Lido ex Vela
Lido ex Vela
Vita di città

Nuova vita a “La Vela” sul lungomare Cristoforo Colombo di Trani

Il sogno di un imprenditore sta per diventare realtà. Il 18 settembre la posa della prima pietra per la riqualificazione dell’area

Una lunga storia fatta di permessi, blocchi e autorizzazioni che finalmente si è conclusa lasciando spazio al sogno di un imprenditore che, nonostante tutto, non ha mai smesso di crederci. Con la posa della prima pietra arriva ai nastri di partenza il grande progetto di riqualificazione di un tratto del Lungomare Cristofolo Colombo a Trani con il quale si darà una nuova vita al celebre ristorante "La Vela" e al vicino stabilimento balneare. "Così si chiude un percorso durato oltre 10 anni (dal 2008) con il blocco dei lavori imposti dalle Autorità amministrative locali e giuridiche", spiega Giuseppe Fiore, patron dell'azienda Fiore di Puglia e titolare della concessione demaniale da oltre 30 anni di questo complesso edilizio e balneare.

"Nel tempo abbiamo costantemente effettuato continue innovazioni per mantenere l'efficienza e il decoro per questo stabile storico, oggi finalmente vediamo premiato il nostro impegno e riteniamo che bene abbiamo fatto ad aver sempre creduto in questo progetto di riqualificazione e ristrutturazione edilizia. Arriviamo a questa storica data, dopo essere riusciti a dipanare un complesso groviglio di norme urbanistiche e giuridiche, per riprendere gli interventi e portare a compimento questo obiettivo strategico per l'intero territorio". Il complesso turistico che sorgerà su un'area di 2500 metri quadrati, sarà composto da uno stabilimento balneare, lounge bar e ristorante.

La cerimonia della posa della prima pietra dell'opera si svolgerà il prossimo 18 settembre, alle ore 9.30. Interverranno: Amedeo Bottaro, sindaco di Trani, il consigliere comunale, Anselmo Mannatrizio, il consigliere regionale, Ruggiero Mennea, Giannaelisa Berlingerio, dirigente del dipartimento Sviluppo economico della Regione Puglia e il presidente di Confindustria Puglia, Sergio Fontana. "Ringraziamo quanti hanno creduto con me e la mia famiglia in questa idea, a partire dal Sindaco e la sua giunta comunale, oltre che l'intera amministrazione tranese. Siamo sempre stati convinti, nonostante le lungaggini burocratiche, che questo posto potesse rinascere e il tempo come è evidente ci ha dato ragione. Ora non resta che posare la prima pietra e poi tante altre dopo per far diventare realtà il nostro sogno", conclude Fiore.
  • Lungomare di Trani
Altri contenuti a tema
Lungomare di Trani, ripristinate le ringhiere mancanti Lungomare di Trani, ripristinate le ringhiere mancanti Le precedenti irrimediabilmente danneggiate a seguito di un incidente
Lungomare di Trani, sequestrata area di circa 2700 mq per attività illecite Lungomare di Trani, sequestrata area di circa 2700 mq per attività illecite Nei guai due soggetti. L'operazione della Guardia Costiera, tutti i dettagli
Sequestrato a Trani un cantiere sul tratto sud del lungomare Sequestrato a Trani un cantiere sul tratto sud del lungomare Sigilli da parte della Capitaneria di Porto. Seguono aggiornamenti
Lungomare di Trani, al via la riqualificazione del belvedere di via Venezia Lungomare di Trani, al via la riqualificazione del belvedere di via Venezia In programma la messa in sicurezza della ringhiera e sistemazione della piccola piazzetta
3 Carambola nella notte sul lungomare di Trani, feriti alcuni ragazzi Carambola nella notte sul lungomare di Trani, feriti alcuni ragazzi L'auto a forte velocità ha perso il controllo finendo sul cordolo
1 Ringhiere situate lungo la salita che porta al Monastero, Di Palo risponde ad Anna Barresi Ringhiere situate lungo la salita che porta al Monastero, Di Palo risponde ad Anna Barresi Il consigliere: «La pitturazione è stata contestata dal dirigente Puzziferri e non è mai stata pagata»
Fitness sul lungomare di Trani, oggi l'inaugurazione delle tre aree Fitness sul lungomare di Trani, oggi l'inaugurazione delle tre aree Il progetto reso possibile grazie a Comune, Confcommercio e Confesercenti
Lungomare di Trani, il M5S ipotizza diverse strutture mobili abusive Lungomare di Trani, il M5S ipotizza diverse strutture mobili abusive Branà e Di Lernia: "La nostra azione non è contro gli esercenti ma a favore dell'intera cittadinanza e del rispetto delle regole"
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.