Parco di passaggio urbano
Parco di passaggio urbano
Vita di città

Parco di passaggio urbano: presentato il percorso dell'associazione Architauri

Aldo Pinto: «Abbiamo cercato di creare un collegamento naturale tra il quartiere Stadio ed il centro città»

Estratto dell'intervento - Laboratorio di idee per la città di Trani

"Vi mostreró un percorso, a partire dal progetto approvato, che spiegheró soltanto per chi non lo conoscesse, passando per degli esempi virtuosi, fino ad arrivare alla nostra proposta di "parco di passaggio urbano". Abbiamo cercato di creare un collegamento piacevole, vivibile, naturale tra il quartiere stadio ed il centro città. Diamo un sguardo al progetto approvato (successivamente sarà chiarito dall' ing. Tondolo che questo progetto non è stato approvato dal comune di Trani):

I punti critici:
Senso unico, rampa per diversamente abili non diretta, traffico non studiato con i sensi di marcia in via Togliatti e l'imbuto da via Verdi oltre che dalla stessa via Annibale Maria di F.; chi dal quartiere vuole andare in città in auto dovrebbe comunque fare il giro dal ponte di via Istria o dal ponte romano. Resta il discorso dell'attraversamento di un sottovia pedonale sempre molto angusto e di non piacevole percorrenza.

Vi porto l'esempio della vicina Bari, qui il progetto è molto più ampio, data la vastità della stazione, E si concentra proprio sul collegamento verde tra le parti di città tagliate dalla ferrovia. Poi vi mostro un progetto molto interessante, un po' più lontano da bari, dove hanno convertito un vecchio percorso della metro in parco urbano, proprio per farvi notare come sia possibile sviluppare dei parchi con forme differenti dall'immaginario collettivo del parco. In ultimo altri esempi, che stanno nascendo sempre più numerosi, di ponti verdi per gli animali, per la natura, sulle autostrade. Quindi un riappropriarsi dello spazio naturale, della vita tagliata in due da una strada o da una ferrovia, questo è molto importante perchè anche gli animali, preferiscono attraversare la natura piuttosto che per strada...

...da qui la nostra proposta di creare una connessione verde, naturale, piacevole da attraversare e da vivere, che non abbia vincoli di orari o condizioni meteorologiche, pensate ad un allagamento di un sottopasso pedonale, taglierebbe fuori il quartiere in caso di pioggia. Per questo abbiamo coinvolto le associazioni che ringrazio: legambiente Trani, proloco Trani, ciclomurgia, il colore degli anni, bene comune, colabory, anima terrea.

Passiamo ad analizzare la prima parte del progetto, nodo focale proprio del passaggio di via Annibale M.d.F., spiegando le varie tipologie di accesso (scale e rampe per diversamente abili) e la possibilità di realizzare locali di servizio a quota strada. Poi il piano superiore, con il parco di villa bini che sale in quota, con dei terrazzi e la rampa per diversamente abili, costeggiata da scale.

Questa tipologia di intervento si potrebbe applicare a diverse parti di città tagliate dalla ferrovia, ma si potrebbe anche estendere verso il ponte di via Istria, andando a creare nello stesso modo un parco in quota che collegherebbe e coprirebbe tutto il tratto di binari. Questo ci porta anche allo studio della viabilità dal ponte di via Istria a via Verdi, per collegare anche via Annibale M.d.F con il ponte esistente."

Al termine della presentazione e del "racconto" ci sono stati diversi interventi, la partecipazione della cittadinanza ha superato ogni previsione, e il dibattito scaturito a fine intervento ha senza dubbio posto in essere diverse criticità della città di Trani, che continueremo ad affrontare con altri Laboratori di idee. Vorrei sottolineare la presenza dell' ing. Tondolo, assessore del comune di Trani, che con il suo intervento conclusivo ha fatto chiarezza sullo stato attuale del progetto del sottovia del passaggio a livello di via Annibale M.d.F. Lo ringrazio per aver colto la nostra proposta e la nostra buona volontà di partecipare e condividere progetti che potrebbero cambiare il volto della nostra città ed il modo di viverla.

Arch. Aldo Pinto,
presidente associazione Architauri

11 fotoParco di passaggio urbano
Parco di passaggio urbanoParco di passaggio urbanoParco di passaggio urbanoParco di passaggio urbanoParco di passaggio urbanoParco di passaggio urbanoParco di passaggio urbanoParco di passaggio urbanoParco di passaggio urbanoParco di passaggio urbanoParco di passaggio urbano
  • Quartiere stadio
Altri contenuti a tema
Correva l'anno 2003, ad oggi nessuna notizia del progetto del passaggio a livello di via Sant’Annibale Maria di Francia Correva l'anno 2003, ad oggi nessuna notizia del progetto del passaggio a livello di via Sant’Annibale Maria di Francia Michele Bufi (quartiere Stadio): «Prendiamo atto del diffuso sentimento di sfiducia e di preoccupazione che affligge i residenti»
Sipario sull'estate del quartiere Stadio con i Killerkom Sipario sull'estate del quartiere Stadio con i Killerkom Sabato in Villa Guastamacchia la cover band di Vasco Rossi
Estate del quartiere Stadio, domenica in scena la caccia al tesoro Estate del quartiere Stadio, domenica in scena la caccia al tesoro Giornata dedicata ai ragazzi tra le vie del centro storico
Estate del quartiere Stadio, domani visita guidata nel centro storico di Trani Estate del quartiere Stadio, domani visita guidata nel centro storico di Trani Al via anche la rassegna di spettacoli e appuntamenti culturali
Estate del quartiere stadio, tutto pronto per la rassegna 2018 Estate del quartiere stadio, tutto pronto per la rassegna 2018 In programma spettacoli e appuntamenti culturali, lunedì la presentazione a Villa Guastamacchia
2 Sottovia in via Corato, il movimento "Impegno Civico" organizza una protesta Sottovia in via Corato, il movimento "Impegno Civico" organizza una protesta Oggi gazebo informativo e raccolta firme per sollecitare l'inizio dei lavori
Sottovia in via Corato, il Comitato Quartiere Stadio a muso duro contro il movimento promotore Sottovia in via Corato, il Comitato Quartiere Stadio a muso duro contro il movimento promotore «Riteniamo rischiosa la chiusura del passaggio a livello in assenza di un'alternativa»
1 Quartiere Stadio, per il sottopasso è necessario far presto: entro il 2022 Quartiere Stadio, per il sottopasso è necessario far presto: entro il 2022 Questo il limite temporale imposto dalle Ferrovie dello Stato
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.