Palazzo di piazza Longobardi con Fondaco
Palazzo di piazza Longobardi con Fondaco
Vita di città

Fondaco dei Longobardi, incerto il destino del palazzo

L'edificio rimane puntellato. Ma la ristrutturazione langue

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Era stato aperto l'ultima volta lo scorso dicembre, quando la passata amministrazione decise di risistemarlo per rendere fruibile il passaggio tra porto e piazza Longobardi, dove fu installata un centro ricreativo per bambini legato alle tematiche natalizie. Da allora, nessuna notizia ufficiale per il Fondaco dei Longobardi, più qualche problema di troppo. Nel mese di aprile, il commissario Iaculli aveva ordinato la chiusura del tratto di strada adiacente al palazzo, ritenuto in cattive condizioni e vicino al crollo. Successive verifiche hanno scongiurato questo rischio, facendo riprendere la viabilità in quel punto ma non risolvendo i problemi.

Il palazzo è da anni al centro di una complessa fase di ristrutturazione, all'interno della quale due differenti proprietari privati, insieme al Comune, proprietario di due locali al piano terra, e all'Asp "Vittorio Emanuele II", a cui appartiene tutto il primo piano, stanno cercando un accordo che consenta il ripristino dell'utilizzo dello stabile. Le due parti pubbliche hanno le mani bloccate, per problemi simili: l'ex casa di riposo vorrebbe vendere la proprietà, considerata fuori dal proprio raggio di interesse, per ricavare fondi da investire nel recupero e potenziamento della struttura dei Cappuccini; il Comune, invece, non ha una liquidità da investire sui propri spazi. La non facile copertura dei costi anche da parte dei privati ha dato luogo alla presente situazione di impasse, che non ha punti di svolta vicini.

Nonostante siano stati scongiurati pericoli imminenti, negli ultimi due anni palazzo e fondaco hanno dato più di un grattacapo alla zona, con vicini preoccupati che le infiltrazioni presenti ai piani superiori possano intaccare gli edifici attigui. Va considerato, inoltre, come il perdurare di questa situazione bloccata influisca, di mese in mese, sulla valutazione economica delle proprietà. Un eventuale problema con la conservazione dell'immobile potrebbe costare caro a chi sull'alienazione di questi possedimenti contava. Si attende ancora di conoscere le intenzioni della nuova amministrazione sulla situazione, la quale ancora non si è espressa in alcuna maniera. L'avvicinarsi della fine dell'anno porterà il fondaco anche quest'anno ad un'inattesa resurrezione?
Palazzo di piazza Longobardi con FondacoPalazzo di piazza Longobardi con FondacoPalazzo di piazza Longobardi con FondacoPalazzo di piazza Longobardi con FondacoPalazzo di piazza Longobardi con FondacoPalazzo di piazza Longobardi con FondacoFondaco dei Longobardi, incerto il destino del palazzoFondaco dei Longobardi, incerto il destino del palazzoFondaco dei Longobardi, incerto il destino del palazzoFondaco dei Longobardi, incerto il destino del palazzoFondaco dei Longobardi, incerto il destino del palazzoFondaco dei Longobardi, incerto il destino del palazzoFondaco dei Longobardi, incerto il destino del palazzoFondaco dei Longobardi, incerto il destino del palazzoFondaco dei Longobardi, incerto il destino del palazzo
  • Piazza Longobardi
  • Centro storico
  • Comune di Trani
  • Casa di riposo
Altri contenuti a tema
Patti per la sicurezza urbana, oggi la firma dei Comuni di Trani, Barletta e Bisceglie Patti per la sicurezza urbana, oggi la firma dei Comuni di Trani, Barletta e Bisceglie In mattinata la presentazione e la sottoscrizione
Centro storico, lavori in corso per la riapertura dell'arco D'Angiò Centro storico, lavori in corso per la riapertura dell'arco D'Angiò Bottaro: «Un intervento di pubblica utilità ma anche di una grande suggestione»
In città otto nuove cittadinanze benemerite, ieri la cerimonia a Palazzo Beltrani In città otto nuove cittadinanze benemerite, ieri la cerimonia a Palazzo Beltrani La consegna dei riconoscimenti dopo l'approvazione in Consiglio comunale
Edilizia, a partire da oggi possibilità d'invio telematico delle pratiche Edilizia, a partire da oggi possibilità d'invio telematico delle pratiche Dal 1 ottobre diventerà obbligatorio
Il Comune di Trani torna ad assumere: approvato il bando per 28 posti​ Il Comune di Trani torna ad assumere: approvato il bando per 28 posti​ Pubblicato l'avviso pubblico per la copertura di posti a tempo pieno e indeterminato di vari profili professionali
4 Largo Mario Azzella: a Trani una nuova area dedicata al giornalista e compositore Largo Mario Azzella: a Trani una nuova area dedicata al giornalista e compositore Giovedì 30 luglio la cerimonia d'intitolazione
Reddito di cittadinanza e contrasto alla povertà, giovedì un incontro in Comune Reddito di cittadinanza e contrasto alla povertà, giovedì un incontro in Comune Un momento di informazione, condivisione e approfondimento
Caldo, il Comune di Trani adotta un piano d'emergenza Caldo, il Comune di Trani adotta un piano d'emergenza Interventi a favore degli anziani fino al 31 agosto
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.