Tribunale di Trani
Tribunale di Trani
Cronaca

Neonate scambiate in culla, arriva maxi risarcimento da un milione

Lo stabilisce una sentenza del Tribunale di Trani

Due neonate scambiate in culla, una delle due fa causa alla Regione Puglia e ottiene dal Tribunale civile di Trani un maxi risarcimento di circa un milione di euro. E' questa la vicenda, definita in primo grado e sulla quale la Regione valuterà se fare appello, di una donna 33enne di Canosa in Puglia che otterrà il risarcimento assieme alla sua vera famiglia (madre, padre e fratello), a cui per 23 anni sono stati impediti i rapporti familiari.

La sentenza - di cui riferisce Repubblica Bari - arriva a dieci anni dalla scoperta dello scambio in culla di due bambine partorite il 22 giugno 1989 nell'ospedale di Canosa. Una di loro, Caterina (che credeva di aver partorito la bimba chiamata Lorena e invece era la mamma di Antonella) dovrà essere risarcita per 215mila euro, così come il marito, mentre 81mila euro andranno all'altro figlio, "per non aver potuto vivere compiutamente la relazione parentale". Ad Antonella, invece, la Regione pagherà circa mezzo milione (a fronte di una richiesta di tre). La madre - ricostruisce il quotidiano - l'ha abbandonata da piccola, il padre l'ha maltrattata al punto da farla finire in orfanotrofio e poi in adozione. Meno difficile la vita dell'altra bambina, Lorena, che ha avuto un rapporto difficile con i genitori. La scoperta della loro vera identità risale al 2012, guardando delle foto su facebook e notando delle somiglianze tra donne che non avevano alcun legame. I sospetti vengono confermati l'anno successivo con il test del dna che rivela che Antonella è figlia di Caterina e Lorena di Loreta.
  • Tribunale di Trani
Altri contenuti a tema
Tribunale di Trani:  la Asl risarcirerà l'ematologa che perse il lavoro perché incinta Tribunale di Trani: la Asl risarcirerà l'ematologa che perse il lavoro perché incinta ll contratto di lavoro non fu prorogato a causa della gravidanza
Astensione dalle udienze penali il 14 ottobre nel circondario di Trani Astensione dalle udienze penali il 14 ottobre nel circondario di Trani La nota di solidarietà e la decisione della Camera Penale “Giustina Rocca” di Trani
Difesa d’Ufficio, al via il corso biennale di formazione dell’Ordine degli Avvocati di Trani Difesa d’Ufficio, al via il corso biennale di formazione dell’Ordine degli Avvocati di Trani ll ciclo di incontri co-organizzati con la Camera Penale per l’iscrizione all’Albo nazionale
Morte di Elisa Caressa, aperta un'inchiesta dalla Procura della Repubblica di Trani Morte di Elisa Caressa, aperta un'inchiesta dalla Procura della Repubblica di Trani La quattordicenne ha perso la vita nel tragico incidente di domenica scorsa
Il Tribunale di Trani stralcia 234mila euro di debiti a un impiegato ministeriale Il Tribunale di Trani stralcia 234mila euro di debiti a un impiegato ministeriale Bertollo: «La legge 3/2012 è uno strumento importante, tramite il quale si può realmente trovare una soluzione»
18 Avrebbe falsificato il verbale di un testimone, chiesto rinvio a giudizio per il pm Michele Ruggiero Avrebbe falsificato il verbale di un testimone, chiesto rinvio a giudizio per il pm Michele Ruggiero L'udienza preliminare il 15 settembre di fronte al Gup di Lecce
Legge “salvasuicidi”: imprenditore con debiti accumulati per €900.000,00, paghera' solo il 2% del debito. Legge “salvasuicidi”: imprenditore con debiti accumulati per €900.000,00, paghera' solo il 2% del debito. La disposizione del Tribunale di Trani
Emozione e nostalgie alla consegna delle Toghe di oro e platino Emozione e nostalgie alla consegna delle Toghe di oro e platino La cerimonia ieri mattina nella biblioteca storica dell'Ordine degli Avvocati
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.