via Sant'Agata
via Sant'Agata
Vita di città

La viuzza vestita da sposa: piccoli incanti nel centro storico di Trani

Candidi fiocchi di tulle hanno sostituito le tradizionali bandierine di Ferragosto in via Sant'Agata

Girare per le stradine di Trani significa, anche per i tranesi, lasciarsi sorprendere sempre da agguati di bellezza: perchè le chiese, i palazzi, i vicoletti e i balconi sono lì, ma cambia il colore del cielo, dell'atmosfera a seconda del clima, dei fiori dalle ringhiere, cambia anche lo stato d'animo di chi le attraversa, distratto, un po' di fretta, in solitudine o in compagnia, e tutto diventa nuovo.

Come qualche giorno fa, in cui la piccola via sant'Agata è apparsa agghindata da festoncini di tulle bianco, a mo' delle bandierine che è usanza a Trani tendere da un balcone all'altro nel periodo estivo, intorno a ferragosto.

E l'atmosfera di festa e di gioia per delle nozze vissute - o da vivere a breve - nel quartiere, ha invaso , da quei fiocchi bianchi, le case e il cielo, ma anche lo sguardo di chi capitava di lì; come l'assessore Francesca Zitoli che ha catturato questo pezzetto di Trani e l'ha condiviso sul suo profilo instagram.

Occasione buona per ricordare che anche qui a Trani c'è una chiesetta dedicata alla santa e martire siciliana Agata, preesistente al 1199, come risulta da un documento in cui viene citata, e della quale rimane una cripta sotto il livello stradale con con colonne in buono stato di conservazione (ne aveva scritto qui su Trani Viva Andrea Moselli, insieme a una ricca documentazione fotografica), davvero che varrebbe la pena ammirare, conoscere, e far conoscere.

E per ricordare che i primi responsabili della cura di una Città sono proprio i residenti, che considerando anche ciò che c'è fuori dal proprio uscio di casa come casa propria sicuramente contribuiscono in maniera fondamentale a uno smalto sempre più prezioso.

Spesso, anzi, purtroppo negli ultimi anni sempre più spesso, i residenti devono combattere con episodi di vandalismo e di mancanza di rispetto civico da chi invece sporca, abbandona rifiuti senza seguire le regole, addirittura lesiona e distrugge.

Sarebbe auspicabile una sempre maggiore collaborazione tra amministrazione pubblica e cittadini, una complicità stretta, quasi un presidio contro i fenomeni sopra citati.

Non è sempre facile, Ma la visibilità e la notorietà che Trani sta acquisendo sempre di più meritano un impegno sempre maggiore: una città bella, dove la qualità della vita è alta e sostenibile, dove l'indotto turistico crea uno sviluppo economico e anche una Città nella quale i giovani potrebbero sempre più numerosi decidere di restare, invece di andar via come continua ad accadere.

E magari mettere su famiglia, agghindando le strade con i veli da sposa come quelli di Via Sant'Agata.
via Sant'Agata lvia Sant'Agata lvia Sant'Agata lvia Sant'Agata l
  • Centro storico
Altri contenuti a tema
Casa de Agnete e la palina rimossa: a Trani un gioiello storico sempre più ignorato Casa de Agnete e la palina rimossa: a Trani un gioiello storico sempre più ignorato Da più di un mese la mancanza del cartello sulla facciata l'ha resa ancora più invisibile
1 Nuova mini area pedonale nel borgo antico: l'auspicio è che si realizzi un piano più ampio Nuova mini area pedonale nel borgo antico: l'auspicio è che si realizzi un piano più ampio La richiesta è di maggiore sicurezza, ampie aree pedonali e un piano parcheggi
2 Centro storico di Trani, il piano di recupero proposto dal consigliere Befano sul modello di Polignano a Mare Centro storico di Trani, il piano di recupero proposto dal consigliere Befano sul modello di Polignano a Mare «Non capisco perché Trani non possa ambire ad esprimere tutto il suo potenziale»
Centro storico, lavori in corso per la riapertura dell'arco D'Angiò Centro storico, lavori in corso per la riapertura dell'arco D'Angiò Bottaro: «Un intervento di pubblica utilità ma anche di una grande suggestione»
1 Centro storico, via D'Angiò: l'associazione Trani Vera chiede la riapertura Centro storico, via D'Angiò: l'associazione Trani Vera chiede la riapertura La richiesta inoltrata al Ministero di Giustizia, alla Agenzia del Demanio e al Provveditorato interregionale Opere Pubbliche
1 Centro storico e pavimentazione: ancora problemi Centro storico e pavimentazione: ancora problemi Dislivelli e basole spaccate a due passi dalla Cattedrale
4 Centro storico: ma chi controlla? Centro storico: ma chi controlla? Tra sfoghi dei lettori e cittadini delusi è l'immagine di una città rovinata
7 Piazza Tomaselli si trasforma da "parcheggio" ad area pedonale Piazza Tomaselli si trasforma da "parcheggio" ad area pedonale Sul sagrato della Chiesa di San Toma fioriere e vasi
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.