Cinquecento rubata
Cinquecento rubata
Cronaca

Era la sua 500 da 58 anni: rubata l'auto di "nonna Pina" nella notte a Trani

La signora la utilizzava per andare a fare la spesa e per andare dal dottore

La signora Pina, che affettuosamente chiamiamo "nonna" come ha fatto il fotografo Luciano Zitoli che sta diffondendo la notizia tra le testate locali, era legata a quella piccola automobile che possiede da quando aveva 23 anni, con cui ha condiviso una vita intera e con la quale ha attraversato epoche e i cambiamenti della società. E che soprattutto, ancora a 81 anni, le consente di essere autonoma, di andare a fare la spesa e per andare dal medico: certo non si aspettava - pur nella provincia italiana dove c'è il massimo numero di auto rubate - che i ladri, da veri filibustieri, le portassero via la sua 500. Fa male anche pensare che è evidente questo sia un furto su commissione per recuperare pezzi di ricambio e che la storica 500 - storica non per valore economico ma davvero perché fa parte della storia di una persona - in questo momento sia sotto le mani di un meccanico che la sta smembrando. Ovvio che ogni segnalazione potrà essere utile a ridare l'automobile alla Signora Pina, cosa che davvero ci si augura visto che non si fa fatica a credere che "le si sia spezzato il cuore".

Stanotte hanno rubato alla signora Carbonara Giuseppina (detta Pina), una nonna di 81 anni, che vive di pensione sociale, in un appartamento in affitto, la sua 500 da 58 anni! Non ha mai cambiato macchina, non ha guidato nessuna altra macchina, al di fuori della sua beneamata 500. Ormai per lei era come un figlia, usava solo per fare la spesa e andare dal dottore. Lei fa un appello affinché venga ritrovata, perchè da oggi le si è spezzato il cuore. Si prega la massima diffusione. Grazie.
  • Furto
Altri contenuti a tema
Il serial ladro delle mance beccato e riconosciuto dalle telecamere Il serial ladro delle mance beccato e riconosciuto dalle telecamere In un bar del centro, il salvadanaio accanto alla cassa sottratto alla prima distrazione
Ladri di garage, restituita dalla Polizia la merce sottratta ad un medico residente a Trani Ladri di garage, restituita dalla Polizia la merce sottratta ad un medico residente a Trani Il furto era stato compiuto nella notte dal box in via Dell'Olio
Canosa di Puglia: esplosione al bancomat dell'ufficio postale in via Volturno Canosa di Puglia: esplosione al bancomat dell'ufficio postale in via Volturno Interviene la Vegapol, rinvenuti sulla via di fuga dei ladri chiodi a tre punte
Dal Tg Zero di Radio Capital alle testate nazionali: si estende la mobilitazione per la 500 di nonna Pina Dal Tg Zero di Radio Capital alle testate nazionali: si estende la mobilitazione per la 500 di nonna Pina Nella celebre trasmissione radiofonica ampio spazio all'appello per ritrovare l'automobile rubata a Trani all'anziana donna
"Caro ladro, tieniti l'auto ma ridammi la valigia con cui porto il sorriso negli orfanotrofi e negli ospedali" "Caro ladro, tieniti l'auto ma ridammi la valigia con cui porto il sorriso negli orfanotrofi e negli ospedali" A Trani i furti d'auto continuano e uno degli ultimi ha un sapore ancora più amaro
Furgone rubato a Trani ritrovato abbandonato nelle campagne Furgone rubato a Trani ritrovato abbandonato nelle campagne Danni su tutti i lati
Ruba capi dal centro commerciale di Molfetta: manette per un 37enne di Trani Ruba capi dal centro commerciale di Molfetta: manette per un 37enne di Trani Il furto scoperto da un operatore di Sicuritalia: l'uomo, arrestato dalla Polizia Locale, aveva rubato merce per 260 euro
Sventato furto in un campo fotovoltaico grazie a Vegapol Sventato furto in un campo fotovoltaico grazie a Vegapol I ladri sono stati fermati per la prontezza della guardia giurata e per l’efficienza dei moderni sistemi di videosorveglianza
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.