Ambulanza
Ambulanza
Sanità

“La sanità a Trani continua ad essere maltrattata”: Maria Grazia Cinquepalmi si rivolge alla nuova Dg della Asl Bt

L’esponente di “Italia sul serio” sottolinea “l’impossibilità di garantire un primo intervento con le ambulanze medicalizzate”

Quesiti, dubbi, purtroppo anche certezze: Maria Grazia Cinquepalmi, della segreteria provinciale di "Italia sul serio" rivolge alcuni quesiti all'attenzione della nuova direttrice della Asl Bat, ieri in visita al Pta di Trani.

"L'ambulanza con il medico a bordo, di tipo MIKE di Trani, viene spesso smedicalizzata, diventando India, in quanto il medico in servizio viene "invitato" a coprire i turni scoperti del Punto Fisso Medicalizzato di Trani che ad oggi non è inserito nella rete regionale del 118 perché non riconosciuto nelle carenze regionali.

Il risultato è che ci sono intere giornate in cui Trani non ha a disposizione un mezzo mobile di 118 con il medico a bordo (tipo MIKE).

I cittadini tranesi continuano ad essere penalizzati. I mezzi mobili del 118 a Trani, sono attualmente 2, uno di tipo India (infermiere, soccorritore e autista soccorritore) e uno di tipo MIKE (medico, infermiere, autista soccorritore e soccorritore).

Per la precisione l'ambulanza di tipo MIKE può rimanere sempre in servizio anche con l'assenza del medico, assumendo assetto India senza incorrere nella denuncia di interruzione di pubblico servizio.

E pensare che circa un anno fa, l'allora Direttore Generale si era impegnato ad "ampliare e rafforzare l'intervento del 118, con la richiesta di almeno altre 2 ambulanze medicalizzate con anestesista a bordo" per dare più tranquillità ed efficienza sanitaria ai cittadini.

Perché Trani spesso rimane scoperta di ambulanza con medico a bordo? Perché questi disservizi non si verificano nel comune di Bisceglie o di Andria, che hanno anche il Presidio Ospedaliero e non un semplice Punto Fisso Medicalizzato come Trani?

Perché e chi ha provveduto a sostituire l'automedica di Trani, con il medico a bordo, in servizio dall'agosto del 2019 al novembre 2021, con un'ambulanza di tipo Mike, senza medico?

I vertici sanitari come motivano tali scelte sempre più penalizzanti per una città di circa 56 mila abitanti e senza Ospedale? L'assenza di un presidio ospedaliero attivo e funzionale, di un Pronto Soccorso strutturato e di una rianimazione collegata, la cronica carenza di personale, a cui si aggiunge l'impossibilità di garantire un primo intervento con le ambulanze medicalizzate, sono le grandi criticità della Sanità tranese e regionale.

La sanità a Trani continua ad essere maltrattata e le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti, quel diritto alla salute dei cittadini costituzionalmente sancito deve valere anche per i tranesi".
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Accertato in Puglia il primo caso di vaiolo delle scimmie: è un uomo di 36 anni Accertato in Puglia il primo caso di vaiolo delle scimmie: è un uomo di 36 anni La conferma nella serata di ieri dal policlinico di Bari
Trani, carenza di medici convenzionati del 118 per la Postazione Fissa Trani, carenza di medici convenzionati del 118 per la Postazione Fissa A rischio chiusura per mancato riconoscimento della dotazione organica
1 XIV Congresso nazionale di Radiodiagnostica a Trani dal 25 al 28 maggio XIV Congresso nazionale di Radiodiagnostica a Trani dal 25 al 28 maggio "Progressi in..." il titolo dell'incontro scientifico curato dal dott. Tommaso Scarabino
1 Rischio genetico della schizofrenia: il tranese Alessandro Bertolino nel gruppo di studiosi dell'Università di Bari Rischio genetico della schizofrenia: il tranese Alessandro Bertolino nel gruppo di studiosi dell'Università di Bari Lo studio è stato pubblicato su "Nature" da accademici internazionali
Onda d'urto onlus, indagine epidemiologica tumori maligni sui giovani sarà estesa anche su Trani e Barletta Onda d'urto onlus, indagine epidemiologica tumori maligni sui giovani sarà estesa anche su Trani e Barletta E' la decisione presa dal consiglio del sodalizio andriese e comunicato dalla Presidente Dott.ssa Angela Somma
Sospensione del serv­izio Usca, Pierluigi Lopalco: «Sce­lta incomprensibile» Sospensione del serv­izio Usca, Pierluigi Lopalco: «Sce­lta incomprensibile» Il consigliere regionale deposita un'interrogazione in Regione per chiedere la proroga del serv­izio
Mattinata  di screening diabetici, uditivi e visivi alla Croce Bianca Mattinata di screening diabetici, uditivi e visivi alla Croce Bianca E stasera alle 10:30 chiude la mostra di Rosa Alda Magliocca con una donazione dell'artista per una raccolta fondi
8 Smantellate da oggi  le Unità Speciali di Continuità Assistenziali: un'occasione persa per un nuovo servizio? Smantellate da oggi le Unità Speciali di Continuità Assistenziali: un'occasione persa per un nuovo servizio? La fine delle Usca Bat annunciata in un post del dottor Giovanni Papagni
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.