Festa dei popoli
Festa dei popoli
Eventi e cultura

Settembre a Trani è sinonimo di cultura: doppio evento dedicato all’integrazione

Sabato 1 e domenica 2 la prima edizione della Festa dei Popoli

Se agosto è stato caratterizzato dai grandi spettacoli (questa sera in piazza Duomo il concerto gratuito dei Gen Verde a chiudere la rassegna Fuori Museo 2018), settembre a Trani sarà assolutamente all'insegna della cultura.

I primi 5 giorni del prossimo mese ne sono un plastico esempio, con l'organizzazione di un doppio appuntamento dedicato al tema attualissimo dell'integrazione, della tolleranza e della interculturalità.

Sabato 1 e domenica 2 settembre il centro storico sarà animato dalla prima edizione della Festa dei Popoli, organizzata dall'Assessorato alle culture insieme alle associazioni che compongono la Rete Interculturale Comunale coordinate, in questa occasione, dall'Auser. La prima edizione della Festi dei Popoli è dedicata alla grande comunità albanese (226 famiglie) che da tanti anni vive a Trani. Per l'occasione, il sindaco Amedeo Bottaro e l'assessore Felice Di Lernia hanno già incontrato prima il vescovo, Leonardo D'Ascenzo, poi la comunità islamica nella Moschea di Trani.

La Festa dei Popoli avrà inizio sabato alle 18 in piazza Lambert, con le attività di animazione di bambini e ragazzi che, insieme alle loro famiglie, allestiranno e addobberanno gli spazi dedicati alla attività serale. Alle 20.30 la festa avrà il suo culmine con la tavolata interculturale e antirazzista alla quale può partecipare chiunque abbia voglia di testimoniare la propria preferenza per una società aperta alla integrazione delle culture e la propria fiducia nella convivialità delle differenze. Per partecipare alla serata basta inviare una mail di adesione all'indirizzo rete.interculturale@comune.trani.bt.it e seguire le istruzioni organizzative contenute nella risposta che si riceverà in tempo reale. Le regole di massima sono molto semplici: ciascuno porta qualcosa da mangiare e da condividere con tutti gli altri. La tavolata interculturale e antirazzista sarà animata da musiche albanesi suonate dal vivo e da danze popolari a cura di Boaonda di Trani e di Onda Perfetta di Palo del Colle.

Domenica 2 settembre la festa si sposterà a Palazzo Beltrani per vivere il segmento più culturale: alle 18.30 Felice Di Lernia (assessore alle culture della città di Trani) dialogherà con Eva Karafili, protagonista e testimone di La nave dolce di Daniele Vicari e di Anija - La nave di Roland Sejko. Durante il dialogo Mimoza Mejca leggerà alcuni brani tratti dal libro Il Paese dove non si muore mai di Ornela Vorpsi. Alle 20.30 verrà proiettato il film Anija - La Nave di Roland Sejko. La serata si concluderà rilanciando l'appuntamento per la Festa dei Popoli 2019 che sarà dedicata alla grande comunità maghrebina residente a Trani: per questo motivo, l'arrivederci al 2019 sarà scandito condividendo tè alla menta e dolci del maghreb.

A partire da lunedì 3 settembre e fino a mercoledì 5 settembre, palazzo Beltrani ospiterà un altro prestigioso appuntamento culturale. La città di Trani, su iniziativa dell'assessore alle culture, ospita la quinta edizione della Summer School dell'Istituto Nazionale "Ferruccio Parri" rivolta agli insegnanti della scuola italiana di ogni ordine e grado. E' la prima volta che questo appuntamento si realizza nel sud Italia. La Summer School è organizzata anche dall'IPSAIC (Istituto per la Storia dell'Antifascismo e dell'Italia contemporanea "Tommaso Fiore" di Bari) presieduto dal prof. Antonio Leuzzi e dalla rivista on line Novecento.org diretta dal prof. Antonio Brusa.

Il tema di quest'anno è "Tolleranza/Intolleranza – Stranieri e diversi nel mondo contemporaneo". Nove esperti di calibro internazionale come l'antropologo Francesco Remotti, gli storici Nicola Labanca e Marcello Flores, esperti di didattica della storia come Antonio Brusa e giuristi come Luciano Violante, oltre a venti tutor provenienti da tutta Italia animeranno i gruppi di discussione ed i laboratori di ricerca-azione su un tema di scottante attualità nell'ottantesimo anniversario della legge per la difesa della razza.

Il programma dell'evento è già disponibile al seguente link.
4 fotoBottaro e Di Lernia con la comunità islamica
Bottaro e Di Lernia con la comunità islamicaBottaro e Di Lernia con la comunità islamicaBottaro e Di Lernia con la comunità islamicaBottaro e Di Lernia con la comunità islamica
  • Integrazione
Altri contenuti a tema
In città la visita del console generale di Romania a Bari: Lucretia Tanase In città la visita del console generale di Romania a Bari: Lucretia Tanase Il sindaco Bottaro: «Rendiamo concreta l'integrazione per festeggiare diverse culture e religioni»
Sventò furto in supermercato, Despar lo assume Sventò furto in supermercato, Despar lo assume Contratto per un giovane nigeriano, giunto in Italia su un gommone
2 La mancata integrazione è solo nella testa degli adulti La mancata integrazione è solo nella testa degli adulti La questione della "minoranza" vista da Giovanni Ronco
Liceo o suk? Liceo o suk? Chiaro e Tondo 153
«Mi chiamo Fatima, ho 12 anni, sono marocchina e corro sempre» «Mi chiamo Fatima, ho 12 anni, sono marocchina e corro sempre» Rosa Barca e le nostre storie di città
I bambini immigrati si raccontano con un click I bambini immigrati si raccontano con un click Rosa Barca e le nostre storie di città
Quelle mani insidiose. Il dramma di Yasmine. Quelle mani insidiose. Il dramma di Yasmine. Rosa Barca e le nostre storie di città
Racconti di corpi venduti e schiavitù. La fortuna di essere Sarah Racconti di corpi venduti e schiavitù. La fortuna di essere Sarah Rosa Barca e le nostre storie di città
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.