Incontro al Museo Diocesano
Incontro al Museo Diocesano
Eventi e cultura

Da Chicago a Trani: la Diocesi recupera 109 pergamene antiche

Il vescovo Picchierri: «Oggi ci riappropriamo delle radici della nostra cultura»

In un Museo Diocesano completamente restaurato e riaperto al pubblico, il vescovo monsignor Giovan Battista Picchierri è rientrato in possesso di 109 pergamene risalenti al XIV-XVI. Si conclude così una delle fasi dell'indagine seguita del comando Tutela Patrimonio Culturale dei carabinieri di Roma, che hanno fatto luce su un ingente furto di beni archivistici e bibliografici avvenuto tra i primi anni '70 e gli '80, da biblioteche e archivi, ecclesiastici o comunali pugliesi.

«Questa sera gioisco insieme con voi per questo importante avvenimento - ha dichiarato l'arcivescovo -. Questa operazione di recupero ha impegnato tanti soggetti autorevoli: la Sovrintendenza archivistica di Puglia e Basilicata, il Nucleo dei carabinieri per la Tutela al Patrimonio culturale. Come servo di questa Chiesa locale devo ringraziare tutti i protagonisti di questa operazione perché ci hanno consentito di riappropriarci di quelle che sono le radici della nostra cultura. Non si può essere figli del tempo senza la storia, vivremo - ha concluso - nella presunzione più cieca e buia».

«Questa giornata conclude un iter molto lungo, iniziato nel 2007», ha proseguito Maria Carolina Nardella, soprintendente archivistico della Puglia e della Basilicata. «Già l'Fbi aveva capito che quel patrimonio era internazionale, ma soprattutto che lo stesso provenisse dalla Puglia. Sulle pergamene, 109 in totale, è stato effettuato un lungo lavoro. Il recupero è il frutto di un lavoro di sinergia tra le autorità nazionali (Sovrintendenza archeologica di Bari e comando dei carabinieri Nucleo Tutela del Patrimonio culturale di Roma) e internazionali (Fbi di Chicago)».

La parola è poi passata a Michelangela Stefàno, comandante nucleo Tutela Patrimonio culturale dei carabinieri. «I beni culturali ecclesiastici - ha detto l'ufficiale dell'Arma - rappresentano un'enorme parte del patrimonio artistico del nostro Paese. Abbazie, monasteri, cattedrali custodiscono due millenni di storia composta suddivise tra opere pittoriche, scultoree e patrimonio librario. Nasce quindi l'esigenza di tutelare con un sistema congiunto questo ingente patrimonio per ostacolare furti e traffico clandestino internazionale di questi beni. La tutela del patrimonio culturale - ha proseguito - deve essere vissuta come un dovere. Questo reparto dei carabinieri, istituito nel 1969, è proposto per contrastare una tipologia di criminalità che è diversa dal solito, caratterizzata spesso, come in questo caso, da profili di trans nazionalità».

Per ultimo l'intervento di Carla Palma, funzionario della Soprintendenza archivistica della Puglia e della Basilicata. «Sulle pergamene - ha spiegato - è intervenuto lo studio di una professionista specializzata in paleografia, Corina Drago, mentre la Sovrintendenza ha contribuito invece nell'individuare gli archivi di provenienza: tre appartengono alla Curia arcivescovile di Trani, una a quella di Bisceglie, la parte restante appartiene ai numerosi archivi ecclesiastici di Barletta».
Consegna di 109 pergamene alla diocesi: l'incontro al Museo DiocesanoConsegna di 109 pergamene alla diocesi: l'incontro al Museo DiocesanoConsegna di 109 pergamene alla diocesi: l'incontro al Museo DiocesanoConsegna di 109 pergamene alla diocesi: l'incontro al Museo DiocesanoConsegna di 109 pergamene alla diocesi: l'incontro al Museo DiocesanoConsegna di 109 pergamene alla diocesi: l'incontro al Museo DiocesanoConsegna di 109 pergamene alla diocesi: l'incontro al Museo DiocesanoConsegna di 109 pergamene alla diocesi: l'incontro al Museo DiocesanoConsegna di 109 pergamene alla diocesi: l'incontro al Museo DiocesanoConsegna di 109 pergamene alla diocesi: l'incontro al Museo DiocesanoConsegna di 109 pergamene alla diocesi: l'incontro al Museo Diocesano
  • Polo Museale
  • Diocesi di Trani
  • beni culturali
Altri contenuti a tema
Don Mimmo de Toma lascia la guida della pastorale tranese Don Mimmo de Toma lascia la guida della pastorale tranese Nuove nomine per don Gaetano Lops e don Enzo de Ceglie
Solennità del Corpus Domini, tornano le messe cittadine ma non le processioni Solennità del Corpus Domini, tornano le messe cittadine ma non le processioni A Trani celebrazione all'aperto sul piazzale della Cattedrale
Al Polo Museale in esposizione la Lettera 22 tricolore Al Polo Museale in esposizione la Lettera 22 tricolore L'ultima arrivata targata Olivetti per omaggiare la Nazione
Samuele Bersani a Trani per Fuori Museo Samuele Bersani a Trani per Fuori Museo Il 19 agosto in Piazza Duomo col suo tour "Estemporaneo"
Un'estate a Trani: cartellone di spettacoli in attesa dell'ufficialità Un'estate a Trani: cartellone di spettacoli in attesa dell'ufficialità Date e luoghi saranno resi noti nei prossimi giorni
La tranese Carla Anna Penza vincitrice del progetto giornalistico promosso da "In Comunione" La tranese Carla Anna Penza vincitrice del progetto giornalistico promosso da "In Comunione" Il riconoscimento per il suo articolo pubblicato sulla rivista diocesana
Il Polo Museale riapre al pubblico dopo le restrizioni covid Il Polo Museale riapre al pubblico dopo le restrizioni covid L'accesso su prenotazione e per i gruppi fino ad un massimo di 20 persone
A Trani festeggiamenti in onore della Madonna dell'Apparizione A Trani festeggiamenti in onore della Madonna dell'Apparizione Il programma delle funzione religiose
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.