Fabrizio Ferrante
Fabrizio Ferrante
Vita di città

Quella commisione semideserta: la Barresi accusa

Nostra mini inchiesta sul caso assenze. Ferrante, tirato in ballo, chiarisce

Ha fatto molto discutere il mio articolo pubblicato ieri su Traniviva dedicato all'ultima convocazione di una Commissione consiliare, quella dedicata agli Affari istituzionali per la precisione, andata quasi deserta, soprattutto da parte dell'opposizione ( presente il solo Pasquale De Toma ). Il caso ci offre l'occasione di aprire un'inchiesta su quanto avvenuto.

A tal proposito la consigliera comunale Annamaria Barresi, attualmente legata al movimento Italia in Comune, ha voluto precisare una serie aspetti legati alla vicenda sollevata ieri, esercitando un diritto di replica che come sempre utilizziamo, anche per dare ai nostri lettori nuove chiavi di lettura:"Professor Ronco,- esordisce Barresi-, certamente lei non sa che il presidente Fabrizio Ferrante già dal lontano 6 cMarzo 2020 aveva tentato di convocare, in emergenza COVID 19, una seduta di commissione per il 10 marzo, dove l'ordine del giorno prevedeva un solo argomento, quale il regolamento di contabilità."

Successivamente la consigliera ci riporta altri particolari: "Contestualmente in data 10 /03/2020 alcuni presidenti di commissione, in seguito al DPCM 9/03/2020, chiedevano la sospensione delle riunioni fino al 3 aprile.
In data 30/03/2020 il Presidente Ferrante, con pec, ci chiedeva di svolgere le attività istituzionali mediante sedute telematiche, lo stesso giorno il segretario generale mi comunicava, con nota pec, che in attuazione del DL 18/2020 sino al 15/04/2020 I termini di tutti i procedimenti erano sospesi.
Il presidente Ferrante con pec del 06/04/2020 ringraziava noi consiglieri per l'adesione e l'attivazione delle sedute telematiche, aggiungendo che, presto ci avrebbe contattato un tecnico per fornirci le credenziali, nella stessa pec ci fa, anche, presente che la Presidenza, nel periodo COVID, può espletare solo attività essenziale non avendo personale o avendolo a disposizione e per spazi temporali assai limitati."

A questo punto la consigliera tira una conclusione, rispetto all'evolversi dei fatti e nella ricostruzione da lei offerta:"Ora, alla luce di tutto questo , ho scritto al Presidente Ferrante, al segretario generale e a tutti i consiglieri interessati alle commissioni che sarebbe stato irrispettoso, verso le disposizioni statali, espletare il lavoro delle stesse commissioni, a maggior ragione, in questo caso, per un provvedimento che non espletavamo da anni, in quanto avremmo creato assembramento."

La consigliera conclude domandosi: "E' etico non rispondere all'opposizione che si è impegnata a elaborare una serie di proposte economiche per i cittadini, necessarie a superare questa emergenza, che chiede, per trasparenza, di partecipare alla definizione delle modalita' di distribuzione dei buoni spesa, mentre, sono pronti a convocarci per fare assembramenti su provvedimenti non urgenti? Come mai- contunua- per riunirsi in giunta usano la tecnologia e per le commissioni no?
Vuole sapere, professore, come la penso io? Qualcuno deve giustificare con qualche atto l'indennità che percepisce".

A questo punto, poiche' ci siamo resi conto che la situazione era piu' complessa rispetto a quanto preventivato nell'articolo di ieri, poiche' e' stato chiamato in causa il presidente del consiglio Ferrante, abbiamo chiesto ulteriori spiegazioni a lui che rappresenta la massima autorita' in questione. Da una semplice segnalazione, abbiamo tramutato il resoconto per i lettori in una vera e propria inchiesta. Fabrizio Ferrante quindi puntualizza:
"All'inizio dell'epidemia, raccogliendo un invito del presidente dell'Anci Puglia e del segretario generale ho raccomandato a tutti i consiglieri comunali di riunirsi per le commissioni consiliari e per lo stretto indispensabile. Detto questo l'attività amministrativa non è sospesa, va avanti. Non è che non si può deliberare: gli organi si devono e si possono e riunire. E allora per quanto riguarda le commissioni, ho deciso, ameno per quelle presiedute da me di adottare il metodo del distanziamento fisico, come precauzione. Poi avvalendomi del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri mi pare dell' 11 marzo, che da' facoltà al presidente del consiglio di decidere di effettuare sedute telematiche .

Ho chiesto al segretario generale- continua Ferrante- di approntare una piattaforma telematica ed in questi giorni stiamo procedendo in tal senso. Le mail che io ho mandato a tutti i consiglieri riguardano solo la richiesta di una connessione a internet, un computer ed una webcam in maniera tale da poter consentire loro di collegarsi alla piattaforma, ma è stata richiesta unicamente al fine di celebrare le sedute digitali del consiglio comunale non delle commissioni. Se poi la piattaforma consentirà di fare anche le commissioni consiliari chi vorrà, potrà usufruire di questo servizio ma l'attività amministrativa e istituzionale del consiglio comunale non è sospesa; sono sospesi i termini per l'adozione di alcuni provvedimenti tipo quelli del bilancio che sono rinviati ma non sono annullati."
"Non c'è la sospensione della democrazia- conclude Ferrante- degli organi, tant'è che tutte le massime assise a livello nazionale, a cominciare dal Parlamento, si stanno riunendo e diversi Consigli Comunali si sono già riuniti in via telematica; quindi non vedo perché noi non dovremmo fare il nostro dovere istituzionale e meraviglia ovviamente che qualcuno possa pensare il contrario, ma ovviamente queste sono le solite sterili e strumentali disquisizioni che non giovano a nessuno e che forse gratificano, bontà sua, chi le fa."
  • Fabrizio Ferrante
Altri contenuti a tema
Sensibilità e civiltà durante la fase 1: l'associazione Con.Te.Sto ringrazia l'Amministrazione Sensibilità e civiltà durante la fase 1: l'associazione Con.Te.Sto ringrazia l'Amministrazione Consegnate le targhe al sindaco Bottaro e al presidente del Consiglio Ferrante
Trani Autism Friendly, buona la prima: mai più come in passato Trani Autism Friendly, buona la prima: mai più come in passato Mazza e panella di Giovanni Ronco
Trani Autism Friendly, mercoledì l'evento conclusivo e la consegna degli attestati Trani Autism Friendly, mercoledì l'evento conclusivo e la consegna degli attestati Fabrizio Ferrante: «Spesso queste iniziative restano sulla carta, noi invece le stiamo realizzando e non ci fermeremo qui»
Trani Autism Friendly, l'evento conclusivo in diretta streaming Trani Autism Friendly, l'evento conclusivo in diretta streaming L'appuntamento fissato al 20 maggio sulla pagina del Comune di Trani
1 «La violenza non ha mai una giustificazione», la controreplica di Ferrante a Nicola D'Oria «La violenza non ha mai una giustificazione», la controreplica di Ferrante a Nicola D'Oria Il presidente consiliare ha denunciato il fatto presso le sedi competenti
Aggressione al presidente del Consiglio, Fabrizio Ferrante Aggressione al presidente del Consiglio, Fabrizio Ferrante Sembrerebbe che la causa sia dovuta ad «alcuni ragguagli sul fitto casa»
Pd, Fabrizio Ferrante eletto componente della commissione di garanzia nazionale Pd, Fabrizio Ferrante eletto componente della commissione di garanzia nazionale «Un incarico prestigioso e di responsabilità che onorerò attraverso il massimo impegno»
Il sottosegretario Turco sostiene la candidatura di Taranto capitale della cultura, Bottaro non ci sta Il sottosegretario Turco sostiene la candidatura di Taranto capitale della cultura, Bottaro non ci sta L'ira del sindaco e del presidente del Consiglio Ferrante contro le “gravissime” affermazioni
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.