Giuseppe Tarantini
Giuseppe Tarantini
Sanità

Un nuovo traguardo per il reparto di ematologia a Barletta, diretto dal tranese Giuseppe Tarantini

Superati i 100 trapianti autologhi. Delle Donne: «Un fiore all'occhiello della nostra assistenza»

Più di 100 trapianti autologhi dal 2015 a oggi con un tasso di successo a 100 giorni del 99 per cento. Sono questi i dati che qualificano l'attività di trapianto della Unità operativa di Ematologia con Trapianto dell'ospedale Dimiccoli di Barletta diretta dal dottor Giuseppe Tarantini.

Il reparto, attivo a Barletta dal 2013, è dotato di due camere sterili: "i pazienti che possono essere sottoposti a trapianto autologo sono quelli con mieloma e linfoma - precisa Giuseppe Tarantini - ai pazienti vengono somministrate terapie di induzione e subito dopo si procede con il prelievo delle cellule staminali ematopoietiche che, dopo essere state trattate, vengono somministrate nuovamente al paziente". "La permanenza in camera sterile consente di tutelare i pazienti - continua Tarantini - che restano in osservazione tra i 20 e i 25 giorni".

Le valutazioni effettuate a 100 giorni dal trapianto autologo sottolineano un tasso di successo del 99 per cento: "Siamo molto soddisfatti di questo risultato - continua il direttore della unità operativa - siamo riusciti a portare avanti le nostre attività di diagnosi e cura anche nei periodi di maggiore difficoltà legati al Covid".

"Il reparto di Ematologia di Barletta rappresenta un fiore all'occhiello della nostra assistenza - dice Alessandro Delle Donne, Commissario straordinario della Asl Bt - anche nei mesi in cui l'ospedale di Barletta ha ospitato pazienti positivi al Covid, siamo riusciti a tutelare i reparti oncologici e a far proseguire regolarmente le loro attività di assistenza, separando nettamente i percorsi e garantendo la massima tutela ai pazienti e agli operatori". L'Unità operativa di Ematologia con Trapianto ha avviato il percorso per ottenere la certificazione internazionale Jacie.

"Il ringraziamento va a tutto lo staff - dice Tarantini - e il pensiero va a tutti i nostri pazienti, spesso provenienti anche da altri territori ai quali garantiamo la nostra massima attenzione in termini di ricerca, studio e trattamento".
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Festa liturgica di Santa Lucia nel Pta di Trani: il programma Festa liturgica di Santa Lucia nel Pta di Trani: il programma Il reparto oculistico diretto dal dottor Pasquale Attimonelli rende omaggio alla protettrice della vista
Le malattie infiammatorie croniche intestinali: novità scientifiche e terapeutiche Le malattie infiammatorie croniche intestinali: novità scientifiche e terapeutiche L’evento medico è organizzato dal prof. Francesco William Guglielmi
Lopalco si dimette.  Emiliano: «Ripensaci!» Lopalco si dimette. Emiliano: «Ripensaci!» I rumors di un addio trovano riscontro ma il governatore auspica una riconsiderazione
Sanità, Ministro Speranza: "Dal 2022 nuova indennità a personale pronto soccorso" Sanità, Ministro Speranza: "Dal 2022 nuova indennità a personale pronto soccorso" Soddisfatti Guido Quici e Luciano Suriano, rispettivamente presidente e vice segretario organizzativo di Cimo-Fesmed
Fials Bat: «Servizi a rischio per la grave carenza di personale ausiliario» Fials Bat: «Servizi a rischio per la grave carenza di personale ausiliario» L'organizzazione sindacale: «Si proceda subito con le assunzioni per garantire pulizie e sanificazioni negli ospedali»
Accesso negli ospedali pugliesi, obbligo Green Pass per gli accompagnatori Accesso negli ospedali pugliesi, obbligo Green Pass per gli accompagnatori La decisione riguarda tutte le strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali della Regione Puglia
Il nuovo ospedale di Andria: in diretta Fb stasera la presentazione del progetto Il nuovo ospedale di Andria: in diretta Fb stasera la presentazione del progetto L'evento condiviso con il territorio attraverso la trasmissione sui canali YouTube e facebook della Asl Bat
Quinta donazione multiorgano nel 2021 al Bonomo di Andria Quinta donazione multiorgano nel 2021 al Bonomo di Andria La donatrice una donna di 46 anni
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.