale di Romania a BariA Trani il console generale di Romania a BariA Trani il console generale di Romania a BariA Trani il console generale di Romania a BariA Trani il console generale di Romania a Bari
  • Integrazione
Altri contenuti a tema
Sventò furto in supermercato, Despar lo assume Sventò furto in supermercato, Despar lo assume Contratto per un giovane nigeriano, giunto in Italia su un gommone
Settembre a Trani è sinonimo di cultura: doppio evento dedicato all’integrazione Settembre a Trani è sinonimo di cultura: doppio evento dedicato all’integrazione Sabato 1 e domenica 2 la prima edizione della Festa dei Popoli
2 La mancata integrazione è solo nella testa degli adulti La mancata integrazione è solo nella testa degli adulti La questione della "minoranza" vista da Giovanni Ronco
Liceo o suk? Liceo o suk? Chiaro e Tondo 153
«Mi chiamo Fatima, ho 12 anni, sono marocchina e corro sempre» «Mi chiamo Fatima, ho 12 anni, sono marocchina e corro sempre» Rosa Barca e le nostre storie di città
I bambini immigrati si raccontano con un click I bambini immigrati si raccontano con un click Rosa Barca e le nostre storie di città
Quelle mani insidiose. Il dramma di Yasmine. Quelle mani insidiose. Il dramma di Yasmine. Rosa Barca e le nostre storie di città
Racconti di corpi venduti e schiavitù. La fortuna di essere Sarah Racconti di corpi venduti e schiavitù. La fortuna di essere Sarah Rosa Barca e le nostre storie di città
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.