Vita di città

Trani, in piazza per una sanità che funzioni

Si è tenuto il comizio per l'ospedale

Cinque anni dopo è sempre la stessa storia. A Trani si torna in piazza per parlare dell'ospedale San Nicola Pellegrino: o meglio per parlare di ciò che resta dell'ospedale e di ciò che si può fare per rivendicare in sede regionale almeno il mantenimento degli standard attuali, «privilegio» che oggi non appartiene alla città di Trani, l'unica pugliese che si è vista dimezzare negli ultimi due mesi la metà dei posti letto assegnati in una pianta organica già al di sotto dei parametri minimi. Una situazione ai limiti del paradossale e della drammaticità, sintetizzata, nel comizio di piazza della Repubblica da un letto chiuso su se stesso adagiato ai piedi del palco.
Trani non ci sta e cerca di vincere la sfiducia che da sempre accompagna la sua storia con quella dell'ospedale. Sul palco sale il sindaco, Giuseppe Tarantini, e una piccola componente del costituito comitato di lotta per l'ospedale, ancora in attesa di darsi un'identità, una fisionomia. Ad ascoltare un uditorio tutto sommato numericamente discreto se si considera il periodo e lo scetticismo della gente nei confronti della sorte del San Nicola Pellegrino. Sarà questo il primo obiettivo del comitato, coordinare un movimento collettivo davvero pigro verso il suo ospedale.
Il primo a parlare è l'ex sindaco (e medico), Carlo Avantario, componente del direttivo del comitato. "Vogliamo aprire una pagina nuova del capitolo ospedale - dice - senza fare distinzioni politiche e perché consapevoli che la riforma sanitaria pugliese non si ispira a concetti di equità". Chiude invece il sindaco attuale, Giuseppe Tarantini, piuttosto preoccupato per il presente e il futuro. "Personalmente sono molto sfiduciato ma tutti, a partire dal sottoscritto, abbiamo il dovere di impegnarci per poter garantire ai nostri cittadini una sanità che funzioni".
  • Ospedale
Altri contenuti a tema
8 Aumentiamo i posti letto e utilizziamo la terapia intensiva, Palumbo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Aumentiamo i posti letto e utilizziamo la terapia intensiva, Palumbo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Il candidato sindaco scrive al presidente della Regione Emiliano
24 Ora è il momento di agire, Cirillo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Ora è il momento di agire, Cirillo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Lettera aperte del consigliere per sensibilizzare le istituzioni e i cittadini: «Facciamo sentire la nostra voce»
17 Buone notizie: è definitivamente guarito il primo paziente affetto da Coronavirus della Bat Buone notizie: è definitivamente guarito il primo paziente affetto da Coronavirus della Bat Il 47enne tranese oggi tornerà a casa per riabbracciare la sua famiglia
Coronavirus, piano di emergenza nella Regione Puglia per i posti di terapia intensiva Coronavirus, piano di emergenza nella Regione Puglia per i posti di terapia intensiva Emiliano, Montanaro e Lopalco: «Subito 209 posti dedicati all’emergenza nell’ipotesi che si arrivi a 1000 ricoverati»
2 Emergenza sanitaria, Tomasicchio: «La riapertura dell'ospedale di Trani in perfetta sintonia con il decreto» Emergenza sanitaria, Tomasicchio: «La riapertura dell'ospedale di Trani in perfetta sintonia con il decreto» Replica del consigliere al dirigente dell'Asl Bt
3 «Affrontiamo un'emergenza con l’evidente timore di non avere posti letto a sufficienza» «Affrontiamo un'emergenza con l’evidente timore di non avere posti letto a sufficienza» Il consigliere Tomasicchio propone di riaprire almeno l'ultimo piano dell'ospedale di Trani
Coronavirus: attivati i protocolli nella Asl Bat Coronavirus: attivati i protocolli nella Asl Bat Pronti a riservare una ambulanza o un ambulatorio di un Pronto Soccorso per le gestione immediata di eventuali pazienti
1 Ospedale Trani, Ventola: «Il Pd dice falsità, è il centrosinistra che lo ha chiuso» Ospedale Trani, Ventola: «Il Pd dice falsità, è il centrosinistra che lo ha chiuso» Il consigliere regionale ricapitola scelte e fatti compiuti dal 2002 ad oggi
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.