Nuovo ospedale di Andria
Nuovo ospedale di Andria
Sanità

Nuovo ospedale di Andria, Tomasicchio: «Non risolverà i problemi per i quali è stato costruito»

Il consigliere comunale: «Si chiude un ospedale per aprirne un altro con altrettanti posti letto. Ha senso?»

Il nuovo Ospedale di Andria (al quale non sarei per stupido campanilismo contrario), così come appare concepito, non servirebbe a risolvere i problemi ai quali appare preordinata la sua costruzione:

1) la Bat è ultima in Puglia e tra le ultime in Italia per mancato rispetto dell'indice previsto di 3,7 posti letto per acuti ogni mille abitanti ; attualmente ne abbiamo meno di 2;

2) costruire un ospedale nuovo da 320 posti letto in luogo di un ospedale vecchio da 340/350 posti non solo non risolverebbe ma nazi aggraverebbe la situazione, abbassando ulteriormente l'indice insufficiente del rapporto tra posti letto ed abitanti;

3) l'ospedale di Trani aveva, nel momento di suo massimo utilizzo, 320 posti letto; se ne chiude uno da 320 per costruirne un altro, anche se nuovo, da altri 320? Ha senso?

4) un ospedale ad Andria avrebbe senso se fosse più grande e ci portasse nella media prevista dalla legge ; esso dovrebbe, pertanto, essere un ospedale da almeno 500 posti letto, altrimenti non servirebbe;

5) nel frattempo il nostro Sindaco, cui sto per notificare un atto di diffida, si accingerebbe a firmare un ennesimo quanto inutile "protocollo di intessa", questa volta soltanto con la Asl Bat, per riaffermare cose scontate e dannose per la nostra Città. Ciò che appare molto più grave è il fatto che questa intesa sarebbe in palese contraddizione con la volontà espressa dal Consiglio Comunale con la delibera del 17 maggio scorso che chiedeva la permanenza in vita del Pronto Soccorso 24 ore su 24.

In sintesi, il Sindaco sembra infischiarsene radicalmente della volontà del Consiglio Comunale consacrata in un atto formale come una delibera votata all'unanimità, esprimendo disprezzo per la massima assise istituzionale cittadina.

Emanuele Tomasicchio,
consigliere comunale
  • Ospedale
Altri contenuti a tema
Nel Pta di Trani l'assemblea degli iscritti alla Cgil Fp dell’Asl Bat Nel Pta di Trani l'assemblea degli iscritti alla Cgil Fp dell’Asl Bat Il coordinatore Gorgoglione punta il dito sul documento unico di riordino della rete ospedaliera varato dalla Giunta regionale
Presidio territoriale di assistenza, lettera aperta al presidente Emiliano Presidio territoriale di assistenza, lettera aperta al presidente Emiliano Il movimento civico Articolo97: «Questione di livelli»
1 Oggi Emiliano a Trani per inaugurare la nuova risonanza magnetica Oggi Emiliano a Trani per inaugurare la nuova risonanza magnetica Il presidente della Regione Puglia visiterà il Presidio territoriale di assistenza
Addio alla storica insegna del "San Nicola Pellegrino" Addio alla storica insegna del "San Nicola Pellegrino" Ultimi ritocchi per la trasformazione del vecchio ospedale in Presidio territoriale di assistenza
2 Presidio territoriale di Trani: terminati i lavori del parcheggio Presidio territoriale di Trani: terminati i lavori del parcheggio Accolta l'istanza per mantenere il laboratorio analisi e un'ambulanza in più: il punto della situazione
Dalla chiusura dei reparti al mega parcheggio: l'aeroporto in ospedale Dalla chiusura dei reparti al mega parcheggio: l'aeroporto in ospedale Un momento di esaltazione in tempi di sottrazione di servizi
1 Ospedale di Trani, dopo la segnalazione montati gli stipiti del banco accettazione Ospedale di Trani, dopo la segnalazione montati gli stipiti del banco accettazione Il consigliere regionale Santorsola: «Con il tempo sarà possibile fare eventuali correzioni e miglioramenti»
1 Ospedale di Trani, riqualificazione o non riqualificazione? È questo il dilemma Ospedale di Trani, riqualificazione o non riqualificazione? È questo il dilemma Sparisce l'accettazione. Il primo soccorso sembra in fase di chiusura
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.