Giostrina rotta villa
Giostrina rotta villa
Cronaca

Vandalizzate e danneggiate anche le nuove giostrine in Villa Comunale

La denuncia sulla sua pagina FB del vicesindaco Ferrante

Una beffa che l'ultima giostrina rotta in Villa avesse la forma di una barca a vela. Colpita e affondata.

Non si è capaci in Città di mantenere sani e funzionanti arredi urbani che si prova a ripristinare - lo stesso vicesindaco che oggi ha denunciato la rottura delle nuove giostrine, poche settimane fa ne aveva testimoniato la nuova installazione - perché presto o tardi fanno una brutta fine.

Crudo e severo il commento di Ferrante : "Questa è una delle giostrine nuove
A voi i commenti
Le telecamere, la sorveglianza.....la verità è che tra di noi ci sono bestie
Possibile nessuno abbia visto niente? ...non ci credo .Allora oltre le bestie ci sono i vigliacchi
Forse è meglio toglierle ..."

Certo , qualcuno nei duri commenti appoggia l'amara conclusione del vicesindaco suggerendo una spianata di prato: ma cosa cambierebbe? Finirebbe con l'essere sporcato e queste bande sempre più numerose di giovinastri che esprimono violenza nei modi più disparati farebbero in modo di rovinare anch'esso, rendendo una sconfitta di una comunità il lasciapassare per il diffondersi di questi fenomeni , che nel tempo da ormai qualche anno, sono sempre più preoccupanti.

Il vandalismo è dappertutto, certo . Ma sapere che forti azioni sociali in periferia degradate come quelle dell'interland napoletano hanno sortito risultati incoraggianti richiede una riflessione sulle politiche giovanili che è sempre più urgente cercare di immaginare e attuare per la Città.

"Come spiegherò al mio nipotino di 3 anni che non può salire sulla giostra oggi, quella su cui ieri rideva felice?", commenta un cittadino sotto il triste post del vicesindaco. Difficile farlo, certo. I lupi cattivi delle favole possono essere un buon metodo. Uno migliore è cautelare la nostra gioventù perché nel tempo, per noia, per mancanza di stimoli, di educazione civica, forse di educazione etica - ma quanto è difficile! - in lupi cattivi non si trasformino crescendo.

  • Atti vandalici
  • Villa comunale
Altri contenuti a tema
8 Villa Comunale: abbattuta una delle giostre Villa Comunale: abbattuta una delle giostre Probabile gesto di inciviltà alle giostre del parco
Trani celebra il 150° anniversario della nascita di Guglielmo Marconi Trani celebra il 150° anniversario della nascita di Guglielmo Marconi Inaugurata mostra nello chalet della villa comunale
Coloriamo l'anima, storie di rinascita nello chalet della Villa comunale Coloriamo l'anima, storie di rinascita nello chalet della Villa comunale Una serata emozionante per vivere momenti di bellezza autentica
Bicentenario della nascita della Villa Comunale di Trani, tutte le iniziative Bicentenario della nascita della Villa Comunale di Trani, tutte le iniziative Con "Italia nostra" scuole, associazioni, ordini professionali impegnati e coinvolti nella celebrazione dei nostri giardini unici al mondo
In Villa comunale arriva il sistema di videosorveglianza, lunedì la presentazione In Villa comunale arriva il sistema di videosorveglianza, lunedì la presentazione L'impianto realizzato con tecnologia in fibra ottica e collegato direttamente alla centrale operativa di tutte le forze dell’ordine
Bottaro: "A breve il collaudo di dieci telecamere di sorveglianza in Villa comunale" Bottaro: "A breve il collaudo di dieci telecamere di sorveglianza in Villa comunale" La infrastruttura tecnologica finanziata col secondo progetto Duc
Trani, treno preso d’assalto alle porte della città: una pietra o un proiettile? Trani, treno preso d’assalto alle porte della città: una pietra o un proiettile? Il treno è attualmente fermo alla stazione di Trani, intervenute le forze dell’ordine
1 Ripulita la vasca monumentale della Villa comunale Ripulita la vasca monumentale della Villa comunale Rimossi rifiuti e fogliame, ora è di un celeste splendente
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.