Bambini che giocano
Bambini che giocano
Enti locali

Attività estive per minori, pubblicato avviso per contributi a copertura della attività svolte

I centri sono invitati a presentare istanza per accedere al sostegno economico

Proseguono le azioni del Comune di Trani di sensibilità nei confronti del mondo dell'infanzia e dell'adolescenza, in particolar modo di attenzione per quei cittadini più piccoli in condizioni familiari e sociali di maggiore fragilità.

Dopo la realizzazione del progetto estivo "La Città che si anima", destinato a oltre 300 bambini e a adolescenti, che hanno potuto vivere, gratuitamente, momenti di animazione, laboratori e attività ludiche in diversi luoghi di gioco della città dalle periferie al centro, dai luoghi storici a quelli paesaggistici e di interesse sociale e culturale, riappropriandosi degli spazi di cui erano stati privati durante il lockdown, l'Amministrazione, in continuità, approva un Avviso Pubblico rivolto a tutti i Centri Estivi per le proprie attività comprese nel periodo tra il 15/06/2020 e il 30/09/2020.
L'Avviso pubblico (presente, con la relativa modulistica, nella sezione Bandi di Concorso) invita i soggetti promotori di centri estivi collocati nel Comune di Trani, a presentare la propria manifestazione di interesse per accedere a un sostegno economico concesso dall'Amministrazione Comunale in forma di contributo, per adeguamento dei centri estivi alle misure di prevenzione sanitaria e mitigazione del rischio previste dalla normativa e garantire la frequenza ai suddetti Centri da parte di minori provenienti da situazioni familiari di fragilità sociale e da minori diversamente abili.

La somma disponibile per l'attuazione dell'iniziativa è pari a di Euro 134.757,48 ed è finanziata con il Fondo per le Politiche della Famiglia, di cui all'articolo 19, comma 1, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito con modificazioni dalla legge 4 agosto 2006, n. 248.

SOGGETTI PROMOTORI
Possono presentare la propria manifestazione di interesse, finalizzata a favorire la frequenza ai centri estivi di minori provenienti da situazioni familiari di fragilità sociale e da minori diversamente abili, organizzazioni che rientrino tra le seguenti categorie giuridiche: Cooperativa Sociale, Associazione di Promozione Sociale, Organizzazione di volontariato, Ente Ecclesiastico/Parrocchia/Oratorio, Associazione sportiva dilettantistica, altro tipo di soggetto, anche pubblico o di impresa, già attivi sul territorio comunale alla data di pubblicazione dell'Avviso Pubblico, nella gestione di Centri Estivi, e/o che si attiveranno entro il mese di settembre, nel rispetto del DPCM del 11 giugno 2020 (Allegato 8) e delle Ordinanze del Presidente della Regione Puglia nn. 255 e 259.

I centri estivi dovranno possedere le caratteristiche previste dall'art. 3 dell'Avviso Pubblico. La manifestazione di interessa dovrà essere inviata dai promotori dei centri estivi entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 21/09/2020, all'indirizzo PEC: sportello.sociale@cert.comune.trani.bt.it riportando in oggetto la dicitura "AVVISO CENTRI ESTIVI DL 34/2020", utilizzando il MODELLO Manifestazione di Interesse predisposto.
Le famiglie potranno presentare istanza di contributo entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 28/09/2020.

ENTITA' DEL CONTRIBUTO
Il contributo previsto si compone di: una quota fissa, unica per ogni centro estivo, prevista nella misura di € 1.000,00 per l'adeguamento dei Centri estivi alle prescrizioni Covid-19, di cui alle suindicate Ordinanze regionali, la cui attività si svolga nel periodo compreso tra il 15/06/2020 ed il 30/09/2020; una quota variabile finalizzata a favorire la frequenza ai suddetti centri, da parte di minori provenienti da situazioni familiari di fragilità sociale e da minori diversamente abili, con un ISEE ordinario o minori non superiore a € 7.500,00, quantificata in € 75,00 a settimana per ciascun posto bambino/adolescente convenzionato, fino ad un massimo di 8 settimane e la soglia limite di € 600,00 per minore ed €150,00 a settimana per ciascun posto bambino/adolescente diversamente abile convenzionato, fino ad un massimo di 8 settimane e la soglia limite di € 1.200,00 per minore.

Il contributo (quota variabile) sarà riconosciuto, nei limiti delle previsioni di cui all'Avviso Pubblico, ai centri estivi, che sin dal 15/06/2020 abbiano già accolto minori che presentano le caratteristiche reddituali di convenzionamento, purchè le famiglie interessate presentino apposita istanza.
  • Comune di Trani
Altri contenuti a tema
Refezione scolastica, prorogata la sospensione fino al 31 gennaio Refezione scolastica, prorogata la sospensione fino al 31 gennaio La decisione del Comune al fine di contenere la diffusione del contagio
Quanto sei soddisfatto dei servizi offerti dal Comune di Trani? Quanto sei soddisfatto dei servizi offerti dal Comune di Trani? Online il questionario di gradimento rivolto ai cittadini
Laboratori e doposcuola, manifestazione d'interesse dal Comune di Trani Laboratori e doposcuola, manifestazione d'interesse dal Comune di Trani Destinatari delle attività di sostegno minori di età compresa tra i 6 e i 14 anni
Un "hub di innovazione sociale" all'ex Conservatorio S. Lorenzo Un "hub di innovazione sociale" all'ex Conservatorio S. Lorenzo L'amministrazione candida un progetto innovativo
Servizio civile, per la prima volta si potrà svolgere nel Comune di Trani Servizio civile, per la prima volta si potrà svolgere nel Comune di Trani Approvati due progetti che daranno la possibilità a dieci giovani di essere impegnati presso l'Ente
Buoni spesa, completata l'istruttoria delle domande. Gli esiti Buoni spesa, completata l'istruttoria delle domande. Gli esiti 934 le istanze presentate dai cittadini
Autocertificazione elettronica: 1330 le app già scaricate Autocertificazione elettronica: 1330 le app già scaricate L'invito è ad usufruire sempre più del servizio on line
1 Autocertificazione on line con Ticketo: presentata la App tranese Autocertificazione on line con Ticketo: presentata la App tranese Bottaro: "Contrasto allo spreco di carta, sicurezza nella documentazione"
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.