Ausiliari sanitari
Ausiliari sanitari
Sanità

Cambio di vertice nella Sanitaservice dell'Asl Bat, lascia l'Amministratore Lorenzo Martello

Entro il 13 agosto la nuova nomina

Cambio al vertice nella Sanità Service dell'Asl Bat: l'amministratore Lorenzo Martello ha lasciato l'incarico come lui stesso ha annunciato in una lettera rivolta ai dipendenti e che riportiamo qui di seguito. Restano ancora tanti aspetti irrisolti per i dipendenti come il premio covid non pagato e il servizio nel Reparto Infettivi dell'ospedale di Bisceglie non riconosciuto come indennità di rischio in busta paga.

«Carissimi,
entro il 13 agosto Sanitaservice ASL BT avrà un nuovo Amministratore Unico. Non ho inteso, infatti, partecipare all'avviso di pubblica selezione indetto dalla ASL BT, ritenendone che non ne sussistessero le condizioni e di conseguenza facendo venir meno ogni possibilità di prosecuzione nell'incarico. A voi rivolgo un saluto portando con me le immagini straordinarie di quanto vi ho visto fare, non solo nei momenti di emergenza ma anche nella attività routinaria. Come dimenticare lo scatto generoso di amministrativi, commessi, ausiliari ,addetti alla portineria il giorno della tragedia delle ferrovie bari nord? Avete assistito e supportato in ogni modo le centinaia di persone accalcate nel piazzale del P.O. di Andria sotto il sole cocente, agevolando lo svolgimento ordinato delle attività sanitarie del Pronto Soccorso.

Come dimenticare il lavoro duro di conversione di interi presidi ospedalieri in presidi per pazienti Covid-19 realizzato in tempi record? (vi vedo al lavoro in modo strenuo di notte presso il P.O. di Bisceglie) avevamo solo una settimana di vantaggio rispetto ai tragici fatti che si verificavano in altre dolorosamente sfortunate aree del paese …ce l'abbiamo fatta… ce l'avete fatta. Quando la prima ondata si è abbattuta sulla nostra provincia, nessuno di voi è fuggito.

Avevate paura, avevamo paura certo. Ma siete e siamo riusciti a trasformare la paura in accorta vigilanza nell'esecuzione precisa dei nostri e vostri compiti e mentre Sanitaservice metteva al riparo i propri dipendenti fragili, organizzava i corsi frontali per l'altissimo rischio del personale addetto ai reparti più esposti, saccheggiava letteralmente le rivendite di prodotti agricoli reperendo maschere, semi maschere facciali, filtri ad altissima protezione, vaporizzatori di cloro, tute, visiere e quanto di utile si potesse li trovare (chiedo scusa per questo ai nostri contadini che probabilmente hanno risentito dei nostri massivi acquisti, ma ringrazio anche quelle rivendite che, contrariamente ad altri che avviavano vergognose speculazioni sui DPI, non solo non hanno aumentato i prezzi, ma ci hanno anche fatto lo sconto!!!!!) VOI eravate operativi in modo instancabile con modalità H24, rispondendo alle improvvise chiamate notturne dei coordinatori e recandovi al lavoro (su questo non una lamentela ho ascoltato da parte del personale amministrativo della società, dei coordinatori e di chi era coinvolto nelle squadre di emergenza per i quali, come per il sottoscritto, non vi era più differenza tra giorno e notte).

La vostra reazione è stata di esempio e benefica anche per quei dipendenti Asl, che avevano anch'essi paura, e che proprio dal vostro lavoro ne hanno tratto rassicurazione. Certo, siamo stati agevolati da una fortuita circostanza: il piano di meccanizzazione appena avviato delle attività di sanificazione. Senza quelle nuove attrezzature, probabilmente, saremmo stati messi in crisi dalla mancanza di personale ritenuto "contatto stretto" e quindi posto in isolamento domiciliare. I filmati di ciò che avete realizzato sono ancora sulla home page della società, andate a rivederli, così come io stesso faccio spesso.

Con quei filmati, diffusi con ogni mezzo anche da Voi, abbiamo ed avete contribuito nel nostro e vostro piccolo a rassicurare la popolazione mostrando loro cosa eravamo ed eravate capaci di fare sia pur in tempi ristrettissimi. Potrei salutarvi evocando tantissime immagini delle cose da Voi realizzate, sono veramente tante non ci sarebbe spazio sufficiente, ma una in particolare merita di non essere taciuta. La vostra mobilitazione spontanea contro una erronea decisione che avrebbe potuto non poco compromettere le sorti di Sanitaservice. Quella mobilitazione ha comportato, ancora una volta l'intervento del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che nei momenti critici abbiamo sempre sentito vicino a Sanitaservice ASL BT, riconducendo ogni cosa all'interno della strategia politica della Regione Puglia che ha reso le donne e gli uomini di Sanitaservice, persone libere da antichi deprecabili condizionamenti che con la gestione dei servizi da parte delle aziende private avevano vissuto.

A breve Sanitaservice ASL BT avrà un nuovo Amministratore Unico, al quale auguro, dopo una lunga permanenza nell'incarico, di poter lasciare l'attività con lo stesso sentimento che il vostro modo di essere suscita in me: orgoglio donne e uomini di Sanitaservice grazie per questo splendido regalo!»
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Pronti soccorso nel caos, il sindacato dei medici valuta l'invio di allerte alle Procure Pronti soccorso nel caos, il sindacato dei medici valuta l'invio di allerte alle Procure L’emergenza sanitaria impone la massima attenzione. Intervista al Vice segretario Organizzativo Nazionale Cimo, dottor Luciano Suriano
4 Al danno la beffa: il prezzo da pagare inutilmente nell'attesa di controlli sanitari Al danno la beffa: il prezzo da pagare inutilmente nell'attesa di controlli sanitari La denuncia di un episodio ripetutosi nell'ex ospedale di Trani
Accertato in Puglia il primo caso di vaiolo delle scimmie: è un uomo di 36 anni Accertato in Puglia il primo caso di vaiolo delle scimmie: è un uomo di 36 anni La conferma nella serata di ieri dal policlinico di Bari
Trani, carenza di medici convenzionati del 118 per la Postazione Fissa Trani, carenza di medici convenzionati del 118 per la Postazione Fissa A rischio chiusura per mancato riconoscimento della dotazione organica
1 XIV Congresso nazionale di Radiodiagnostica a Trani dal 25 al 28 maggio XIV Congresso nazionale di Radiodiagnostica a Trani dal 25 al 28 maggio "Progressi in..." il titolo dell'incontro scientifico curato dal dott. Tommaso Scarabino
1 Rischio genetico della schizofrenia: il tranese Alessandro Bertolino nel gruppo di studiosi dell'Università di Bari Rischio genetico della schizofrenia: il tranese Alessandro Bertolino nel gruppo di studiosi dell'Università di Bari Lo studio è stato pubblicato su "Nature" da accademici internazionali
Onda d'urto onlus, indagine epidemiologica tumori maligni sui giovani sarà estesa anche su Trani e Barletta Onda d'urto onlus, indagine epidemiologica tumori maligni sui giovani sarà estesa anche su Trani e Barletta E' la decisione presa dal consiglio del sodalizio andriese e comunicato dalla Presidente Dott.ssa Angela Somma
Sospensione del serv­izio Usca, Pierluigi Lopalco: «Sce­lta incomprensibile» Sospensione del serv­izio Usca, Pierluigi Lopalco: «Sce­lta incomprensibile» Il consigliere regionale deposita un'interrogazione in Regione per chiedere la proroga del serv­izio
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.