Biagio Zanni
Biagio Zanni
Cronaca

Trani, omicidio Zanni: chiesti 10 anni di reclusione per Gianluca Napoletano

Quattro anni, invece, per il 23enne Gabriele Lorusso accusato di rissa

Battute finali del processo dinanzi alla Corte d'Assise di Trani per il delitto di Biagio Zanni, il 34enne tranese deceduto all'alba del 20 Settembre 2015 all'ospedale "Bonomo" di Andria poche ore dopo l'accoltellamento subito sulla banchina del porto tranese. Nell'udienza di oggi, terminata poco fa, hanno concluso il pubblico ministero Marcello Catalano e la parte civile: i genitori ed il fratello di Zanni. Come si ricorderà, la costituzione di parte civile del Comune di Trani fu dichiarata inammissibile in quanto tardiva: il Comune è presente al dibattimento come mero danneggiato e dunque non ha diritto a formulare richieste risarcitorie.

La requisitoria del pm si è conclusa con la richiesta di 10 anni di reclusione per il 21enne Gianluca Napoletano per le accuse di "rissa e concorso anomalo per reato diverso (omicidio) da quello voluto" e 4 anni di reclusione per il 23enne Gabriele Lorusso per la sola accusa di rissa. La parte civile (avvocato Giangregorio De Pascalis) si è opposto alla concessione delle attenuanti generiche a cui il pm ha dato consenso ed ha chiesto la condanna degli imputati al pagamento di una provvisionale di 200mila euro per ogni familiare.

L'anno scorso il gup del Tribunale per i Minorenni di Bari definì il rito abbreviato condannando a 10 anni di reclusione D.B. ritenuto autore dell'accoltellamento ed alla pena pecuniaria di 200 euro il fratello (A.B.) per aver partecipato alla rissa in cui culminò il delitto. Messa alla prova in un istituto molfettese per un altro minorenne: G.B., anch'egli tranese, accusato di rissa. Secondo l'accusa, sostanziatasi sulle indagini dei Carabinieri, la rissa sarebbe avvenuta per futili motivi. Zanni intervenne in aiuto di un compagno che, al sera del 19 settembre 2015, ebbe un alterco con una comitiva di ragazzi giunti nei pressi della stessa pizzeria.
  • Omicidio Zanni
Altri contenuti a tema
2 Biagio come Willy: cinque anni fa a Trani il pestaggio mortale Biagio come Willy: cinque anni fa a Trani il pestaggio mortale Allora molte meno persone si indignarono del concittadino ucciso per sedare una rissa
Omicidio Zanni, dalla Corte d'Assise due condanne per rissa pluriaggravata Omicidio Zanni, dalla Corte d'Assise due condanne per rissa pluriaggravata Quattro anni per Gianluca Napoletano e due anni e sei mesi per Gabriele Lorusso
7 Omicidio Zanni, non ammesso il Comune come parte civile Omicidio Zanni, non ammesso il Comune come parte civile In tribunale presente anche il sindaco Bottaro
3 Omicidio Zanni, il Comune proverà a costituirsi parte civile Omicidio Zanni, il Comune proverà a costituirsi parte civile L'avvocato di Pilato difenderà l'ente tranese pro bono
33 Omicidio Zanni, parla il fratello: «Solo promesse, ci hanno lasciati soli» Omicidio Zanni, parla il fratello: «Solo promesse, ci hanno lasciati soli» La denuncia di Francesco a due anni dalla morte
Omicio Zanni, al via anche il processo in Corte d'Assise Omicio Zanni, al via anche il processo in Corte d'Assise Il Comune non si costituisce parte civile
3 Bulli fuori controllo e impuniti: adesso basta! Bulli fuori controllo e impuniti: adesso basta! MAZZA E PANELLA - di Giovanni Ronco
Caso Zanni, processo in Corte d'Assise per Gianluca Napoletano Caso Zanni, processo in Corte d'Assise per Gianluca Napoletano Risponde di concorso anomalo in omicidio. A giudizio un altro giovane per rissa
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.