Vita di città

Spostamento coattivo delle giostrine: richiesto maxirisarcimento

La ditta Lestingi chiede 500mila euro

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Cinquecentomila euro. E' questa la richiesta di danno presentata dalla ditta Lestingi per lo spostamento coattivo delle giostrine da piazza Plebiscito a largo lungomare Chiarelli, all'interno dell'ingresso secondario della villa Comunale.
Tale cifra è stata quantificata in relazione al danneggiamento delle strutture ludiche, smontate e abbandonate sull'area.
La ditta Lestingi, in una nota, chiede alle Autorità competenti di adottare tutti gli atti che si riterranno più idonei "al fine di far cessare – si legge – lo scempio fatto sull'area con alterazione e degrado della stessa". In particolare, salve le conseguenze penali della perdurante occupazione di suolo demaniale, non concessionabile, la ditta chiede che le Autorità valutino la liceità o meno dell'abbandono dei rottami sull'area in questione e persino sulla battigia del mare, divenuta ricettacolo di schede elettroniche, gomme, materiale elettrico, motori idraulici, plastica, ferro ed altro.
  • Piero Lestingi
Altri contenuti a tema
Giostre sul lungomare Chiarelli, assolto Piero Lestingi Giostre sul lungomare Chiarelli, assolto Piero Lestingi Nel 2011 le sue attrazioni erano state sequestrate
Persecuzione contro l'ex sindaco Tarantini: assolto Pietro Lestingi Persecuzione contro l'ex sindaco Tarantini: assolto Pietro Lestingi Il giostraio tranese scagionato dall'accusa di stalking
Nella villa comunale torna il trenino Nella villa comunale torna il trenino Fra i viali gira un nuovo mezzo: più silenzioso ma soprattutto elettrico
Trenino in villa, Gianferrini apre a Lestingi Trenino in villa, Gianferrini apre a Lestingi «Se il mezzo è elettrico può circolare»
Trenino in villa: imposto lo stop alle corse Trenino in villa: imposto lo stop alle corse Ordinanza del dirigente dell'ufficio tecnico: «Inquina»
Il trenino dei Lestingi torna a correre in villa Il trenino dei Lestingi torna a correre in villa Autorizzazione per 3 mesi. Inaugurazione nel pomeriggio con corse gratuite
Denunciato dall’ex sindaco per diffamazione: assolto Denunciato dall’ex sindaco per diffamazione: assolto Lestingi vince la causa contro Tarantini: il fatto non sussiste
Caso auto blu, rimborso al sindaco per 27.000 euro Caso auto blu, rimborso al sindaco per 27.000 euro Il processo si concluse nel 2011 con un'ordinanza di archiviazione
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.