Porto, sicurezza dopo l'omicidio Zanni
Porto, sicurezza dopo l'omicidio Zanni
Cronaca

Omicio Zanni, al via anche il processo in Corte d'Assise

Il Comune non si costituisce parte civile

Entrerà nel vivo il 13 ottobre il filone del processo iniziato stamattina dinanzi alla Corte d'Assise per il delitto di Biagio Zanni, il 34enne tranese deceduto all'alba del 20 Settembre 2015 all'ospedale Bonomo di Andria poche ore dopo esser stato accoltellato sulla banchina del porto di Trani, in piena movida.

Tra meno di un mese, dunque, saranno escussi i primi testi indicati dal pubblico ministero Marcello Catalano, e cioè i carabinieri che condussero le indagini sin dalle prime battute, mirate a risalire agli autori della rissa poi sfociata in omicidio volontario. Nel processo, in cui il Comune di Trani non si è costituito parte civile, sono imputati i due maggiorenni del gruppo di cinque persone identificate con le indagini: il 20enne Gianluca Napoletano ed il 23enne Gabriele Lorusso. I due tranesi rispondono di rissa aggravata; Napoletano anche di concorso anomalo per reato diverso (omicidio) da quello voluto.

Si sono, invece, costituiti parte civile la madre, il padre ed il fratello di Zanni. Stamattina dinanzi alla Corte ha giurato ed assunto l'incarico il perito incaricato di trascrivere alcune intercettazioni. Lo scorso Aprile il Tribunale per i Minorenni di Bari condannò i fratelli tranesi, A.B. e D.B. Quest'ultimo fu condannato col rito abbreviato a 10 anni di reclusione per esser stato l'autore dell'omicidio. Suo fratello (A.B.) fu condannato, invece, alla pena pecuniaria di 200 euro per aver partecipato alla rissa da cui sfociò il grave delitto. Misura della messa alla prova (in un istituto molfettese) per un terzo minorenne, G.B. accusato di rissa.
  • Omicidio Zanni
Altri contenuti a tema
Omicidio Zanni, dalla Corte d'Assise due condanne per rissa pluriaggravata Omicidio Zanni, dalla Corte d'Assise due condanne per rissa pluriaggravata Quattro anni per Gianluca Napoletano e due anni e sei mesi per Gabriele Lorusso
Trani, omicidio Zanni: chiesti 10 anni di reclusione per Gianluca Napoletano Trani, omicidio Zanni: chiesti 10 anni di reclusione per Gianluca Napoletano Quattro anni, invece, per il 23enne Gabriele Lorusso accusato di rissa
7 Omicidio Zanni, non ammesso il Comune come parte civile Omicidio Zanni, non ammesso il Comune come parte civile In tribunale presente anche il sindaco Bottaro
3 Omicidio Zanni, il Comune proverà a costituirsi parte civile Omicidio Zanni, il Comune proverà a costituirsi parte civile L'avvocato di Pilato difenderà l'ente tranese pro bono
33 Omicidio Zanni, parla il fratello: «Solo promesse, ci hanno lasciati soli» Omicidio Zanni, parla il fratello: «Solo promesse, ci hanno lasciati soli» La denuncia di Francesco a due anni dalla morte
3 Bulli fuori controllo e impuniti: adesso basta! Bulli fuori controllo e impuniti: adesso basta! MAZZA E PANELLA - di Giovanni Ronco
Caso Zanni, processo in Corte d'Assise per Gianluca Napoletano Caso Zanni, processo in Corte d'Assise per Gianluca Napoletano Risponde di concorso anomalo in omicidio. A giudizio un altro giovane per rissa
27 Omicidio Zanni, condannato a 10 anni il ragazzino che lo accoltellò Omicidio Zanni, condannato a 10 anni il ragazzino che lo accoltellò Multa e messa alla prova per altri due minori. Rischiano il processo anche due maggiorenni
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.