Carovana per la giustizia
Carovana per la giustizia
Politica

Carovana della Giustizia, a Trani i Radicali visitano i penitenziari

L'onorevole Bernardini: «Separare le carriere dei magistrati»

Ha fatto tappa questa mattina negli istituti di pena di Trani la "carovana della giustizia", l'iniziativa promossa promossa dal Partito Radicale e dall'Unione delle Camere penali italiane per sostenere la proposta di legge di iniziativa popolare sulla cosiddetta separazione delle carriere e sensibilizzare l'opinione pubblica sulle condizioni delle carceri nel nostro Paese.

La carovana ha fatto dapprima tappa nel cercere femminile, dove è stata accolta dal presidente dell'ordine degli avvocati Tullio Bertolino e da una delegazione dell'Unione delle Camere penali (rappresentata dall'avvocato tranese Francesco Di Marzio), che si è già mobilitata a sostegno dell'iniziativa legislativa sulla distinzione tra magistratura inquirente e giudicante. Si è poi spostata al carcere maschile. Rimarrà in città fino in serata. Nel pomeriggio, nella Biblioteca storica degli avvocati, si terrà una convegno nazionale a cui parteciperanno onorevole Rita Bernardini e Giovanni Flora, vicepresidente nazionale dell'Unione delle Camere penali.

La visita di questa mattina è stato un momento utile sia per interfacciarsi con i detenuti sia per raccogliere le firme a sostegno della proposta di legge. «Insieme all'Unione delle Camere Penali, come Partito Radicale, - ha spiegato l'onorevole Rita Bernardini - vogliamo dare un sostegno alla separazione delle carriere dei magistrati. Si tratta di una proposta che portiamo avanti da diversi anni. Nel 2000 avevamo tentato di fare un referendum sull'argomento, che poi ottenne molti voti favorevoli ma non raggiunse il quorum. E' scritto nella nostra costituzione che il giudice debba essere terzo fra accusa e difesa. Noi chiediamo la separazione delle carriere tra giudici e magistrati requirenti che invece attualmente fanno lo stesso concorso e Csm».

Ma non solo separazione delle carriere: i Radicali a Trani, questa mattina, hanno parlato anche di indulto e amnistia. «Riteniamo praticamente impossibile che in questo scorcio di legislatura che abbiamo (oramai mancano 7 mesi alla fine) si possa ottenere questo», ha proseguito Bernardini. «Stiamo tuttavia lottando con i detenuti per ottenere i decreti delegati sull'ordinamento penitenziario per la sua riforma». A maggio una petizione a tal riguardo era partita direttamente da Palazzo Torres, sede del Tribunale penale e della Procura di Trani.
Carovana per la giustiziaCarovana per la giustiziaCarovana per la giustiziaCarovana per la giustiziaCarovana per la giustiziaCarovana per la giustiziaCarovana per la giustiziaCarovana per la giustiziaCarovana per la giustiziaCarovana per la giustizia
  • Carcere di Trani
Altri contenuti a tema
Nel carcere di Trani inaugurato il nuovo spazio ludico "Magikambusa 2.0" Nel carcere di Trani inaugurato il nuovo spazio ludico "Magikambusa 2.0" Laboratori e attività-ludico ricreative per i bambini prima di incontrare i loro parenti
Natale nel carcere di Trani, mercoledì 18 il pranzo con chef stellati e artisti dello spettacolo Natale nel carcere di Trani, mercoledì 18 il pranzo con chef stellati e artisti dello spettacolo L'iniziativa nell'ambito del progetto "L'ALTrA cucina...per un pranzo d'amore"
Oggi in carcere l'inaugurazione del nuovo spazio ludico “Magikambusa 2.0” Oggi in carcere l'inaugurazione del nuovo spazio ludico “Magikambusa 2.0” Attività e laboratori per i bambini accompagnati da personale qualificato
Violenza sulle donne, anche la Polizia penitenziaria di Trani dice "Basta" Violenza sulle donne, anche la Polizia penitenziaria di Trani dice "Basta" Sulla Casa circondariale maschile e femminile un lungo telo rosso
“Le parole del carcere e della comunità”, tavola rotonda della Fp Cgil Bat “Le parole del carcere e della comunità”, tavola rotonda della Fp Cgil Bat A Trani, il 25 novembre, presso l’auditorium di San Luigi
Carcere di Trani: aggressioni ai poliziotti e ritrovamenti di droga e cellulari, il Cosp: "Non siamo carne da macello" Carcere di Trani: aggressioni ai poliziotti e ritrovamenti di droga e cellulari, il Cosp: "Non siamo carne da macello" Il coordinamento sindacale penitenziario chiede un cambio al vertice della sicurezza
1 Droga e oggetti non consentiti introdotti nel carcere di Trani: in manette un assistente capo Droga e oggetti non consentiti introdotti nel carcere di Trani: in manette un assistente capo L'operazione investigativa condotta dalla Polizia giudiziaria
Tentate estorsioni, oggi l'interrogatorio di Patrizio Romano Lomolino Tentate estorsioni, oggi l'interrogatorio di Patrizio Romano Lomolino Il 38enne si è difeso nel carcere di Trani. I difensori impugneranno l'ordinanza di custodia cautelare
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.