Via prologo
Via prologo
Vita di città

Pasqua, prove di stagione turistica a Trani: urgono parcheggi e ztl

Monumenti, musei, locali aperti: ma gestione dei flussi da riconsiderare

Quanta gente a Trani davvero tanta, venuta veramente da tutta la Puglia ma anche dalle regioni limitrofe, in questo primo weekend di primavera. Un'accoglienza sempre più variegata da attività commerciali, locali all'aperto affacciati sulla bellezza del Porto e nel cuore del centro storico: ma se questo primo fine settimana ufficiale della stagione turistica, conciso con le vacanze pasquali, ha dato la misura di quanto attrattiva sia sempre di più la città, ha cominciato a sollevare anche problemi che non è sicuramente difficile risolvere ma che andrebbero considerati. Tanta gente si è detto, sì, ma sarebbe stata molto di più, considerato il numero delle automobili che hanno congestionato tutto il centro città sia nella serata di domenica che a partire dal pomeriggio di lunedì, molte delle quali costrette a fare dietrofront e a rinunciare a una cena, un aperitivo o anche una semplice passeggiata. La difficoltà di trovare parcheggi per le auto nella totale assenza di parcheggi sotterranei o di strutture idonee si rivela una delle nevralgie più gravi della città, particolarmente evidente in queste occasioni, ma non solo. Grande disagio inoltre hanno vissuto tutti coloro che, a passeggio sul porto e in particolare nel tratto che va da via Ognissanti a piazza sedile San Marco, salendo per via Prologo, hanno dovuto scansare automobili dovendone subire non solo il gas di scarico, nel tratto più lento, proprio quello adiacente alla banchina, ma anche il pericolo di essere travolti, vista la " rampa di lancio" che soprattutto su via Prologo vede sfrecciare a velocità sostenuta auto e moto (ma anche su via Ognissanti). È evidente che una soluzione non sia facile e che le chiusure al traffico di parte del centro storico in queste giornate nevralgiche andrebbero riconsiderate in un ampliamento dei tratti "proibiti" . Certo è che molteplici erano i commenti, non semplicemente negativi, ma davvero stupiti, di tanti forestieri che confrontavano la situazione di Trani con quella di centri storici di tutta la Puglia ad attrattiva turistica completamente chiusi al traffico, se non sempre, almeno nei giorni di festa. Insomma, soprattutto urgono parcheggi e ztl , se Trani vuole davvero diventare "turistica": altrimenti sarà bellezza nel caos. Perché la bellezza c'è, è innegabile che sia attrattiva: e la storia del turismo di elite e di nicchia non vuol dire che la gente che vuole arrivare a Trani debba essere costretta a tornare indietro.
  • Turismo
Altri contenuti a tema
Gadaleta: "A Trani il turismo è in crescita. Bisogna ascoltare i visitatori" Gadaleta: "A Trani il turismo è in crescita. Bisogna ascoltare i visitatori" L'intervista a un esperto locale
Costruire pace attraverso i linguaggi universalidelle arti: lezioni per i futuri giovani ciceroni del Fai Costruire pace attraverso i linguaggi universalidelle arti: lezioni per i futuri giovani ciceroni del Fai Alla Rocca Bovio Palumbo nuovi incontri formativi dedicati alla conoscenza dei luoghi di valore storico-artistico di Trani
Istituire la tassa di soggiorno: la richiesta di Antonio Corraro (Etica e politica) Istituire la tassa di soggiorno: la richiesta di Antonio Corraro (Etica e politica) "È inconcepibile pagare le tasse al posto dei turisti"
ll tranese Gabriele Pace nominato Brand Ambassador di Boscolo Tour ll tranese Gabriele Pace nominato Brand Ambassador di Boscolo Tour Un importante traguardo per la guida e accompagnatore turistico
Trani, Castel del Monte & Co.sul Financial Times,  un bellissimo spot per il nostro territorio Trani, Castel del Monte & Co.sul Financial Times, un bellissimo spot per il nostro territorio Il giornalista e storico inglese William Dalrymple ha dedicato un ampio articolo all'impronta di Federico II in Puglia
Assoturismo Confesercenti Puglia: costituito nuovo coordinamento Assoturismo Confesercenti Puglia: costituito nuovo coordinamento Il direttore è Landriscina di Confesercenti Prov.le BAT
Turismo: c'è anche Trani tra i trenta Comuni in un progetto della Chambre de Commerce Italienne di Nizza Turismo: c'è anche Trani tra i trenta Comuni in un progetto della Chambre de Commerce Italienne di Nizza Obiettivo è creare una connessione le comunità italiane e la vivace realtà culturale della Costa Azzurra
1 Gabriele Pace: "Faccio viaggiare anche gli anziani dalle Rsa con la realtà virtuale" Gabriele Pace: "Faccio viaggiare anche gli anziani dalle Rsa con la realtà virtuale" La guida e accompagnatore turistico di Trani lavora con una piattaforma tecnologica innovativa
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.