Andrea Roncato
Andrea Roncato
Eventi e cultura

Gli attori Andrea Roncato e Francesca Inaudi oggi ospiti nel carcere femminile di Trani

L'appuntamento nell'ambito del "Festival di Cinema&Letteratura Del Racconto"

Sarà il carcere femminile di Trani, martedì 18 giugno, alle 19,30, il primo penitenziario ad ospitare uno degli appuntamenti in programma nell'ambito del Festival di Cinema&Letteratura Del Racconto, il Film e si parlerà della "Strada (di Casa)". Una decisione che è si rinnovata anche in questa edizione, quella di portare la manifestazione nelle carceri, per rendere davvero concreto il concetto di inclusione verso tutti.

Una serata sicuramente densa di emozioni, realizzata in collaborazione con il Garante regionale dei Diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, Pietro Rossi, e che vedrà tra gli ospiti gli attori Andrea Roncato e Francesca Inaudi, protagonisti del film che verrà proiettato "Stato di ebbrezza" di Luca Biglione. Il lungometraggio narra la vicenda di una donna, attrice, che dai successi del palco sprofonda negli abissi dell'alcolismo e della solitudine. E prova a raccontare i modi per venirne fuori e sopravvivere anche a se stessi. "Stato di Ebbrezza", anche se raccontato con i toni della commedia ed a tratti ironico, racconta l'esperienza drammatica, di vita vera, vissuta in prima persona dalla cabarettista Maria Rossi. Rossi ha infatti realizzato il soggetto del film, tradotto poi in sceneggiatura da Maddalena De Panfilis e Luca Biglione.

Dopo il successo delle prime due serate dello scorso weekend il Festival, organizzato dalla cooperativa sociale "I bambini di Truffaut" sotto la direzione artistica del giornalista e scrittore Giancarlo Visitilli, ha ingranato la marcia e continua spedito nella promozione della lettura e dei film abbinati: particolarità della manifestazione, arrivata alla decima edizione, è la scelta del Sociale in tutte le sue sfaccettature come tema portante.

Per la decima edizione il Festival di Cinema&Letteratura Del Racconto, il Filmpresenta alcune novità: anticipato da una serie di incontri pre-festival in programma nelle piazze dei comuni aderenti alla "rete del Festival", arriva al cuore della rassegna dal 18 al 21 luglio a Mola di Bari, proprio nella città in cui è nato. Inoltre è stato introdotto un concorso: 8 film e 5 libri gareggeranno per essere eletti "Miglior film" e "Miglior libro", nell'ambito di 3 diverse sezioni: I quattrocento colpi (film di carattere prettamente sociale); La terra vista dalla luna (film di carattere generale) Non ci resta che leggere (letteratura), da parte delle tre giurie presenti: una popolare e due di esperti - una di Cinema presieduta dall'attrice Francesca Inaudi e una di Letteraratura presieduta dalla scrittrice Nadia Terranova.
Per il secondo anno, poi, il festival ritorna nelle carceri a Turi, Bari e Trani per coinvolgere ogni tipo di pubblico.


La manifestazione è patrocinata da Regione Puglia (Assessorato all'Industria Turistica e Culturale, Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali), Città Metropolitana, Comuni di Bari, Bitonto, Mola di Bari, Sannicandro di Bari, Garante regionale dei diritti delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, Garante regionale dei diritti del minore, dell'infanzia e dell'adolescenza, Coop Alleanza 3.0., Carcere femminile di Trani, Carcere di Turi, Istituto penale per i minorenni di Bari. Con il sostegno di Fondo speciale cultura e patrimonio culturale L.R. 40/2016 - Art. 15, comma 3 della Regione Puglia e Piiil Cultura Puglia. Con la collaborazione di Notte bianca dei Giovani di Mola di Bari. Partner: Apulia Film Commission, associazione La Giraffa onlus, Caritas Bari-Bitonto, Save the Children, Agedo Puglia-sezione Bari, Unicef, Ordine dei Giornalisti di Puglia, Lo Scrittoio, Sindacato SNCCI sindacato critici cinematografici italiani di Puglia.

SINOSSI, Stato di ebbrezza di Luca Biglione. Regia di Luca Biglione. Un film con Francesca Inaudi, Andrea Roncato, Melania Dalla Costa, Antonia Truppo, Fabio Troiano. Genere Biografico - Italia, 2018. Distribuito da Stemo Distribuzione.

Maria Rossi è brava, molto brava a far ridere la gente. È con la ruggine sulla voce che interpreta i suoi monologhi nei teatri emiliani e davanti a un pubblico divertito, almeno fino al giorno in cui non cade dal palcoscenico. Troppo ubriaca per risalirci infila una strada senza ritorno acutizzata dalla morte della madre. Padre e fratello fanno di tutto per proteggerla ma un brutto incidente in autostrada li convince al ricovero coatto. Costretta al trattamento sanitario obbligatorio, Maria avvia suo malgrado un lento percorso di ricostruzione personale, facendo i conti coi propri fantasmi e col dolore degli altri degenti. Ma in fondo alla notte troverà il suo monologo più bello.

La cosa più difficile sovente è essere se stessi, sopravvivere a se stessi. Partendo dalla vita di Maria Rossi, cabarettista di Reggio Emilia che ha conosciuto la "grande sete" e ha frequentato gli ospedali psichiatrici, Luca Biglione indaga la dipendenza e le disfunzioni esistenziali. Fruga nel disagio e rende visibile la bellezza e la fatica del vivere. Al centro del film e del palcoscenico una giovane donna che sente in sé una qualche mancanza che nessuna società riuscirà mai a colmare.
  • Carcere di Trani
Altri contenuti a tema
Violenza sulle donne, anche la Polizia penitenziaria di Trani dice "Basta" Violenza sulle donne, anche la Polizia penitenziaria di Trani dice "Basta" Sulla Casa circondariale maschile e femminile un lungo telo rosso
“Le parole del carcere e della comunità”, tavola rotonda della Fp Cgil Bat “Le parole del carcere e della comunità”, tavola rotonda della Fp Cgil Bat A Trani, il 25 novembre, presso l’auditorium di San Luigi
Carcere di Trani: aggressioni ai poliziotti e ritrovamenti di droga e cellulari, il Cosp: "Non siamo carne da macello" Carcere di Trani: aggressioni ai poliziotti e ritrovamenti di droga e cellulari, il Cosp: "Non siamo carne da macello" Il coordinamento sindacale penitenziario chiede un cambio al vertice della sicurezza
1 Droga e oggetti non consentiti introdotti nel carcere di Trani: in manette un assistente capo Droga e oggetti non consentiti introdotti nel carcere di Trani: in manette un assistente capo L'operazione investigativa condotta dalla Polizia giudiziaria
Tentate estorsioni, oggi l'interrogatorio di Patrizio Romano Lomolino Tentate estorsioni, oggi l'interrogatorio di Patrizio Romano Lomolino Il 38enne si è difeso nel carcere di Trani. I difensori impugneranno l'ordinanza di custodia cautelare
Accoltellamento ad Andria, condotto nel carcere di Trani l’autore dell’omicidio Accoltellamento ad Andria, condotto nel carcere di Trani l’autore dell’omicidio La decisiva azione impressa alle indagini della Polizia di Stato ha permesso di risolvere il caso nel giro di poche ore
Solidarietà: partita di calcio tra dipendenti della Asl Bt e i detenuti del carcere di Trani Solidarietà: partita di calcio tra dipendenti della Asl Bt e i detenuti del carcere di Trani L'incontro è in programma questa mattina presso l'istituto penitenziario tranese
Processo Durante, assolto l'unico medico dichiarato colpevole in primo grado Processo Durante, assolto l'unico medico dichiarato colpevole in primo grado Il 33enne morì nell'infermeria del carcere di Trani nel 2011
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.