Luca Morollo
Luca Morollo
Politica

Luca Morollo nominato componente della Consulta delle Pari Opportunità

La nomina nella scorsa seduta del Consiglio Comunale

Durante il consiglio comunale svolto l'8 aprile, sono stati nominati i tre consiglieri comunali (precisamente due esponenti della maggioranza e uno dell'opposizione) che prenderanno parte alla "Consulta delle pari opportunità e uguaglianza di genere".
Tra i membri nominati anche il promotore dell'iniziativa, il consigliere Luca Morollo, presidente della V commissione.
Tale consulta non sarà composta soltanto da rappresentanti istituzionali ma anche da rappresentanti delle associazioni che si sono candidati entro la fine dell'anno 2023.
In Italia, la parità di genere è sancita per la prima volta dall'articolo 3 della Costituzione, che proclama l'uguaglianza di fronte alla legge senza distinzione di sesso. Ma questo resta la prima conquista di un lungo e faticoso cammino per l'affermazione della parità di genere.
Il "Global Gender Gap Report 2022" del World Economic Forum, riporta il nostro Paese al 63º posto nel mondo per divario di genere, dopo Uganda e Zambia, ben lontano da altre nazioni europee.
Di questo passo, ci vorranno ben 150 anni per il superamento effettivo dei gap di genere.
In un momento quindi, in cui il dibattito politico rimette in discussione sempre più spesso le fondamentali conquiste di libertà conquistate in passato, la consulta nasce con l'obiettivo di rimuovere gli ostacoli che limitano l'uguaglianza tra i generi e fra le diversità, siano esse culturali, per orientamento sessuale ed identità di genere, di condizioni economiche, di etnia, lingua, religione, estrazione sociale, status matrimoniale o di famiglia, età, disabilità.
In particolare, nella sua funzione preminentemente propositiva e consultiva, formulerà proposte al Consiglio Comunale, alla Giunta ed alle Commissioni Consiliari e darà impulso all'attività amministrativa in ordine a progetti, interventi, iniziative, misure, azioni al fine di di rimuovere gli ostacoli che, di fatto, costituiscono discriminazione diretta e /o indiretta nei confronti delle donne.

L'auspicio è quello di vivere un'ampia partecipazione di cittadine e cittadini, associazioni, studenti, rappresentanti dell'imprenditoria e degli ordini professionali per poi giungere, nel lungo periodo, a importanti risultati a livello culturale, sociale ma anche economico.
  • Politica
Altri contenuti a tema
Discarica a cielo aperto alle spalle del cimitero, la denuncia di Azione Trani Discarica a cielo aperto alle spalle del cimitero, la denuncia di Azione Trani "Che fine ha fatto Trani giardino di Puglia?"
Noi Moderati Trani, nominato il consiglio direttivo: segretario Giuseppe Merra Noi Moderati Trani, nominato il consiglio direttivo: segretario Giuseppe Merra All'incontro presenti il coordinatore provinciale BAT Rocco Di Leo e il commissario di Barletta Cosimo Damiano Cataleta
Questione Amet, nella querelle Bottaro-Nigretti interviene anche Ferri Questione Amet, nella querelle Bottaro-Nigretti interviene anche Ferri «Non ho apprezzato la risposta che il Sindaco ha riservato al suo AD»
Verso le Elezioni Europee 2024: il mosaico dei candidati per la Puglia Verso le Elezioni Europee 2024: il mosaico dei candidati per la Puglia In allegato le liste complete dei partiti per la Circoscrizione Sud
Questione dehors, Azione Trani: "Non esiste un regolamento a cui fare riferimento" Questione dehors, Azione Trani: "Non esiste un regolamento a cui fare riferimento" Mimmo Briguglio invita l'amministrazione a fare chiarezza
Passaggio del testimone in Fratelli d'Italia, Lima cede il posto a Michele Scagliarini Passaggio del testimone in Fratelli d'Italia, Lima cede il posto a Michele Scagliarini Il cambio avverrà stasera nel corso dell'assemblea cittadina
Terremoto in Regione Puglia, il Movimento 5 Stelle: «Rimettiamo tutte le deleghe» Terremoto in Regione Puglia, il Movimento 5 Stelle: «Rimettiamo tutte le deleghe» Per la comunicazione ufficiale a Bari il presidente Giuseppe Conte
Istituire la tassa di soggiorno: la richiesta di Antonio Corraro (Etica e politica) Istituire la tassa di soggiorno: la richiesta di Antonio Corraro (Etica e politica) "È inconcepibile pagare le tasse al posto dei turisti"
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.