Buche
Buche
Vita di città

Caro Amedeo (e predecessori) ecco perché le strade dovevano essere curate

Ed occhio ad altri soldi che "evaporano"

Mi sono soffermato a leggere la lunga teoria, un rosario infinito, di mazzate inferte al Comune , quindi a noi fessi cittadini che poi dobbiamo pagare, dai cosiddetti debiti fuori bilancio. Non bastava il fiume regalato, sempre con soldi nostri, per le consulenze agli amici. La gragnuola di debiti fuori bilancio, che poi scopriamo essere in almeno un paio di casi, transazioni, é il frutto o di mancanza di una visione uniforme sul tipo di risposta a chi cita il Comune, come ha fatto notare il sempre puntuale e privo di chiacchiere inutili Leo Amoruso, o frutto di sciatteria amministrativa ( un lasciar passare il tempo fino a che si soccombe) o ad una forma d'incuria come più volte fatto notare dai brillanti consiglieri d'opposizione Cinquepalmi e Tomasicchio.

Nel caso della sciatteria e del pressapochismo ci riferiamo in particolare allo stato pietoso in cui, periodicamente, si ritrovano vie, piazze e marciapiedi della nostra città. Scorrendo le voci dei debiti fuori di testa, scorgo nella maggior parte dei casi le voci " donna caduta in..." oppure " auto danneggiata da...". Il più delle volte si tratta di buche o dislivelli, voragini o Grand Canyon sparsi qua e là per la città. Fino ad arrivare al surreale episodio della donna (eccone un'altra: da sesso debole a debole per le buche) che giustamente aveva fatto causa per essere caduta sulle scale della piattaforma in legno a Colonna e che si porta a casa quasi 50.000 euro, (e sti buchi ). Contro di questa il Comune, per difendersi, aveva detto che la malcapitata avrebbe dovuto fare più attenzione (il luogo per giunta era poco illuminato). Non aggiungo altro.

I soldi che vanno via per queste situazioni sono frutto di un collage fatto di pressapochismo, superficialità, ed in alcuni casi d'incompetenza. Proprio quel brutto mostro contro il quale questo governo di centro sinistra si era dichiarato nemico e contro il quale avrebbe dovuto lottare, a cominciare dalla Giunta delle Competenze (mai etichetta fu più scocchiata leggendo tutti i soldi che partono sul crinale irto e stopposo dei debiti fuori bilancio, delle transazioni , delle cause perse).

A proposito , onde evitare di buttare altri soldi, vi consiglio di tenere d'occhio un'altra causa a rischio del Comune, fonte di un profluvio di soldi in questi anni: quella che rischia di essere "a perdere" in modo prolungato, con altri soldi a pompa, del Comune contro i proprietari delle segherie per lo sversamento di liquami a mare negli anni 80 -90. Rischio "a perdere" perché lo stato dei luoghi è ormai completamente alterato ed invece di chiudersi, la causa viene rilanciata contro gli eredi di quegli imprenditori, ormai tutti morti o falliti. E noi paghiamo... Mi è sembrato giusto ricordare questa emblematica situazione, a fronte dei danari "evaporati" e licenziati ( sempre soldi nostri) dall'ultimo consiglio comunale. Una volta un'amministrazione comunale era considerata una madre di famiglia. Oggi è una matrigna con figli e figliastri: con i cittadini che pagano e che vengono vessati nel ruolo dei secondi. E gli amici che incassano nel ruolo dei figli. Unici.
  • Strade
  • Comune di Trani
Altri contenuti a tema
1 Piazza Plebiscito, conclusi i lavori di risistemazione stradale Piazza Plebiscito, conclusi i lavori di risistemazione stradale E il sindaco Bottaro aggiunge: «Sul lungomare siamo a buon punto»
Uno sportello di consulenza gratuita per operatori agricoli: via libera dalla Giunta Uno sportello di consulenza gratuita per operatori agricoli: via libera dalla Giunta Il servizio sarà offerto per un periodo di 16 ore mensili
Lega Salvini Premier Trani: «Palazzo di Città? Un mobilificio che produce tante poltrone e pochi tavoli» Lega Salvini Premier Trani: «Palazzo di Città? Un mobilificio che produce tante poltrone e pochi tavoli» Nota del portavoce Gianni Biancofiore
Concerto del primo maggio a Trani, divieto di vendita e consumo di bevande in contenitori di vetro o lattina Concerto del primo maggio a Trani, divieto di vendita e consumo di bevande in contenitori di vetro o lattina L'ordinanza interesserà la zona porto e le vie limitrofe
Centro polivalente per minori, aperti i termini per le domande Centro polivalente per minori, aperti i termini per le domande C'è tempo fino al 13 maggio. Tutte le info
Nuovo volto per la piazzetta di via Parenzo, Palmieri: «Completato l'atteso restyling» Nuovo volto per la piazzetta di via Parenzo, Palmieri: «Completato l'atteso restyling» Il presidente Uildm: «Ringrazio il sindaco e tutta l'amministrazione comunale»
Buoni Servizio Minori: le famiglie interessate possono già presentare le domande Buoni Servizio Minori: le famiglie interessate possono già presentare le domande C'è tempo fino al 14 giugno
Buoni servizi minori, domande per l'anno educativo 2019/2020 Buoni servizi minori, domande per l'anno educativo 2019/2020 Domande entro il 14 giugno
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.