Ospedale di Trani
Ospedale di Trani
Vita di città

Notte di San Silvestro, ecco il bollettino medico

Solo tre feriti, nessuno grave. A Barletta il primo nato del 2015

Forse la frenetica corsa al risparmio dovuta alla crisi, forse i continui inviti alla prudenza nell'utilizzo dei botti di capodanno hanno fatto sì che l'inizio del 2015 sia all'insegna della positività. Rispetto agli anni passati, infatti, nella provincia di Barletta-Andria-Trani non si registrano feriti gravi nella notte di San Silvestro.

La conferma arriva anche dal bollettino medico inviato dalla Asl Bt nella mattinata del primo gennaio che segnala solo due casi di ferite a seguito dell'utilizzo di petardi, entrambi su Andria. Fortunatamente nulla di grave e guaribile nell'arco di pochi giorni: si tratta di un'escoriazione di cornea e di una sutura di padiglione auricolare.

Ad arricchire questo bollettino però, c'è un caso isolato avvenuto a Bisceglie. Probabilmente il più grave dell'intera nottata. Gli operatori del 118, infatti, sono stati chiamati ad intervenire per soccorrere un uomo rimasto ferito al volto per l'esplosione di un petardo che ha richiesto l'applicazione di diversi punti di sutura per poter arginare la ferita, fortunatamente però senza ulteriori conseguenze. La dinamica di questo incidente resta comunque ancora da chiarire.

Nulla di più dunque, se non qualche altro intervento di quelli che si possono definire "all'ordine del giorno", qualche ragazzo sbronzo e qualcuno colpito da virus intestinale.
L'inizio del 2015 tuttavia regala anche una bella notizia, alle 5.15 del primo gennaio, nell'ospedale Dimiccoli di Barletta è nato Andrea, il primo dell'anno nella provincia Bat, un bambino sano di 51 cm e 3 chili e 670 grammi.
Carico il lettore video...
  • Ospedale
  • Botti capodanno
Altri contenuti a tema
8 Aumentiamo i posti letto e utilizziamo la terapia intensiva, Palumbo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Aumentiamo i posti letto e utilizziamo la terapia intensiva, Palumbo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Il candidato sindaco scrive al presidente della Regione Emiliano
24 Ora è il momento di agire, Cirillo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Ora è il momento di agire, Cirillo: «Riapriamo l'ospedale di Trani» Lettera aperte del consigliere per sensibilizzare le istituzioni e i cittadini: «Facciamo sentire la nostra voce»
17 Buone notizie: è definitivamente guarito il primo paziente affetto da Coronavirus della Bat Buone notizie: è definitivamente guarito il primo paziente affetto da Coronavirus della Bat Il 47enne tranese oggi tornerà a casa per riabbracciare la sua famiglia
Coronavirus, piano di emergenza nella Regione Puglia per i posti di terapia intensiva Coronavirus, piano di emergenza nella Regione Puglia per i posti di terapia intensiva Emiliano, Montanaro e Lopalco: «Subito 209 posti dedicati all’emergenza nell’ipotesi che si arrivi a 1000 ricoverati»
2 Emergenza sanitaria, Tomasicchio: «La riapertura dell'ospedale di Trani in perfetta sintonia con il decreto» Emergenza sanitaria, Tomasicchio: «La riapertura dell'ospedale di Trani in perfetta sintonia con il decreto» Replica del consigliere al dirigente dell'Asl Bt
3 «Affrontiamo un'emergenza con l’evidente timore di non avere posti letto a sufficienza» «Affrontiamo un'emergenza con l’evidente timore di non avere posti letto a sufficienza» Il consigliere Tomasicchio propone di riaprire almeno l'ultimo piano dell'ospedale di Trani
Coronavirus: attivati i protocolli nella Asl Bat Coronavirus: attivati i protocolli nella Asl Bat Pronti a riservare una ambulanza o un ambulatorio di un Pronto Soccorso per le gestione immediata di eventuali pazienti
1 Ospedale Trani, Ventola: «Il Pd dice falsità, è il centrosinistra che lo ha chiuso» Ospedale Trani, Ventola: «Il Pd dice falsità, è il centrosinistra che lo ha chiuso» Il consigliere regionale ricapitola scelte e fatti compiuti dal 2002 ad oggi
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.