Maria Grazia Cinquepalmi
Maria Grazia Cinquepalmi
Politica

Cinquepalmi: «L’indifferenza di questa amministrazione alle questioni ambientali è disarmante»

Nota dell'ex consigliera comunale

Il 22 novembre è stato pubblicato sull'Albo Pretorio un documento della Regione Puglia dal quale si apprende che procedono spedite le attività per realizzare a Trani un impianto di trattamento del percolato, con una potenzialità di circa 40.000 mc/anno, a servizio anche di terzi e una stazione di trasferenza pensata per garantire la trasferenza dei rifiuti urbani provenienti dalla raccolta differenziata per una potenzialità di circa 300 tonnellate al giorno, corrispondenti a 78.000 tonnellate all'anno.

Iniziano a prendere forma tutti i dubbi e le perplessità da me manifestati qualche mese fa sull'effettivo dimensionamento dell'impianto di percolato e sulla piattaforma di trasferenza.

Entrambi gli impianti non serviranno solo la nostra città è scritto chiaramente nei documenti allegati al documento.

Quel che è più grave è che la realizzazione dei due impianti è prevista su di un'area attualmente oggetto di bonifica e che tale circostanza si pone in contrasto con le previsioni normative che escludono per le aree soggette a bonifica e per i siti inquinati, la possibilità di realizzare nuovi impianti.

Pertanto, gli Enti preposti, dichiarano che lo studio di impatto ambientale dei due impianti deve essere integrato con la certificazione di avvenuta bonifica del sito, nonché, con l'attestazione di avvenuta restituzione dei suoli agli usi consentiti che ad oggi mancano.

Infatti, oggi, l'area su cui sorge la discarica è definita come "sito potenzialmente contaminato" tant'è vero che le acque sotterranee sono costantemente monitorate mediante prelievi, ogni 15 giorni, dai pozzi spia presenti a monte e a valle della discarica e, questa amministrazione acconsente alla realizzazione di due impianti che potrebbero continuare a contribuire a contaminare suolo e acque sotterranee.

Ma non è tutto!

Fortunatamente gli Enti preposti hanno deciso di stralciare dal progetto inizialmente presentato dal proponente Amiu, il ricircolo del concentrato prodotto dall'impianto di trattamento del percolato all'interno del III lotto della nostra discarica perché vietato dal D. Lgs. N. 12/2020.

Un sito inquinato, non ancora bonificato, su cui sono ancora in corso le operazioni di messa in sicurezza di emergenza, dovrebbe escludere la possibilità di realizzare nuovi impianti.

A Trani è possibile e si consente che avvenga l'esatto contrario.

Ancora, la gestione e la proprietà dei due impianti sarà dell'Ager e della Regione Puglia, gli impianti verranno costruiti su terreno di proprietà dei cittadini tranesi, il Comune di Trani ha già in corso l'iter per l'approvazione degli atti finalizzati a concedere la piena disponibilità delle aree alla Regione Puglia e la variante urbanistica.

Appare evidente come l'Amministrazione Regionale continui indisturbata a dettare legge sulla nostra città con la complicità dell'attuale classe politica.

E' giusto che i cittadini tutti sappiano quello che sta accadendo nella nostra terra, reagiscano e manifestino il proprio dissenso. L'indifferenza è complice dei misfatti peggiori.

- Mariagrazia Cinquepalmi, ex consigliera comunale
  • Verde pubblico
Altri contenuti a tema
Parco Petrarota a Villa Bini, giovedì la presentazione del progetto Parco Petrarota a Villa Bini, giovedì la presentazione del progetto Sarà finanziato dalla Regione Puglia al Comune nell’ambito del bando SThAR LAB.
1 «Quanto la nostra città pone al centro delle sue politiche il verde, gli alberi e l’ambiente?» «Quanto la nostra città pone al centro delle sue politiche il verde, gli alberi e l’ambiente?» La riflessione di Xiao Yan dopo le iniziative svoltesi lo scorso weekend
Poco verde e alberi secchi: nella zona nord di Trani il verde è una speranza Poco verde e alberi secchi: nella zona nord di Trani il verde è una speranza La segnalazione di un nostro lettore, residente in quell'area
"Com'era verde quella piazza": ora alberi secchi e crescita selvaggia in piazza della Repubblica "Com'era verde quella piazza": ora alberi secchi e crescita selvaggia in piazza della Repubblica L'intervento del consigliere Giovanni Di Leo
Nuovi alberi su via Bovio: prenderanno il posto di quelli secchi e a rischio caduta Nuovi alberi su via Bovio: prenderanno il posto di quelli secchi e a rischio caduta Una spesa di 5.000 euro per la "valorizzazione e sistemazione dell'arredo urbano"
Alberi spezzati e invasi da parassiti: succede in via Cavour Alberi spezzati e invasi da parassiti: succede in via Cavour Mariagrazia Cinquepalmi: «La strada ogni tanto andrebbe spazzata e lavata»
Grosso ramo di pino si spezza e finisce sulle auto parcheggiate: nessun ferito Grosso ramo di pino si spezza e finisce sulle auto parcheggiate: nessun ferito Il fatto questo pomeriggio in via Borsellino
Scuola D'Annunzio, piantumate 75 piantine in villa comunale Scuola D'Annunzio, piantumate 75 piantine in villa comunale Continuano le attività di collaborazione tra Comune e gli istituti scolastici cittadini
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.