Domenico Santorsola
Domenico Santorsola
Sanità

Pta Trani, Santorsola: «Compiuti passi decisivi verso una assistenza territoriale più adeguata alle richieste dei cittadini»

E su Palazzo degli Agostiniani invita a «non perdere tempo»

A proposito di...frasi fatte. Questa mattina, passando per il vecchio ospedale, qui a Trani, mi sono venute in mente due frasi fatte. La prima, "anche l'occhio vuole la sua parte", era riferita alla piacevole sensazione di ordine e pulizia che, finalmente, dopo tanti anni di disattenzione, la struttura sanitaria offre ai cittadini.

È possibile che ci siano ancora carenze da colmare e progetti da portare a termine ma, sicuramente, i primi passi decisivi verso una assistenza territoriale più adeguata alle richieste dei cittadini sono stati compiuti; lo dimostra, laddove ce ne fosse bisogno, la recente attivazione di una risonanza magnetica avanzata, meritatamente intitolata a Giuseppe Ruta. La seconda è stata una immagine più classicheggiante: "se Atene piange Sparta non ride", collegata alle novità sul reparto di ginecologia ed ostetricia dell'ospedale di Bisceglie.

Per quanto Bisceglie e Trani, al pari delle due antiche città, siano in perenne antagonismo tra loro, quella chiusura non è una notizia di cui gioire: le difficoltà di una città non rendono più facile la vita dell'altra, anzi, il punto nascita diventa sempre più lontano dal nostro centro cittadino e ci saranno difficoltà sempre maggiori per le future gravide! È probabile, inoltre, che quello della ginecologia sia solo il primo passo verso la chiusura definitiva di un presidio ospedaliero inadeguato dal punto di vista strutturale al quale gli amministratori avrebbero dovuto trovare una vocazione qualificante piuttosto che una disordinata allocazione di unità operative diverse.

Credo sia compito della politica in generale, e mio in particolare, verificare le procedure che hanno portato a questa decisione ed eventualmente porvi rimedio; è mandatorio, inoltre, raccogliere il guanto di una sfida più lungimirante e più moderna: la trasformazione di tutti gli attuali ospedali in presidi territoriali attrezzati e la costruzione di un unico, grande, affidabile ospedale BAT.

Ai tanti "esperti" di organizzazione sanitaria ed a quelli che ancora raccolgono le firme per la riapertura dell'ospedale di Trani chiederei se hanno finalmente capito che la logica della economia sanitaria ci prospetta un futuro in cui i posti letto per acuti saranno sempre di meno ed in cui le diagnosi richiederanno necessariamente una dotazione tecnologica ed una organizzazione professionale sempre più moderne ed affinate.

Trani si è proiettata in questo futuro in un momento più favorevole dal punto di vista della disponibilità dei fondi e sicuramente riuscirà a trarne maggiori benefici; forse avevo ragione quando suggerivo di non piangere troppo sul latte versato ma di pretendere una riorganizzazione territoriale capace di lenire il dolore per la perdita dell'ospedale.

A questo proposito vorrei chiedere al Sindaco ed al Direttore generale ASL di smettere di perdere tempo: i fondi per la ristrutturazione del palazzo degli Agostiniani giacciono inutilizzati da almeno due anni; si tratta di almeno 5 milioni di euro che potrebbero semplificare le procedure assistenziali nelle periferie e riqualificare la piazza antistante. L'incapacità ad intercettare questo finanziamento sarebbe una grave colpa da parte della amministrazione nei confronti della comunità.

- Domenico Santorsola, consigliere regionale
  • Domenico Santorsola
Altri contenuti a tema
Approvata in Consiglio Regionale la "Nuova disciplina generale in materia di attività estrattiva" Approvata in Consiglio Regionale la "Nuova disciplina generale in materia di attività estrattiva" Santorsola: «Ho mantenuto la parola data all'inizio del mio mandato elettorale»
Chiusura scuola Papa Giovanni, il movimento La Giusta Causa: «Faremo chiarezza sulla vicenda» Chiusura scuola Papa Giovanni, il movimento La Giusta Causa: «Faremo chiarezza sulla vicenda» «Ci attiveremo per garantire immobili comunali idonei alla fruizione del diritto-dovere allo studio»
Santorsola sui Pta: «Piano di riordino, decisione presa vent'anni fa. Gestiamo le scelte con intelligenza» Santorsola sui Pta: «Piano di riordino, decisione presa vent'anni fa. Gestiamo le scelte con intelligenza» E continua: «Disappunto e l'amarezza legittimi, fosse dipeso da me le scelte sarebbero state diverse»
Prima le idee, il consigliere regionale commenta l'assemblea della sinistra pugliese a Bari Prima le idee, il consigliere regionale commenta l'assemblea della sinistra pugliese a Bari «L'obiettivo è ripartire tutti insieme lasciandoci alle spalle le divisioni per futili motivi»
Riutilizzo della acque reflue, al via le procedure di progettazione del sistema di recupero Riutilizzo della acque reflue, al via le procedure di progettazione del sistema di recupero Santorsola: «Un merito va riconosciuto all'amministrazione Bottaro ed agli uffici tecnici del Comune di Trani»
1 Ex ospedale, cittadini in protesta. Santorsola: «Non si può parlarne in una piazza, in maniera improvvisata» Ex ospedale, cittadini in protesta. Santorsola: «Non si può parlarne in una piazza, in maniera improvvisata» Il consigliere regionale motiva la sua assenza all'incontro di ieri
Punto di primo intervento, Santorsola invita Asl e cittadini a segnalare casi d'inandempienza Punto di primo intervento, Santorsola invita Asl e cittadini a segnalare casi d'inandempienza «Da parte mia monitoraggio del rispetto delle regole e dialogo con la Direzione Generale»
Riutilizzo della acque reflue, a breve la gara per la realizzazione dell'impianto Riutilizzo della acque reflue, a breve la gara per la realizzazione dell'impianto Santorsola: «Un iter burocratico lungo, rispettiamo l'impegno preso con gli agricoltori tranesi»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.