la lampara
la lampara
Vita di città

Morosità e sub-affitto irregolare, il Comune sfratta La Lampara

Invalidato il contratto, il locale dovrà essere sgomberato entro 60 giorni

Sono sessanta, a partire da oggi, i giorni a disposizione della società "Lavoratori Lampara cooperativa di produzione e lavoro" per sgomberare la struttura, che si trova in viale de Gemmis e conosciuto sin dagli anni Cinquanta come il locale della Dolcevita pugliese. La decisione, presa dal Comune di Trani attraverso l'area Lavori pubblici e Patrimonio, ed è arrivata agli attuali gestori attraverso un'ordinanza notificata proprio nelle scorse ore e ricevuta, per conoscenza, anche da sindaco, segretario generale, assessori al ramo, ufficio legale e dirigente dell'area Finanze.

A motivare l'atto, secondo il documento, l'irregolare sub-affitto stipulato tra la società che gestiva il locale negli ultimi tempi e la "Didi Strategie ed eventi di Di Lollo Antonio", titolare del contratto d'affitto con palazzo di città, inconsapevole di tale decisione. A portare alla formale disdetta del contratto di locazione, che sarebbe altrimenti naturalmente scaduto ad aprile 2017, hanno contribuito, inoltre, anche gli oltre 208 mila euro di debito che il Comune vanta nei confronti della "Didi". Entro sessanta giorni, gli attuali gestori potranno ricorrere al Tar della Puglia, mentre sono 120 i giorni a disposizione per un ricorso straordinario al presidente della Repubblica.

Alla macchina amministrativa tranese, ora, spetta il gravoso compito di decidere sul destino della struttura che, qualora fosse realmente abbandonata entro la scadenza di metà marzo, potrebbe andare incontro a una rapida rovina, come insegna l'esperienza del lido Marechiaro. La "Lavoratori Lampara cooperativa", che dal novembre 2013 è responsabile della gestione della struttura, si è detta sorpresa della decisione dell'ente, precisando come sia sempre stata regolare, da tre anni a questa parte, nel corrispondere il canone di locazione, maggiorato inoltre di un'altra parte del debito che la "Didi" aveva accumulato nei confronti delle casse comunali. La società ha, inoltre, affermato la piena volontà di risolvere la questione ed evitare la scomparsa di un'istituzione del turismo tranese come "La Lampara", con alle spalle 61 anni di storia.
  • La Lampara club
  • lampara
Altri contenuti a tema
2 Entrano abusivamente nella Lampara: ai domiciliari il figlio di una consigliera comunale Entrano abusivamente nella Lampara: ai domiciliari il figlio di una consigliera comunale L'episodio nel pomeriggio di ieri, l'intervento dei Carabinieri
3 Caso Lampara, Procacci (Trani a Capo): «Bottaro deve dare conto di un notevole danno economico per il Comune» Caso Lampara, Procacci (Trani a Capo): «Bottaro deve dare conto di un notevole danno economico per il Comune» Il portavoce del movimento civico ricostruisce la vicenda e lancia accuse dirette al primo cittadino e alla sua Amministrazione
Noleggio auto con conducente, per il bando si attende ancora: 4 in pagella per D'Agostino Noleggio auto con conducente, per il bando si attende ancora: 4 in pagella per D'Agostino Candidati sindaco 2020 e differenziata con riserva. Tutti i voti della settimana
Gestione Lampara: che pasticcio! Gestione Lampara: che pasticcio! Ancora incerto il destino dello storico locale della dolcevita tranese
1 Lampara, tra gli interessati alla sua gestione c'è anche un'azienda di carciofi Lampara, tra gli interessati alla sua gestione c'è anche un'azienda di carciofi Bottaro: «Quando si fa una gara pubblica è difficile che il contraente sia quello giusto»
La Lampara all'asta, a rischio oltre 60 posti di lavoro La Lampara all'asta, a rischio oltre 60 posti di lavoro Una trattativa lunga due anni poi la decisione del Comune. Spiazzata la cooperativa dipendenti
1 All'asta "La Lampara", online il bando per l’affidamento in locazione All'asta "La Lampara", online il bando per l’affidamento in locazione Si parte da una base di oltre 72mila euro. Le domande entro il 2 luglio
3 La Lampara, all'asta lo storico locale della Dolcevita tranese La Lampara, all'asta lo storico locale della Dolcevita tranese Avviata la gara per la concessione. Si parte da una base di oltre 72mila euro all'anno
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.