Marciapiede ex Ponticello
Marciapiede ex Ponticello
Attualità

Marciapiede nei pressi dell'ex ponticello adibito a deposito di tubazioni metalliche

La denuncia del tranese Domenico Valente

Riceviamo e pubblichiamo la denuncia di un cittadino tranese, Domenico Valente.

«Quel che può apparire il banalissimo titolo di un horror è, in realtà, una condizione piuttosto diffusa in alcune zone di Trani. Ma quanto sta accadendo da svariati mesi nella zona Sud della città è di una gravità inaudita.

Dopo i "semafori in equilibrio precario" del sottovia di Pozzopiano (questione che è stata tempestivamente risolta dall'Amministrazione), mi trovo a documentare un'altra situazione tanto triste quanto grave.

Infatti, subito dopo i lavori realizzati lungo il piano stradale dell'intersezione tra via Falcone e via Capirro, lo stretto marciapiede realizzato nell'immediatezza dell'ex "Ponticello" (come tutti eravamo abituati a nominarlo) è stato arbitrariamente trasformato in un deposito di tubazioni metalliche ad uso esclusivo dell'azienda appaltatrice dei lavori, senza assicurare tutti i criteri legati alla sicurezza sui cantieri e quelli elencati dal CAM (Criteri Ambientali Minimi), volti ad individuare i servizi migliori sotto il profilo ambientale con il minor impatto sociale.

É dallo scorso mese di maggio (se la memoria non mi inganna) che a noi pedoni è stata preclusa la possibilità di percorrere quel breve tratto pedonale, con l'espresso invito a "spostarsi sulla sinistra" e, quindi, a camminare lungo l'adiacente tratto stradale a proprio rischio e pericolo. Condizione che appare assai più grave la sera (soprattutto per i ragazzi che rientrano a piedi dalla zona di Capirro), quando si è costretti ad assistere allo sfrecciare di auto di grossa cilindrata e moto dal rumore assordante.

Per concludere, nel prendere atto di quel che mi capita di osservare ogni giorno, se il valore della vita ormai non ha più senso, mi auguro almeno che l'Amministrazione comunale possa giovarsi della Tassa di Occupazione del Suolo Pubblico, lasciando che quei tubi posti sul marciapiede possano continuare a testimoniare l'incuria e l'indifferenza, che gravano su noi modesti cittadini».
  • Viabilità
Altri contenuti a tema
6 Sottopasso via de Robertis, approvato il progetto definitivo in Consiglio comunale Sottopasso via de Robertis, approvato il progetto definitivo in Consiglio comunale Il primo passo verso la realizzazione di un'opera attesa da decenni dai cittadini tranesi
Ripristinato lo stallo per disabili in via don Uva dopo la segnalazione di Traniviva Ripristinato lo stallo per disabili in via don Uva dopo la segnalazione di Traniviva Interventi anche in altri punti della città
Modifiche alla circolazione sulla Trani-Andria Modifiche alla circolazione sulla Trani-Andria I lavori per il nuovo asfalto obbligano a servirsi degli imbocchi sulla ss16 bis
Riparato il tombino sprofondato su via Barletta Riparato il tombino sprofondato su via Barletta Questa mattina l'intervento degli operai
Non ancora riparato il tombino sprofondato in via Barletta Non ancora riparato il tombino sprofondato in via Barletta Nei giorni scorsi era stato transennato ma ad oggi nulla è stato fatto
Battiti Live domenica a Trani, il Porto chiuso al traffico dalle 14 Battiti Live domenica a Trani, il Porto chiuso al traffico dalle 14 Viabilità, parcheggi e divieti. Tutto quello che c'è da sapere
1 Senso unico in viale De Gemmis: "occhio" alla segnaletica Senso unico in viale De Gemmis: "occhio" alla segnaletica La nuova disposizione in vigore da oggi
Attesa finita, aperta al traffico la rotatoria fra via Bari e corso don Luigi Sturzo Attesa finita, aperta al traffico la rotatoria fra via Bari e corso don Luigi Sturzo Un’opera attesa dall’intero quartiere per regolamentare il traffico e la viabilità
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.