Disabili
Disabili
Attualità

Osservatorio per l'abbattimento delle barriere architettoniche, soddisfazione della Uildm

Gennaro Palmieri: «Il prossimo atto è predisporre una somma nel piano triennale delle opere pubbliche»

E' giusto e doveroso rammentare che il Protocollo d'Intesa, tra Comune di Trani e Politecnico di Bari, nasce da una proposta condivisa e approvata in seno all'Osservatorio Comunale Abbattimento Barriere Architettoniche (OCABA), nuova istituzione presente sul territorio con l'approvazione della D.G. N.ro 70 del 06/04/2016. organo composto da diverse realtà del terzo settore, ordine degli Ingegneri, Architetti, Geometri e liberi cittadini, per l'istituzione dei PEBA (Piano Abbattimento Barriere Architettoniche), come imposto dalla Legge 28 Febbraio 1986, N.ro 41, i quali hanno individuato nelle figure dell'Ingegnere Carmelo Maria Torre, professore associato e responsabile del Laboratorio M.I.T.O. (Multimedia Information for Territorial Objects) e dell'Ingegnere Gianluca di Cugno, giovane consulente tecnico del Politecnico di Bari, le persone competenti ed idonee a promuovere il suindicato Protocollo d'Intesa.

Qualcosa comincia a muoversi, dopo tanto rallentamento, e voglio sperare che il prossimo atto concreto, sostanziale e determinate sia quello d'inserire, nell'immediato futuro, nel piano triennale delle opere pubbliche, una somma importante da predisporre e spalmare nei prossimi tre anni ed approvare in seno al prossimo Consiglio Comunale. Allora tutto potrà procedere più celermente e fattivamente avendo tra le mani tre strumenti fondamentali. In primis
  • le risorse finanziare per attuare tutte le opere di abbattimento delle barriere architettoniche suddivise nei tre anni";
  • il mezzo, rappresentato da "l'uso di un'applicazione su smartphone e tablet, per creare una mappatura completa del nostro territorio al fine di abbattere tutte le barriere architettoniche della nostra Città messa a disposizione e gestita dal Laboratorio M.I.T.O del Politecnico di Bari, a titolo meramente gratuito, attraverso un Protocollo d'Intesa tra Comune di Trani e Politecnico di Bari, per il censimento delle criticità del Comune dando la possibilità di creare una piattaforma open-source inerente l'accessibilità di strade e luoghi pubblici con la formazione e pubblicità degli strumenti di censimento, le cosiddette "mappature collaborative" usufruendo della stampa e di conferenze aperte ai cittadini" attraverso il quale si procederà alla mappatura della Città;
  • la buona volontà e la ferma convinzione dell'Amministrazione Comunale, ultimo, non meno importante, di voler fattivamente portare a casa il risultato per il quale nasce l'OCABA: il Piano per l'Abbattimento delle Barriere Architettoniche (PEBA).
Il tutto sarà ampiamente portato all'attenzione dei nostri concittadini attraverso una conferenza stampa indetta dal nostro Sindaco Avv. Amedeo Bottaro, come da accordi presi precedentemente con i componenti dell'OCABA, nella quale sarà ampiamente spiegato il funzionamento della suddetta applicazione affinché favorisca l'avanzamento dell'amministrazione digitale e la partecipazione dei cittadini alla formazione delle politiche pubbliche, anche con strumenti digitali, in modo da rendere edotti chiunque a segnalare, in tempo reale, gli ostacoli ed altre criticità che impediscono l'accessibilità globale nella nostra Città. Ovviamente, in fase d'opera, il tutto potrà essere allargato ad altri settori con la speranza ed il proposito di rendere Trani una smartcity.

Se il tutto sarà concretizzato potrò rivalutare la mia posizione di Promotore di Accessibilità in seno all'OCABA, in quanto dimissionario proprio a causa della leggerezza e superficialità con cui è partito l'OCABA, sempre che sia ancora condiviso, voluto ed accettato da tutte le realtà che compongono l'Osservatorio e dall'Amministrazione Comunale di Trani.

Gennaro Palmieri, UILDM Sezione di Trani
  • Uildm
Altri contenuti a tema
Trani Città “Autism Friendly”, Palmieri: «Mozione lodevole ma discriminante» Trani Città “Autism Friendly”, Palmieri: «Mozione lodevole ma discriminante» Il presidente Uildm si rivolge al consigliere comunale Ferrante
«L'essere in sedia rotelle non ti da il diritto di decidere quando un ufficio deve rimanere aperto o chiuso» «L'essere in sedia rotelle non ti da il diritto di decidere quando un ufficio deve rimanere aperto o chiuso» Donato Grande risponde alla denuncia di Gennaro Palmieri (Uildm)
Uffici Stp a Trani chiusi il giorno della festa di San Nicola di Bari: la denuncia di Uildm Uffici Stp a Trani chiusi il giorno della festa di San Nicola di Bari: la denuncia di Uildm Per Gennaro Palmieri trattasi di una «gestione schizofrenica»
Debiti fuori bilancio? C'è sempre un motivo Debiti fuori bilancio? C'è sempre un motivo Gennaro Palmieri, presidente Uildm Trani, racconta la sua esperienza
Day service chirurgico al Pta di Trani, Gennaro Palmieri: «Grande e apprezzabile traguardo» Day service chirurgico al Pta di Trani, Gennaro Palmieri: «Grande e apprezzabile traguardo» Il presidente di Uildm commenta con positività il trattamento ricevuto
Ascoltare senza barriere: nuovo centro di accoglienza per le famiglie dei disabili Ascoltare senza barriere: nuovo centro di accoglienza per le famiglie dei disabili Incontri mensili con professionisti nella sede Uildm di Trani
1 Barriere architettoniche al "Boschetto", Uildm: «Altra umiliazione e mancata attenzione per i diversamente abili» Barriere architettoniche al "Boschetto", Uildm: «Altra umiliazione e mancata attenzione per i diversamente abili» L'associazione sollecita la costruzione di una rampa per l'accesso alle persone su sedia a rotella
Lottare tutti i giorni contro la malattia: l'impegno della Uildm Trani Lottare tutti i giorni contro la malattia: l'impegno della Uildm Trani L'appello di Gennaro Palmieri per avviare una campagna di sensibilizzazione
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.