Sanità

Nuovo ospedale di Andria, il bando per la progettazione scade il 10 marzo

Oltre 10 milioni l'importo a base d'asta

C'è tempo fino al 10 marzo per partecipare al bando per la realizzazione del nuovo ospedale di Andria. Sulla Gazzetta Ufficiale n.9 del 24 gennaio è stata infatti pubblicata l'indizione di "gara europea e procedura aperta con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del criterio del miglior rapporto qualità/prezzo per l'affidamento dei relativi servizi attinenti l'architettura e l'ingegneria". L'importo a base d'asta ammonta, al netto di Iva, a 8.325.480,24 euro. La progettazione definitiva dovrà essere prodotta entro 120 giorni dalla data di comunicazione dell'incarico

Nel disciplinare di gara, inoltre, è stata prevista l'opzione di affidare all'aggiudicatario anche la progettazione esecutiva per un importo, al netto di Iva, di euro 1.482.218,90.

L'importo totale a base d'asta ammonta quindi a 10.200.007,10.

"Entriamo nel vivo delle fasi propedeutiche alla realizzazione dell'immobile – dice Alessandro Delle Donne, Direttore Generale Asl Bt – stiamo rispettando la tabella di marcia e realizzando tutti i passaggi necessari per avere nel nostro territorio un nuovo grande e moderno ospedale. La delibera n.2347 di indicazione del bando è del 20 dicembre 2019. Abbiamo provveduto subito alla pubblicazione di tutti gli atti e all'indizione della gara vera e propria che ha scadenza il 10 marzo mentre già il 12 marzo provvederemo alla prima valutazione amministrativa".

"La nostra area tecnica guidata dall'ingegnere Carlo Ieva che è anche Rup (Responsabile Unico del Procedimento) del progetto sta seguendo tutto con la massima attenzione – continua Delle Donne – abbiamo un calendario serrato di progetti, lavori da realizzare e adeguamenti da portare a compimento che riguardano tutto il territorio. La nostra attenzione è rivolta tanto agli ospedali quando alla assistenza territoriale con il completamento dei servizi di assistenza previsti nei presidi territoriali di assistenza e del presidio post acuzie di Canosa, ma naturalmente siamo molto concentrati anche su questo importantissimo progetto che darà lustro all'assistenza ospedaliera non solo della Bat ma anche dei territori limitrofi. L'indizione di questa gara è una fase delicata e ora ci aspettiamo proposte sfidanti per dare concretezza a quello che la Regione e noi abbiamo previsto di realizzare in termini di offerta ospedaliera".

Il nuovo ospedale di Andria sarà realizzato in contrada Macchia di Rose, a ridosso della strada provinciale 2 che collega Corato, Andria e Canosa su un'area di 190 mila metri quadrati.
La struttura ospiterà 400 posti letto.
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Emergenza Coronavirus, la Asl Bat assume 72 nuovi infermieri Emergenza Coronavirus, la Asl Bat assume 72 nuovi infermieri Alcuni di loro prenderanno servizio nel carcere di Trani
Nuovi orari per il Centro Biomedico Analisi Cliniche Papagni Nuovi orari per il Centro Biomedico Analisi Cliniche Papagni Fino al 3 aprile, apertura solo diurna, ore 7:30 – 12:00, dal lunedì al venerdì
Centri Dentistici Primo, il tuo Dentista per la vita Centri Dentistici Primo, il tuo Dentista per la vita Sede a Barletta in Piazza Conteduca 23, nei pressi della stazione
Sette ore per cambiare il suo modo di essere un'infermieriera: il racconto di Roberta Sette ore per cambiare il suo modo di essere un'infermieriera: il racconto di Roberta L'infermiera tranese per una volta nei panni della paziente lancia un messaggio di umanità
Centri dentistici Primo, domani l'inaugurazione della clinica a Barletta Centri dentistici Primo, domani l'inaugurazione della clinica a Barletta Tutti invitati dalle ore 17:00 alle ore 20:00 presso la sede in Piazza Conteduca
Ospedale di Trani e diritto alla salute negato, oggi incontro pubblico organizzato da Articolo97 Ospedale di Trani e diritto alla salute negato, oggi incontro pubblico organizzato da Articolo97 Attesa la presenza del sindaco di Minervino Murge, Maria Laura Mancini
Gesso al braccio addio? Ecco NeverMind, la protesi ideata dall'ingegnere tranese Fabrizio Granieri Gesso al braccio addio? Ecco NeverMind, la protesi ideata dall'ingegnere tranese Fabrizio Granieri In attesa di brevetto sfrutta l'insieme delle tecniche mediche ed informatiche
Simposio internazionale su "Ricerca e innovazione in chirurgia e implantologia" a Molfetta Simposio internazionale su "Ricerca e innovazione in chirurgia e implantologia" a Molfetta Il dottor Briguglio introduce il simposio
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.