Vita di città

La FP CGIL impegnata nella campagna referendaria per il no

Negli uffici del Tribunale e della Procura della Repubblica di Trani

Anche negli uffici del Tribunale e della Procura della Repubblica di Trani la FP CGIL impegnata nella campagna referendaria per il No. «Difatti, negli uffici giudiziari tranesi, in questi ultimi giorni di campagna referendaria, è in distribuzione l'opuscolo "Carta Canta, Ancora – in difesa della Costituzione del 1948" realizzato da Magistratura Democratica e dalla Segreteria Regionale della Funzione Pubblica CGIL, facenti parte del Comitato barese "Salviamo la Costituzione" con il contributo del dott. Roberto Oliveri del Castillo, segretario distrettuale di MD, e del prof. Nicola Colaianni, ordinario di diritto ecclesiastico all'Università per gli studi di Bari. La FP CGIL auspica che i cittadini italiani dicano un NO forte e convinto alla riforma costituzionale, quindi all'idea di Devolution e a quell'idea di divisione fra poteri che va al di là dei principi fissati dalla Costituzione, frutto della lotta Resistenza e segno della riconquistata libertà dell'Italia. I cambiamenti introdotti con la riforma minacciano l'universalità dei diritti fondamentali, con la devoluzione accentuano le differenziazioni fra zone ricche e povere del Paese, attaccano la coesione e l'unità nazionale, riducono le garanzie costituzionali, incidono pesantemente sui principi e valori fondamentali della Carta, smantellando di fatto i fondamenti della Costituzione repubblicana. Dire NO al referendum rappresenta una scelta di unità, per gli interessi superiori del paese, per la tutela dei diritti, per l'estensione delle tutele, garanzie di uno stato moderno, inclusivo e che fa della coesione sociale un motore per la crescita e lo sviluppo. Per questi motivi, il Coordinamento Giustizia della FP CGIL è mobilitato affinché sia cestinata una riforma sbagliata ed antidemocratica attraverso il NO dei cittadini e dei lavoratori italiani.» Massimo MarconeCoord.Giustizia FP CGIL Puglia
  • Tribunale di Trani
Altri contenuti a tema
Impianti fotovoltaici sequestrati nel 2012, nessuna richiesta di condanna per i presunti illeciti Impianti fotovoltaici sequestrati nel 2012, nessuna richiesta di condanna per i presunti illeciti Il pm non ha chiesto nessuna pena. Si torna in aula sabato 14 dicembre
A quando la "Cittadella della Giustizia" a Trani? A quando la "Cittadella della Giustizia" a Trani? Mazza e panella di Giovanni Ronco
Inchiesta Le Lampare al Fortino, chiuse le indagini: indagati sindaco, tutta la giunta e i dirigenti Inchiesta Le Lampare al Fortino, chiuse le indagini: indagati sindaco, tutta la giunta e i dirigenti Su di loro contestato abuso di ufficio e falso
Processo giudici corrotti, la New Generation chiarisce: «Noi non siamo coinvolti» Processo giudici corrotti, la New Generation chiarisce: «Noi non siamo coinvolti» La nota dei legali dell'azienda
1 Consiglio dell’Ordine degli Avvocati: «Il Tribunale di Trani non è un girone dantesco» Consiglio dell’Ordine degli Avvocati: «Il Tribunale di Trani non è un girone dantesco» La replica all’articolo di Giovanni Ronco
Il Tribunale  "macello": una situazione da risolvere Il Tribunale "macello": una situazione da risolvere Tante le segnalazioni da parte del personale e addetti ai lavori
L'ex pm di Trani Antonio Savasta rimosso dalla magistratura L'ex pm di Trani Antonio Savasta rimosso dalla magistratura La drastica condanna arriva dopo le false attestazioni fatte davanti a un notaio
Aggredì l'allora assessore De Simone, condannato dal Tribunale di Trani al risarcimento Aggredì l'allora assessore De Simone, condannato dal Tribunale di Trani al risarcimento La sentenza dopo cinque anni da quell'episodio
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.