Salute
Salute
Cronaca

Infezione da escherichia coli, i casi in Puglia salgono a 16

Nessuno sarebbe nella Bat, tutti da Bari in giù. Il contagio non è avvenuto con l’acqua di mare. Sotto osservazioni alcuni prodotti alimentari

Aumentano i casi di sindrome emolitico uremica registrati in Puglia. Dall'allarme lanciato dall'assessore regionale Elena Gentile ad oggi si è arrivati a quota 16.

Il Fatto Quotidiano ha approfondito la questione: sono 16 i casi di Seu in Puglia in meno di 2 mesi, 14 hanno riguardato bambini di età inferiore ai 36 mesi, i restanti due un adolescente e un adulto. Le aree interessate – secondo quanto riferisce il giornale - sono il litorale di Bari, la costa ionica della provincia di Taranto, il Salento e la zona di Brindisi.

I sintomi accusati da tutti sono più o meno gli stessi: dissenteria con sangue e muco nelle feci, dolore addominale, pallore, astenia, vomito. L'Osservatorio epidemiologico regionale pugliese sta conducendo analisi per capire quale possa essere la causa dell'infezione. Si stanno setacciando la filiera alimentare, quella zootecnica, le acque di balneazione e potabili. Al momento – riferisce il Fatto - l'unica certezza è che il contagio non è avvenuto con l'acqua di mare. I valori riscontrati nelle analisi sono tutti nella norma. Gli indiziati speciali sembrerebbero essere alcuni prodotti alimentari come carne, verdura, latte e derivati. L'elemento comune nei pazienti sarebbe stato il consumo di anguria, panini imbottiti di carne cotta sui furgoncini e insalata. Sulle angurie, in particolare, c'è il sospetto che siano state lavate con acqua contaminata.

La Seu è provocata da una infezione intestinale causata dal batterio escherichia coli.
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Fials Bat: «Servizi a rischio per la grave carenza di personale ausiliario» Fials Bat: «Servizi a rischio per la grave carenza di personale ausiliario» L'organizzazione sindacale: «Si proceda subito con le assunzioni per garantire pulizie e sanificazioni negli ospedali»
Accesso negli ospedali pugliesi, obbligo Green Pass per gli accompagnatori Accesso negli ospedali pugliesi, obbligo Green Pass per gli accompagnatori La decisione riguarda tutte le strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali della Regione Puglia
Il nuovo ospedale di Andria: in diretta Fb stasera la presentazione del progetto Il nuovo ospedale di Andria: in diretta Fb stasera la presentazione del progetto L'evento condiviso con il territorio attraverso la trasmissione sui canali YouTube e facebook della Asl Bat
Quinta donazione multiorgano nel 2021 al Bonomo di Andria Quinta donazione multiorgano nel 2021 al Bonomo di Andria La donatrice una donna di 46 anni
4 Un'odissea per una prescrizione medica: la lettera di una mamma tranese Un'odissea per una prescrizione medica: la lettera di una mamma tranese Una concittadina ci scrive di quanto debba penare ogni volta per ottenere una prescrizione dal Centro Polifunzionale nell'ospedale di Trani
6 Fra Bisceglie e Molfetta il nuovo ospedale del Nord barese, Trani ancora esclusa Fra Bisceglie e Molfetta il nuovo ospedale del Nord barese, Trani ancora esclusa La struttura servirà un bacino di 235mila abitanti tra le province di Bari e Bat
«Continuiamo la battaglia contro il virus onorando la memoria delle vite spezzate dalla pandemia» «Continuiamo la battaglia contro il virus onorando la memoria delle vite spezzate dalla pandemia» Dichiarazione del presidente regionale dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata, dottor Potito Salatto
1 Nessuna proroga per i 164 Operatori socio sanitari della Bat mandati a casa Nessuna proroga per i 164 Operatori socio sanitari della Bat mandati a casa Domani protestano davanti alla Presidenza della Regione
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.