Giuseppe Tarantini
Giuseppe Tarantini
Sanità

Un nuovo traguardo per il reparto di ematologia a Barletta, diretto dal tranese Giuseppe Tarantini

Superati i 100 trapianti autologhi. Delle Donne: «Un fiore all'occhiello della nostra assistenza»

Più di 100 trapianti autologhi dal 2015 a oggi con un tasso di successo a 100 giorni del 99 per cento. Sono questi i dati che qualificano l'attività di trapianto della Unità operativa di Ematologia con Trapianto dell'ospedale Dimiccoli di Barletta diretta dal dottor Giuseppe Tarantini.

Il reparto, attivo a Barletta dal 2013, è dotato di due camere sterili: "i pazienti che possono essere sottoposti a trapianto autologo sono quelli con mieloma e linfoma - precisa Giuseppe Tarantini - ai pazienti vengono somministrate terapie di induzione e subito dopo si procede con il prelievo delle cellule staminali ematopoietiche che, dopo essere state trattate, vengono somministrate nuovamente al paziente". "La permanenza in camera sterile consente di tutelare i pazienti - continua Tarantini - che restano in osservazione tra i 20 e i 25 giorni".

Le valutazioni effettuate a 100 giorni dal trapianto autologo sottolineano un tasso di successo del 99 per cento: "Siamo molto soddisfatti di questo risultato - continua il direttore della unità operativa - siamo riusciti a portare avanti le nostre attività di diagnosi e cura anche nei periodi di maggiore difficoltà legati al Covid".

"Il reparto di Ematologia di Barletta rappresenta un fiore all'occhiello della nostra assistenza - dice Alessandro Delle Donne, Commissario straordinario della Asl Bt - anche nei mesi in cui l'ospedale di Barletta ha ospitato pazienti positivi al Covid, siamo riusciti a tutelare i reparti oncologici e a far proseguire regolarmente le loro attività di assistenza, separando nettamente i percorsi e garantendo la massima tutela ai pazienti e agli operatori". L'Unità operativa di Ematologia con Trapianto ha avviato il percorso per ottenere la certificazione internazionale Jacie.

"Il ringraziamento va a tutto lo staff - dice Tarantini - e il pensiero va a tutti i nostri pazienti, spesso provenienti anche da altri territori ai quali garantiamo la nostra massima attenzione in termini di ricerca, studio e trattamento".
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Cambio di vertice nella Sanitaservice dell'Asl Bat, lascia l'Amministratore Lorenzo Martello Cambio di vertice nella Sanitaservice dell'Asl Bat, lascia l'Amministratore Lorenzo Martello Entro il 13 agosto la nuova nomina
Pronti soccorso nel caos, il sindacato dei medici valuta l'invio di allerte alle Procure Pronti soccorso nel caos, il sindacato dei medici valuta l'invio di allerte alle Procure L’emergenza sanitaria impone la massima attenzione. Intervista al Vice segretario Organizzativo Nazionale Cimo, dottor Luciano Suriano
4 Al danno la beffa: il prezzo da pagare inutilmente nell'attesa di controlli sanitari Al danno la beffa: il prezzo da pagare inutilmente nell'attesa di controlli sanitari La denuncia di un episodio ripetutosi nell'ex ospedale di Trani
Accertato in Puglia il primo caso di vaiolo delle scimmie: è un uomo di 36 anni Accertato in Puglia il primo caso di vaiolo delle scimmie: è un uomo di 36 anni La conferma nella serata di ieri dal policlinico di Bari
Trani, carenza di medici convenzionati del 118 per la Postazione Fissa Trani, carenza di medici convenzionati del 118 per la Postazione Fissa A rischio chiusura per mancato riconoscimento della dotazione organica
1 XIV Congresso nazionale di Radiodiagnostica a Trani dal 25 al 28 maggio XIV Congresso nazionale di Radiodiagnostica a Trani dal 25 al 28 maggio "Progressi in..." il titolo dell'incontro scientifico curato dal dott. Tommaso Scarabino
1 Rischio genetico della schizofrenia: il tranese Alessandro Bertolino nel gruppo di studiosi dell'Università di Bari Rischio genetico della schizofrenia: il tranese Alessandro Bertolino nel gruppo di studiosi dell'Università di Bari Lo studio è stato pubblicato su "Nature" da accademici internazionali
Onda d'urto onlus, indagine epidemiologica tumori maligni sui giovani sarà estesa anche su Trani e Barletta Onda d'urto onlus, indagine epidemiologica tumori maligni sui giovani sarà estesa anche su Trani e Barletta E' la decisione presa dal consiglio del sodalizio andriese e comunicato dalla Presidente Dott.ssa Angela Somma
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.