S francesco
S francesco
Vita di città

Quell'ombra serale di San Francesco alla stazione: un buio triste e irrispettoso

La segnalazione di Francesco Pansitta, poeta e "nonno Ciccio" del teatro dialettale tranese

Sorella Luna: se potesse, la luna, resterebbe accesa tutte le notti per illuminare quella statua al centro di una piazza che ha sempre più il sapore della desolazione. Una piazza che un tempo era "graziosa e accogliente": ricordo bene le parole di un gruppo di insegnanti che quarant'anni fa arrivò nella nostra città da La Spezia per un gemellaggio con la mia classe delle medie. Caspita, quarant'anni, fa impressione. Soprattutto se di mezzo non c'è un miglioramento, ma un inaridimento, in un luogo che dovrebbe essere il biglietto da visita della Città, non con i grandi store delle grandi stazioni metropolitane ma, a fare il paio con una cittadina elegante come è o dovrebbe essere la nostra, qualche negozietto artigianale o di enogastronomia, un piccolo ristoro, un posto dove comprare una cartolina a qualunque ora arrivi, una piccola edicola, qualche panchina all'ombra dove attendere di andare via o dove godersi l'arrivo in attesa di un taxi o di un proprio amico o familiare che ci venga a prendere.

È così amareggiato il post di Facebook in cui Francesco Pansitta - autore dialettale che con ironia, emozione, dolore, letizia racconta in versi o nelle sue esibizioni con "nonno Ciccio" le vicende della nostra città - che non è riuscito neanche a esprimerlo in poesia, come fa spesso, quanto sia triste quella statua di San Francesco in mezzo a una fontana buia, che appare come un'ombra abbandonata. In un'epoca in cui oltretutto il messaggio universale del patrono d'Italia oltrepassa i confini di ogni religione perché è un messaggio di Pace, di Amore, appunto di accoglienza. Città mistica, Trani, delle processioni con tutti in prima fila e dei fuochi d'artificio a ogni occasione di santità: incapace di onorare una statua che era stata benedetta - costata, si presune - salutata come un rinnovamento di modernità e di bellezza sotto l'egida della protezione di San Francesco. Le parole del post di Francesco Pansitta -che non perde occasione di elogiare la bellezza della nostra Trani e si presta ogni giorno nella sua attività commerciale di fare un' accoglienza che manca - che accompagnano il video della statua che appare come un'ombra chiedono poco: un paio di faretti, ma, soprattutto un po' di rispetto per il Santo, per chi lo ama e gli è devoto; e per la Città. Provaci, Francesco scrivila una bella poesia dedicata a San Francesco nostro, il santo di tutti, il santo dell'Amore, della Pace, della Bellezza della Natura e dell'Umanità e di valori semplici e troppo spesso dimenticati.
."..il mio SANTO " SAN FRANCESCO "
sul piazzale della Stazione di TRANI
""SPENTO"" e nell'INDIFFERENZA
....di chi gli passa davanti
Sicuramente non è una priorità per la CITTÀ , però , non chiedo la vasca accesa con gli zampilli d'acqua in funzione , ma almeno un paio di faretti , che partono dal basso della STATUA , con un po' di VERDE ornamentale , sarebbe anche un bel bigliettino da visita, per tutti quelli che arrivano o partono dalla stazione, e soprattutto per i devoti al SANTO.
  • Stazione di Trani
Altri contenuti a tema
6 Disagi alla stazione dopo le Frecce Tricolori a Trani, arriva la replica di Trenitalia Disagi alla stazione dopo le Frecce Tricolori a Trani, arriva la replica di Trenitalia «Il personale di Customer care di Trenitalia e la Polfer hanno gestito i flussi»
Dopo l'Air Show a Trani: disagi alla stazione FS, colte da malore alcune persone Dopo l'Air Show a Trani: disagi alla stazione FS, colte da malore alcune persone Organizzazione impeccabile da parte del Comune ma con i treni diversi problemi
1 "Qualche ielte, se nè scherdàte...de San Francesche" ecco la poesia di Francesco Pansitta "Qualche ielte, se nè scherdàte...de San Francesche" ecco la poesia di Francesco Pansitta Promessa mantenuta, per sollevare l'attenzione sul buio della statua alla stazione
Polizia di Stato e Polizia Locale sventano il tragico gesto di una donna Polizia di Stato e Polizia Locale sventano il tragico gesto di una donna ll drammatico episodio sui binari della Stazione di Trani
Allarme bomba a Trani, individuato dalle telecamere un uomo incappucciato Allarme bomba a Trani, individuato dalle telecamere un uomo incappucciato Al vaglio delle forze dell'ordine la sagoma che ha posizionato il beauty case nella stazione
Cade un pezzo di pensilina di vetro sul piazzale della stazione, illese per un soffio due donne Cade un pezzo di pensilina di vetro sul piazzale della stazione, illese per un soffio due donne Il pannello si è distaccato mentre le signore aspettavano l'autobus
1 Stazione di Trani in preda ai vandali, giochi pericolosi sui binari e calci alle porte dei treni Stazione di Trani in preda ai vandali, giochi pericolosi sui binari e calci alle porte dei treni Un cittadino racconta la sua esperienza di sabato sera
11 "Al freddo come cani": continuano le lamentele per la sala d'attesa chiusa alla stazione "Al freddo come cani": continuano le lamentele per la sala d'attesa chiusa alla stazione Attendere l'arrivo dei treni e arrivare alla stazione di Trani diventa sempre più disagevole
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.