Scuola e Lavoro

Crisi del comparto agricolo, Unimpresa traccia un bilancio

Montaruli: «Situazione gravissima per l'economia della Bat»

«Unitamente ad altri fattori che stanno bloccando da tempo i consumi, la crisi in agricoltura è sempre stata un termometro per l'economia locale. L'economia del nostro territorio, fortemente condizionata, positivamente o negativamente, da quella prodotta dal settore agricolo, viene messa a dura prova e le prospettive nell'immediato futuro sono purtroppo prevedibili e per nulla tranquillizzanti».
Unimpresa Bat commenta così le conseguenze derivanti dalla gravissima crisi del comparto agricolo sull'intero sistema produttivo e commerciale provinciale.
«Gli attacchi che i produttori agricoli subiscono tutti i giorni - spiega il direttore Savino Montaruli - , a cominciare dalla concorrenza dei prodotti provenienti dall'estero, per finire alla assoluta mancanza di politiche di lungo respiro e di reti infrastrutturali necessarie per lo sviluppo di un comparto in forte crisi di innovazione e coesione, preoccupano anche i commercianti e le libere professioni, le cui economie sono interconnese ed interdipendenti, soprattutto relativamente ai consumi. Per questa ragione e per sostenere la giusta causa di quanti in questi giorni stanno legittimamente ponendo in essere azioni di protesta, con richieste di sostegno, manifestiamo la nostra totale solidarietà e disponibilità affinché i tavoli di confronto possano vederci partecipi.
L'invito a tutte le forze istituzionali affinché si smetta di attuare "politiche di emergenza" che non guardano in avanti, affinché siano i reali problemi del territorio a guidare l'azione politica. Tassi di disoccupazione che sfiorano il 30% sono un dato storico che non può più essere tollerato. Le sfide che attendono la neonata provincia di Barletta-Andria-Trani sono di quelle difficili e minimizzare i problemi, con declini di responsabilità è il peggior modo di affrontarli.
Le scelte che saranno compiute in questo particolare momento di crisi saranno vitali per il presente e per il futuro. Le scadenze che ci attendono sono di quelle difficili che richiedono impegno e capacità straordinarie. Con la fine del finanziamento pubblico, previsto per il 2013 e l'avvento di politiche sempre più volte ad una visione Federalista dello Stato e degli Enti Locali, bisognerà seriamente cominciare a riflettere sulle capacità di classi dirigenti che siano in grado di affrontare questi momenti difficili. In gioco c'è il nostro futuro, non solo economico».
  • Crisi economica
  • Unimpresa
Altri contenuti a tema
Unimpresa, al Comune di Trani un incontro su sviluppo economico e futuro della città Unimpresa, al Comune di Trani un incontro su sviluppo economico e futuro della città Montaruli: “«L'ssessore Nenna disponibile e aperta all’accoglienza, dopo due anni di vuoto nei rapporti istituzionali»
Duc: corso di inglese per 30 persone, Unimpresa: «Primo pasticcio» Duc: corso di inglese per 30 persone, Unimpresa: «Primo pasticcio» «Si fermi tutto e si organizzi un secondo metodo di trasparenza»
Esposizione ortofrutta, da Unimpresa un protocollo esteso anche a Trani Esposizione ortofrutta, da Unimpresa un protocollo esteso anche a Trani L'obiettivo è contrastare l'abusivismo commerciale
Abusivismo commerciale ambulante, parte la crociata dei sindaci pugliesi Abusivismo commerciale ambulante, parte la crociata dei sindaci pugliesi Multe per chi vende fuori dai canali della distribuzione
Dalla crisi finanziaria alle nuove opportunità di sviluppo: seminario a Trani Dalla crisi finanziaria alle nuove opportunità di sviluppo: seminario a Trani Un'iniziativa dell'Arcidiocesi e dell'Ordine dei commercialisti
Settore bancario in crisi, cosa sta succedendo? Settore bancario in crisi, cosa sta succedendo? Spallucci (Ucid): «È ora di assumersi responsabilità di scelte difficili»
Mercato settimanale, Unimpresa chiede il recupero di martedì 24 ottobre Mercato settimanale, Unimpresa chiede il recupero di martedì 24 ottobre Era stato annullato a causa del maltempo
1 Locali della Bat, aumentano i costi delle materie prime Locali della Bat, aumentano i costi delle materie prime Montaruli (Unimpresa): «Prezzi bloccati. I baristi incassano ma solo le perdite»
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.