Raimondo Lima
Raimondo Lima
Politica

Raimondo Lima lancia la sua candidatura: «Per Comune e Regione raddoppio il mio impegno»

Il consigliere comunale tranese candidato sia al Consiglio comunale che al Consiglio regionale

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
«Sono pronto a raddoppiare il mio impegno per Trani e per l'intero Territorio provinciale. Ho scelto di formarmi, crescere e restare nella mia terra perchè credo nelle sue potenzialità. Ho scelto di non abbandonarla, ma di servirla e combattere per essa. L'impegno politico e le candidature non si improvvisano, si costruiscono nel tempo.

In questi anni, insieme alla mia Comunità, abbiamo macinato migliaia di chilometri. Abbiamo seminato e costruito rapporti umani e politici in ogni angolo della nostra piccola e grande provincia di Barletta Andria Trani. Dopo 2 mandati elettivi nel Consiglio comunale della mia Trani e 20 anni di militanza, sono pronto a raddoppiare il mio impegno per servire l'intero Territorio provinciale, in seno al Consiglio della Regione Puglia. Siamo le scarpe piene di fango e le mani pulite.

Siamo la vera alternativa alle sinistre che governano la Puglia da 15 anni».

Qui il video di presentazione.

CHI E' RAIMONDO LIMA
Classe 1986, 34 anni, maturità classica, laurea in Giurisprudenza. Attualmente capogruppo consiliare al secondo mandato elettivo al Comune di Trani, Segretario provinciale BAT e Membro Direzione nazionale di Fratelli d'Italia. Da sempre a destra e in prima linea. Nel 2004, a 18 anni, viene eletto rappresentante d'Istituto presso il Liceo classico "De Sanctis" nelle fila di Azione Studentesca, movimento studentesco della destra giovanile.

Con le sue 549 preferenze è tra i più suffragati alle amministrative del 2012, risultando a 25 anni, nell'assise, il più giovane consigliere comunale della città di Trani e presidente della 1^commissione consiliare permanente (Polizia Municipale, Personale, Diritto alla Salute, Innovazioni tecnologiche, Protezione civile).

Iscritto in AN nel 2000 è militante di Azione Giovani dall'età di 14 anni ricoprendo diversi incarichi sia nel movimento giovanile di AN, che nel PDL successivamente, di cui ne diventa dirigente nazionale giovanile. Dal 2008 è punto di riferimento nel nord barese della destra sociale. Con lo scioglimento del PDL aderisce al partito fondato da Giorgia Meloni Fratelli d'Italia An di cui ne è divenuto, dal 2013, segretario provinciale della provincia Barletta Andria Trani. Con la sua segreteria, il partito si radica in tutti e dieci i comuni della Sesta provincia pugliese eleggendo e facendo aderire al partito, amministratori in più comuni riuscendo ad eleggere un consigliere provinciale. Nel congresso fondativo del partito (marzo 2014) viene eletto membro dell'Assemblea nazionale, divenendone dirigente nazionale.

A febbraio 2013 è stato nominato membro del coordinamento nazionale "ANCI Giovane". Da sempre impegnato nell'associazionismo cattolico. Dal 2007 è presidente provinciale dell'Ente di promozione sportiva, sociale e ambientale ASI che conta sull'intero territorio provinciale, un centinaio di associazioni, circoli e alcune migliaia di tesserati ( nel 2012, il congresso dell'Ente lo ha eletto Consigliere nazionale in rappresentanza dei Comitati periferici).

Con 400 preferenze, nel maggio 2015, nonostante le macerie del centrodestra tranese causate dalle vicende giudiziarie, viene rieletto per la seconda volta consecutiva Consigliere comunale della città di Trani, divenendo Capogruppo consiliare di Fratelli d'Italia e in seguito eletto vice presidente della IV commissione consiliare permanente (Lavori Pubblici, Ambiente, Ecologia, Salvaguardia della costa, Centro storico, Servizi cimiteriali, Verde Pubblico) risultando, per presenze, interrogazioni, mozioni e atti, tra i consiglieri comunali più attivi dell'intera legislatura.

Il secondo congresso nazionale (dicembre 2017) di Fratelli d'Italia lo elegge membro della Direzione nazionale. Alle elezioni politiche del 2018 è tra i più giovani candidati alla Camera dei Deputati nel collegio BAT-Foggia nelle fila di Fratelli d'Italia, contribuendo, insieme ad altri amministratori della BAT, all'elezione del capolista e onorevole del Territorio Marcello Gemmato. Ad aprile 2019, Giorgia Meloni lo nomina commissario provinciale di Bari e provincia.
  • Raimondo Lima
Altri contenuti a tema
2 Cosa dicono di Raimondo Lima dalla Provincia, da Roma e da Bruxelles Cosa dicono di Raimondo Lima dalla Provincia, da Roma e da Bruxelles Il consigliere comunale tranese ha chiesto agli amici che lo conoscono di raccontare di lui
Coronavirus, Lima (FdI): «La Puglia non abbassi la guardia» Coronavirus, Lima (FdI): «La Puglia non abbassi la guardia» Il consigliere comunale: «Se c’è da “tagliare” il presidente Emiliano eviti di farlo in ambito sanitario»
Bollette dell’Acquedotto pugliese, FdI Puglia chiede lo stop ad Emiliano Bollette dell’Acquedotto pugliese, FdI Puglia chiede lo stop ad Emiliano Raimondo Lima: «Economia turistica in ginocchio. Necessari urgenti interventi di sostegno»
Coronavirus, Lima (Fdi): «Chi lavora e produce non ha bisogno di prestiti, ma finanziamenti a fondo perduto» Coronavirus, Lima (Fdi): «Chi lavora e produce non ha bisogno di prestiti, ma finanziamenti a fondo perduto» «Un accesso al credito garantito dalla Regione Puglia non è lo strumento finanziario utile in questo momento»
Riqualificazione area in via Di Vittorio, Lima contesta l'assenza di una gara ad evidenza pubblica Riqualificazione area in via Di Vittorio, Lima contesta l'assenza di una gara ad evidenza pubblica Il consigliere FdI: «Se il beneficiario e investitore non fosse stato Don Dino ma un imprenditore che sarebbe successo?»
Impianto di biometano a Trani, botta e risposta tra Lima (FdI) e il Sindaco Impianto di biometano a Trani, botta e risposta tra Lima (FdI) e il Sindaco Il consigliere: «Non rispettata la volontà politica della città». Bottaro: «Ricorreremo al TAR»
Chiavi della città e risvolti pericolosi: un quadro da 0 in pagella Chiavi della città e risvolti pericolosi: un quadro da 0 in pagella Dal circolo Dino Risi agli incontri clandestini tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
Relazione antimafia 2019, la Bat è «lo scenario criminale tra i più complessi nella Regione» Relazione antimafia 2019, la Bat è «lo scenario criminale tra i più complessi nella Regione» Il consigliere Lima (Fdi) commenta le carte della DIA, in particolare l'operazione "Chiavi della città"
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.