Scuola
Scuola
Vita di città

Quei giovani (anche tranesi) senza umiltà e buona educazione

A Trani e altrove non mancano solo lavoro e sacrificio ma anche le buone maniere

Sarà pure vero che tanti giovani sono in difficoltà per il loro ingresso ufficiale in società e molti tranesi e meridionali lasciano le loro città per trasferirsi all'estero. Ma in mezzo a tanti bravissimi ragazzi davvero svantaggiati in un Paese come l'Italia in costante regresso, in mezzo a tanti giovani davvero meritevoli e che per svariati motivi (tra cui essere privi di famiglia blasonata o raccomandazioni) restano tagliati fuori dal mondo del lavoro e dalla consacrazione personale, ce ne sono parecchi che, tante testimonianze di datori di lavoro in primis stanno a dimostrarlo, mancano sempre più di umiltà e/o spirito di sacrificio.

Ma la decisiva componente che li taglia fuori dai rapporti interpersonali e spesso e volentieri anche dal mercato del lavoro (pensiamo ai tanti mestieri rivolti al pubblico) è la mancanza di buona educazione. Lo affermo con un pizzico di malinconia vivendo in un ambiente educativo come la scuola nel quale ad esempio oggi in svariati casi si avviano duelli di "braccio di ferro" tra docenti e famiglie, laddove, fuor di metafora, se da una parte si costruisce, dall'altra si distrugge, purtroppo anche in maniera alternata: spesso a scuola il livellamento verso il basso imposto dalla dilagante mediocrità dell'utenza, spinge anche coloro che sono stati ben motivati ed educati dalle famiglie, a cedere le armi e ad adeguarsi all'andazzo. Il 6 politico in tal senso è stato la pietra tombale, tanto per dirne una. Viceversa laddove la scuola costruisce, famiglie poco attente (uso un eufemismo) sfornano menefreghisti e viziati, demotivati e sbruffoni. A Trani e altrove non manca solo il lavoro, ma anche l'umiltà e le buone maniere.

Ho approfittato della pausa estiva e della politica, per spingere tutti, me compreso, ad una riflessione.
  • Giovani
Altri contenuti a tema
A Trani la giornata diocesana della gioventù A Trani la giornata diocesana della gioventù Si svolgerà sabato 13 aprile
Università di Bari, gli alunni del master in giornalismo volano a Bruxelles Università di Bari, gli alunni del master in giornalismo volano a Bruxelles Dieci giovani vivranno due giornate ricche di visite e appuntamenti con le istituzioni europee
Le opportunità del digitale: nuovo seminario di Informagiovani Le opportunità del digitale: nuovo seminario di Informagiovani L'iniziativa il 1 aprile nella sede della Cgil Trani
Sergio Porcelli: quando un videogioco ti trasforma in game manager  Sergio Porcelli: quando un videogioco ti trasforma in game manager  Il giovane tranese dirige, a poco più di vent’anni, tutti gli eventi Fifa per il team Qlash
Il tranese Mirko Chietri è "Il più bello di Barletta 2018" Il tranese Mirko Chietri è "Il più bello di Barletta 2018" Con 410 voti porta a casa la fascia del concorso organizzato da Man Hair Group
Giuseppe Sinisi: «La mia vita fra musica e televisione» Giuseppe Sinisi: «La mia vita fra musica e televisione» Il giovane tranese ora redattore televisivo di "Portobello" condotto da Antonella Clerici su Rai Uno
Sergio Altomare: raccontare la realtà con una fotografia Sergio Altomare: raccontare la realtà con una fotografia Nel nuovo progetto di rinascita del brand americano Zoo York gli scatti del giovane tranese
Francesco Cioffi e i Medison: storie di vita ed emozioni trasformate in musica Francesco Cioffi e i Medison: storie di vita ed emozioni trasformate in musica La storia della band tra dischi,tour e nuovi progetti
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.