IMG WA
IMG WA
Cronaca

Preso Daniele Arciuli, evase dal carcere di Trani lo scorso agosto

Era nascosto in una cittadina del barese

Lo hanno catturato la notte scorsa in provincia di Bari dopo quasi due mesi di latitanza. Daniele Arciuli, di 22 anni, evaso dal carcere di Trani il 26 agosto scorso, è stato bloccato dopo una lunga indagine che ha coinvolto la Squadra Mobile di Bari che gli dava la caccia e nuovamente arrestato, stavolta per evasione.

Adesso è di nuovo in carcere dove dovrà finire di scontare una condanna per concorso in omicidio aggravato e detenzione e porto illegale di arma da fuoco per la morte di Gaetano Spera, il 21enne freddato il 24 marzo 2015 in piazza Garibaldi, a Giovinazzo.

All'epoca Arciuli era minorenne, fu arrestato con l'accusa di essere co-autore del delitto il 30 luglio 2015, quando aveva appena 16 anni, e fu condannato dal Tribunale per i Minorenni di Bari con fine pena nel novembre 2024.

Spera fu assassinato nell'ambito di un regolamento di conti legato al controllo delle attività di pesca nelle acque antistanti i litorali di Giovinazzo e di Bari Santo Spirito. Insieme con Arciuli, il 26 agosto era evaso anche Giuseppe Antonio De Noja, considerato un rapinatore seriale, in carcere dal 2017 con il fratello Giovanni, anche questi detenuto a Trani, per sette rapine compiute ai danni di gestori di distributori di carburante, che si era poi costituito in Questura a Bari il 31 agosto.

I due, come immortalato anche dalle telecamere della videosorveglianza del penitenziario di Trani, avevano scavalcato il muro di cinta fuggendo poi a piedi. Ora, dopo una fuga durata quasi due mesi, Arciuli è stato finalmente catturato dalla Squadra Mobile di Bari. Di lui si erano perse le tracce. Fino alla notte scorsa.
  • Carcere di Trani
Altri contenuti a tema
Criticità nel carcere di Trani, la questione arriva in Parlamento Criticità nel carcere di Trani, la questione arriva in Parlamento La senatrice Piarulli interroga il ministro della Giustizia
Lungomare Chiarelli: lavori di messa in sicurezza per il muro della Casa di reclusione femminile Lungomare Chiarelli: lavori di messa in sicurezza per il muro della Casa di reclusione femminile La segnalazione l'altro giorno sulle pagine di TraniViva
Nel carcere di Trani mancano spazi e poliziotti. Piarulli (M5s): «Si accelerino i piani per edilizia ed assunzioni» Nel carcere di Trani mancano spazi e poliziotti. Piarulli (M5s): «Si accelerino i piani per edilizia ed assunzioni» Nota della senatrice pentastellata a seguito della visita nel penitenziario tranese
Carceri, parlamentari in visita alle strutture: «Recuperare gli ambienti per recuperare i detenuti» Carceri, parlamentari in visita alle strutture: «Recuperare gli ambienti per recuperare i detenuti» A Trani occorrono lavori. A Spinazzola, una struttura da 70 posti, è rimasta attiva per soli sei anni. Ora è abbandonata
Il Sappe e l'onorevole Galantino in visita al carcere di Trani Il Sappe e l'onorevole Galantino in visita al carcere di Trani Un incontro per ripristinare la sicurezza e dare fiducia ai poliziotti penitenziari
Oggi sit in di protesta a Bari  del SAPPE, sindacato autonomo polizia penitenziaria Oggi sit in di protesta a Bari del SAPPE, sindacato autonomo polizia penitenziaria saranno consegnate le chiavi delle  10 carceri della regione al Provveditore,  e strappati contratto e accordi sindacali poichè violati 
Morte di Fedele Bizzoca, il caso arriva a Roma: interviene il Garante nazionale dei detenuti Morte di Fedele Bizzoca, il caso arriva a Roma: interviene il Garante nazionale dei detenuti Alle autorità competenti viene chiesta chiarezza sulle circostanze del decesso
Trani, detenuto morto in carcere: era malato e in attesa di una sistemazione idonea, aperto un fascicolo d'inchiesta Trani, detenuto morto in carcere: era malato e in attesa di una sistemazione idonea, aperto un fascicolo d'inchiesta Del caso si era interessato anche il garante nazionale per i diritti delle persone detenute. Disposta l'autopsia
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.