Tribunale di Trani
Tribunale di Trani
Sanità

Tribunale di Trani: le regole per udienze e attività giurisdizionali nel periodo di "zona rossa"

Il decreto emesso dal presidente De Luce a seguito del DPCM e dell'Ordinanza del Ministero della Salute

Il Presidente del Tribunale dott. Antonio De luce ha emesso quest'oggi un decreto con la dettagliata procedura stabilita per ogni attività giurisdizionale nel periodo in cui la Regione è sottoposta alle regole previste per le c.d. "zone rosse". Lo riportiamo integralmente.

Ritenuto necessario per la regolamentazione delle attività giurisdizionali presso il tribunale di Trani, in tutti i loro settori (penale, civile è lavoro) richiamare in questo particolare periodo la piena efficacia è Big Enza è la conseguente osservanza da parte di tutti delle norme e delle misure organizzative già previste nel vigente protocollo stipulato con gli attori interessati e nel vigente provvedimento comune per la sicurezza è l'igiene in particolare quanto alle previsioni contenute per l'attività di udienza;

considerato che per il particolare ed oggettivo aggravamento della situazione epidemiologica nel nostro paese è nella nostra regione, appare opportuna la introduzione temporanea, per tutto il tempo di vigenza della cosiddetta zona rossa nel territorio del tribunale, di ulteriori criteri in aggiunta alle misure vigenti prevedendo per le sezioni civile e lavoro il ricorso è l'incremento sempre più generalizzato della modalità a trattazione scritta e/o da remoto del contenzioso, da utilizzarsi anche per le prime udienze di comparizione è per gli incarichi peritali, oltre che naturalmente per tutte le attività già così regolate.

Sentito il Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Trani si ritiene di disporre quanto segue per tutta la vigenza della zona rossa, a integrazione temporanea dei suddetti provvedimenti e protocolli vigenti che restano in vigore in quanto compatibili:
  • quanto alle attività istruttorie è in generale a quelle per le quali è richiesta la presenza di persone diverse dai difensori, è ancora più necessaria la loro organizzazione secondo fasce temporali il più possibile diluita e funzionali a garantire una riduzione degli accessi e la salvaguardia del distanziamento, compatibilmente con l'organizzazione l'assistenza della cancelleria, prevedendo come peraltro già regolamentato, la possibilità di una loro li ricalendarizzazione, in tempi ragionevoli, secondo i criteri già fissati e concordati Nei provvedimenti di cui sopra e secondo una valutazione di oggettiva urgenza; farà sempre Fede l'elenco compilato e pubblicato con congruo anticipo sul sito web del tribunale e del Consiglio dell'Ordine dei posto in precedenza dal giudice o comunque visibile su pct;
  • per quel che riguarda il settore civile ordinario, le attività istruttorie da svolgersi nel periodo indicato saranno esclusivamente quelle urgenti che dovranno svolgersi preferibilmente non prima delle ore 12 e comunque in coda all'udienza, mantenendo il più alto livello di sicurezza possibile; anche le udienze di prima comparizione giuramenti CTU dovranno essere trattate in forma scritta e gli eventuali dubbi sulla regolare costituzione del contraddittorio andranno risolti con eventuale rinvio della causa ad altra data;
  • Nel settore famiglia e persone si farà ricorso per tutto il periodo indicato e salvi i casi di particolare delicatezza e urgenza, alla trattazione scritta o da remoto; gli esami di interdicenda e di amministrativi sono sospesi Salvo urgenze le quali potranno essere regolate anche con provvedimenti emessi con decreto o comunque differendo la comparizione del soggetto interessato e dei familiari;
  • nel settore esecuzione salvo situazioni urgenti si darà luogo a trattazione scritta In qualunque caso consentito dalla normativa vigente;
  • nel settore Fallimentare le udienze di istruttoria prefallimentare saranno trattate in forma scritta, salvo che vi sia richiesta di parte resistente di comparizione personale; eventuali dubbi sul contraddittorio comporteranno un rinvio; le attività di vendita e di esame del passivo saranno valutate caso per caso in ragione della consistenza e delle esigenze del procedimento.

    Per quel che riguarda il settore penale restano in vigore tutte le misure già vigenti, normative e locali, raccomandandosi, per il settore dibattimentale è GIP/GUP, l'adozione nella calendarizzazione delle udienze di tutte le misure atte a evitare la sovrapposizione della presenza di parti e difensori interessati a più procedimenti: essi dovranno essere fissati con orari ragionevolmente distanziati e ogni disfunzione dovrà essere tempestivamente segnalata a questa presidenza da parte del coordinatore e/o presidente di sezione punto Si raccomanda a tutti la puntuale è rigorosa esecuzione di quanto disposto.
  • Tribunale di Trani
Altri contenuti a tema
Morte di Raffaele Casale, papà Felice: «Verità e giustizia per mio figlio» Morte di Raffaele Casale, papà Felice: «Verità e giustizia per mio figlio» E il caso finisce anche su “Chi l’ha visto” in attesa che il Gip accolga o meno la richiesta di archiviazione
Sistema Trani, ascoltati nuovi testi Sistema Trani, ascoltati nuovi testi Oggi in aula Luigi Mondelli e Beppe Corrado. Prossima udienza il 3 giugno
2 Centro congressi a Palazzo Torres e Cittadella della giustizia fra Palazzo Carcano e l'area ex distilleria: la proposta di Andrea Ferri Centro congressi a Palazzo Torres e Cittadella della giustizia fra Palazzo Carcano e l'area ex distilleria: la proposta di Andrea Ferri Il consigliere di FdI interviene sulla questione della edilizia giudiziaria
Processo disastro ferroviario: ascoltato teste del Pm Processo disastro ferroviario: ascoltato teste del Pm Controesame dell'avv. Laforgia all'ing. Zallocco
Da Auditorium ad Aula di Giustizia: oggi a San Magno l'udienza del processo per la strage dei treni Da Auditorium ad Aula di Giustizia: oggi a San Magno l'udienza del processo per la strage dei treni Garantito il rispetto delle linee guida presenti nel Protocollo Anticontagio Sars Cov-19
Tribunale di Trani, Aiga denuncia la carenza di giudici di pace Tribunale di Trani, Aiga denuncia la carenza di giudici di pace «Negli ultimi mesi si susseguono continui rinvii delle cause civili e dei processi penali»
2 Chiavi della Città: prosciolti gli indagati per il reato di "abuso di ufficio" Chiavi della Città: prosciolti gli indagati per il reato di "abuso di ufficio" Rinvio a giudizio per l'ex presidente del Bari, Antonio Giancaspro
Il dramma di una famiglia tranese si trasforma in speranza grazie alla Legge “salvasuicidi” Il dramma di una famiglia tranese si trasforma in speranza grazie alla Legge “salvasuicidi” La crisi economica, il licenziamento, la casa all’asta: con il “Piano del Consumatore” il Tribunale fissa l’udienza per l'omologa, che dispone anche la sospensione della procedura esecutiva pendente sulla prima casa.
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.