Cane a passeggio
Cane a passeggio
Vita di città

Quartiere Pozzo Piano, cani deceduti per presunti avvelenamenti

Il sindaco annuncia: «In settimana controlli capillari di Polizia locale e guardie zoofile dell'Oipa»

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Il quartiere Pozzo Piano è nelle ultime settimane di nuovo teatro di presunti avvelenamenti su cani. Dopo il caso del gatto ritrovato morto a colpi di arma da fuoco, accaduto non molto tempo fa, ora a far indignare un intero quartiere è il rinvenimento, da parte di alcuni residenti, di alcune "polpette" contenenti veleno (le ultime sono state ritrovate nelle scorse ore in via Camposele e via Pola) e che avrebbero causato il decesso già di diversi esemplari della zona. Usiamo il condizionale perché finora i decessi non sono stati denunciati alle autorità competenti e sulle carcasse degli animali deceduti non sono stati eseguiti gli esami tossicologici.

Il preoccupante fenomeno è ripiombato sui social suscitando ira e sdegno da parte dei proprietari degli amici a quattro zampe. In particolare, è sul gruppo Facebook "Canispia" che alcuni utenti stanno tenendo alta l'attenzione e organizzando una raccolta firme utile per presentare un esposto in Comune.In realtà, la vicenda è già nota a Palazzo di Città. E' stata, in particolare, la consigliera di opposizione Raffaella Merra, da sempre sensibile alle questioni animaliste, ad ergersi come portavoce e promettere di far luce sull'annosa questione. La stessa, nei giorni scorsi, in accordo con l'assessore al ramo, aveva preannunciato interventi di bonifica e maggiori controlli nella zona. Il sindaco Bottaro ha rotto il silenzio nella giornata di ieri e sulla sua pagina Facebook ha scritto: «Stiamo seguendo con molta attenzione il caso degli animali avvelenati nella zona sud della città. Preannuncio che già nel corso di questa settimana partiranno dei capillari controlli congiunti da parte della Polizia locale e delle guardie zoofile dell'Oipa».

Infine, l'invito in linea generale per i proprietari dei cani di Pozzo Piano resta quello di prestare la massima attenzione ed evitare che durante la consueta passeggiata gli animali possano ingerire qualsiasi cosa che potrebbe rivelarsi fatale.
  • Pozzopiano
Altri contenuti a tema
7 Zona Pozzopiano, storia di una lezione di civiltà da un dodicenne Zona Pozzopiano, storia di una lezione di civiltà da un dodicenne Il ragazzo alle prese con il mancato rispetto delle regole
2 Dopo 40 anni cade il muro di Pozzo Piano Dopo 40 anni cade il muro di Pozzo Piano Al via il cantiere per l’allargamento della strettoia. La soddisfazione del comitato di quartiere
Ampliamento della strettoia di via Pozzopiano, approvato il progetto definitivo dalla Giunta Ampliamento della strettoia di via Pozzopiano, approvato il progetto definitivo dalla Giunta Dichiarata la pubblica utilità dell'opera
1 Strettoia di Pozzopiano, ancora nessun intervento? Strettoia di Pozzopiano, ancora nessun intervento? Si parlava d'inizio lavori a fine estate, ora siamo quasi a metà novembre ma ancora nessun segnale
Andrea Lovato, strettoia di Pozzopiano, parcheggi e borracce: le pagelle Andrea Lovato, strettoia di Pozzopiano, parcheggi e borracce: le pagelle Tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
Oneri di urbanizzazione: una possibile risorsa per la "svolta" del quartiere Pozzopiano Oneri di urbanizzazione: una possibile risorsa per la "svolta" del quartiere Pozzopiano Il comitato: «Chiediamo ai nostri rappresentanti una valutazione attenta, controlli rigidi e una grande determinazione»
Conferimenti di rifiuti fuori orario, il Comitato Pozzopiano: «Totale mancanza di rispetto» Conferimenti di rifiuti fuori orario, il Comitato Pozzopiano: «Totale mancanza di rispetto» E raccomandano: «Si pregano i cittadini e i residenti a collaborare al fine di iniziare un percorso virtuoso»
Pozzopiano: Nacci facci sognare o facci la grazia Pozzopiano: Nacci facci sognare o facci la grazia Un quartiere residenziale e chic ma abbandonato dalle istituzioni
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.